LEGGE 6 agosto 1984, n. 425

Disposizioni relative al trattamento economico dei magistrati.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2000)
Testo in vigore dal: 9-8-1984
                               Art. 3.

  Con  effetto  dal  1  luglio  1983  la progressione economica degli
stipendi  del personale di cui alla legge 19 febbraio 1981, n. 27, si
sviluppa  in  otto  classi  biennali  del 6 per cento, da determinare
sullo  stipendio  iniziale  di qualifica o livello retributivo, ed in
successivi   aumenti  biennali  del  2,50  per  cento,  da  calcolare
sull'ultima classe di stipendio.
  Gli  aumenti  periodici  biennali  per nascita di figli o per altre
situazioni  previste  dalle  vigenti norme sono attribuiti in ragione
del  2,50  per  cento,  da  calcolare  sulla  classe  stipendiale  di
appartenenza.  Essi sono riassorbibili con la successiva progressione
economica.