LEGGE 2 agosto 1982, n. 528

Ordinamento del gioco del lotto e misure per il personale del lotto.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2004)
Testo in vigore dal: 28-8-1982
                              Art. 18.

  Chiunque  offre  la  riffa  al pubblico mediante sorteggio di uno o
piu'  numeri  o con riferimento alle estrazioni del lotto pubblico e'
punito con l'ammenda da L. 100.000 a L. 1.000.000.
  Se l'oggetto della riffa e' di valore rilevante ovvero se l'offerta
e' clandestina, la pena e' raddoppiata.
  Le  pene  previste nel presente articolo e nell'articolo precedente
sono  aumentate  di un terzo se il reato e' commesso a mezzo stampa o
radiotelevisione.