LEGGE 28 febbraio 1986, n. 41

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 1986).

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2012)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 28-2-1986
                              Art. 29.

  1. A decorrere dal 1 gennaio 1986 le regioni e le province autonome
di  Trento  e di Bolzano, in relazione agli obiettivi definiti con la
programmazione regionale e locale, nonche', se necessario, allo scopo
di  garantire  il pareggio dei bilanci delle unita' sanitarie locali,
possono prevedere:
    a)  la  erogazione delle prestazioni di cui ai commi 1, 2 e 3 del
precedente  articolo  28  in  forma indiretta con partecipazione alle
spese anche differenziata per reddito;
    b)  maggiorazioni  delle  vigenti  quote  di  partecipazione  dei
cittadini  al costo delle prestazioni, ferma restando l'esenzione dei
soggetti  esonerati  dalla  partecipazione  stessa  in  base  a leggi
nazionali;
    c)  la temporanea eliminazione dalle prestazioni erogate a carico
del  Servizio  sanitario  nazionale,  ai  sensi dell'articolo 7 della
legge  23  ottobre  1985, n. 595, recante norme per la programmazione
sanitaria e per il piano sanitario triennale 1986-1988, di una o piu'
delle   seguenti   prestazioni:   prestazioni   specialistiche  e  di
diagnostica strumentale a domicilio; prestazioni fisioterapiche oltre
due cicli nell'anno, salvo documentate forme croniche; prestazioni di
assistenza  infermieristica  e  ostetrica a domicilio; prestazioni di
ricovero  ospedaliero  in assistenza indiretta, salvo quanto previsto
dal  comma  5  dell'articolo  3 della detta legge 23 ottobre 1985, n.
595.  Le  prestazioni  di  cui  sopra possono tuttavia essere erogate
quali  prestazioni  facoltative  nel  rispetto di quanto disposto dal
comma 7 dell'articolo 3 della stessa legge.
  2.  Tale  previsione  va  formulata,  di  regola,  al momento della
ripartizione  del  fondo  sanitario  regionale  alle unita' sanitarie
locali.
  3.  Restano  ferme le disposizioni di cui al comma 4 del precedente
articolo 28.