LEGGE 17 aprile 1985, n. 141

Perequazione dei trattamenti pensionistici in atto dei pubblici dipendenti.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 11/05/1988)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 31-10-1987
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4. 
 
  Con decorrenza dal 1 gennaio  1984,  l'importo  annuo  lordo  delle
pensioni dirette, indirette e di reversibilita' della  Cassa  per  le
pensioni ai dipendenti degli enti locali, della Cassa per le pensioni
ai sanitari e della Cassa per le pensioni agli insegnanti di asilo  e
di scuole elementari parificate, relative a cessazioni  dal  servizio
anteriori al 1 febbraio 1981, e'  aumentato  applicando  le  seguenti
percentuali all'importo spettante al 31  dicembre  1981,  considerato
con esclusione dell'indennita' integrativa speciale, delle  quote  di
aggiunta di famiglia e degli  emolumenti  accessori  previsti  per  i
titolari di pensione di privilegio,  rispettivamente,  per  le  prime
lire  4.000.000,  per  l'eccedenza  fino  a  lire  8.000.000  e   per
l'ulteriore eccedenza: 
    a) del 40, del 30 e del 25 per cento, per le cessazioni anteriori
al 1 gennaio 1958; 
    b) del 30, del 25 e del 20 per cento, per  le  cessazioni  dal  1
gennaio 1958 al 30 giugno 1965; 
    c) del 25, del 20 e del 15 per cento, per  le  cessazioni  dal  1
luglio 1965 al 31 dicembre 1974; 
    d) del 20, del 15 e del 10 per cento, per  le  cessazioni  dal  1
gennaio 1975 al 30 settembre 1978; 
    e) del 15, del 10 e del 5 per cento,  per  le  cessazioni  dal  1
ottobre 1978 al 31 gennaio 1981. ((1)) 
  Con effetto dal 1 gennaio 1984 gli importi indicati  nella  tabella
unita alla legge 27 aprile 1981, n. 167, sono aumentati, per la Cassa
pensioni ufficiali giudiziari  ed  aiutanti  ufficiali  giudiziari  e
coadiutori, del 20 per cento. 
  Gli  importi  degli  aumenti  di  cui  ai  commi  precedenti   sono
maggiorati del 50 per cento con effetto dal 1 gennaio 1985. 
  Gli oneri relativi ai miglioramenti di  cui  al  presente  articolo
sono a carico delle Casse pensioni facenti parte  degli  Istituti  di
previdenza. 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (1) 
  Il D.L. 31 agosto 1987, n. 359, convertito con modificazioni  dalla
L. 29 ottobre 1987, n. 440, ha disposto (con l'art. 22, comma 9)  che
"Gli importi degli aumenti previsti dall'articolo 4, comma  1,  della
legge 17 aprile 1985, n. 141, sono maggiorati dell'ulteriore misura 
del 50%, con effetto dal 1 luglio 1987."