LEGGE 26 luglio 1984, n. 413

Riordinamento pensionistico dei lavoratori marittimi.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 16/01/2014)
Testo in vigore dal: 17-1-2014
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 31. 
          (Eta' di pensionamento per particolari categorie) 
 
  1. I lavoratori marittimi possono ottenere la  pensione  anticipata
di vecchiaia, al compimento del ((cinquantaseiesimo anno di eta' fino
al 31 dicembre 2015, cinquantasettesimo  anno  di  eta'  fino  al  31
dicembre 2017 e cinquantottesimo anno di  eta'  a  decorrere  dal  1°
gennaio 2018)), purche' facciano valere  millequaranta  settimane  di
contribuzione - esclusi i periodi assicurativi non corrispondenti  ad
attivita' di navigazione - accreditata ai sensi della presente  legge
nonche' della normativa preesistente, di cui almeno  cinquecentoventi
settimane di effettiva navigazione  al  servizio  di  macchina  o  di
stazione radiotelegrafica di bordo. 
  2. Ai  fini  del  conseguimento  dei  requisiti  di  cui  al  comma
precedente i servizi  militari  sono  considerati  utili  e  valutati
secondo la normativa vigente nell'assicurazione generale obbligatoria
e  tenendo  conto  del  beneficio  previsto  dall'articolo  23  della
presente legge. 
  3. La pensione di cui al presente articolo e' equiparata,  a  tutti
gli effetti, alla  pensione  di  vecchiaia  prevista  dalla  predetta
assicurazione generale obbligatoria e spetta ai  superstiti  in  base
alle norme dell'assicurazione stessa.