LEGGE 14 maggio 1981, n. 219

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 19 marzo 1981, n. 75, recante ulteriori interventi in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del novembre 1980 e del febbraio 1981. Provvedimenti organici per la ricostruzione e lo sviluppo dei territori colpiti.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/06/2012)
Testo in vigore dal: 19-4-1984
aggiornamenti all'articolo
                              ART. 10.
          (Contributi e finanziamenti per la riparazione).

  ((COMMA  ABROGATO  DAL D.L. 28 FEBBRAIO 1984, N. 19, CONVERTITO CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 19 APRILE 1984, N. 80)).
  ((COMMA  ABROGATO  DAL D.L. 28 FEBBRAIO 1984, N. 19, CONVERTITO CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 19 APRILE 1984, N. 80)).
  Dall'importo   del  contributo,  determinato  ai  sensi  del  comma
precedente,  va  detratto  l'importo  del contributo gia' disposto ai
sensi   dell'articolo   3,   primo  comma,  lettera  d)  ed  e),  del
decreto-legge  26  novembre  1980,  n.  776, convertito in legge, con
modificazioni,  dalla  legge 22 dicembre 1980, n. 874, con esclusione
delle aliquote di importo relative ad opere provvisionali.
  ((COMMA  ABROGATO  DAL D.L. 28 FEBBRAIO 1984, N. 19, CONVERTITO CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 19 APRILE 1984, N. 80)).
  ((COMMA  ABROGATO  DAL D.L. 28 FEBBRAIO 1984, N. 19, CONVERTITO CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 19 APRILE 1984, N. 80)).
  Il  Ministro  dei  lavori pubblici definisce con proprio decreto la
normativa tecnica per le riparazioni e il rafforzamento degli edifici
danneggiati  dal sisma. Sulla base della stessa normativa il Ministro
dei  lavori  pubblici  definira'  il  limite  di  convenienza per gli
interventi   di   riparazione   e  conseguentemente  potranno  essere
riconosciute  agli  aventi  diritto  anche  le  spese necessarie alla
demolizione del vecchio edificio.
  Gli  aventi diritto al contributo di cui al precedente primo comma,
lettera  a), possono rinunciarvi, delegando al comune o ad altri enti
pubblici la progettazione, esecuzione e gestione dei lavori.