LEGGE 24 gennaio 1978, n. 14

Norme per il controllo parlamentare sulle nomine negli enti pubblici.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 06/08/1990)
Testo in vigore dal: 16-2-1978
                               Art. 7.

  Fatte  salve  le  incompatibilita'  sancite  da  leggi speciali, le
nomine  alle  cariche  di  cui  all'articolo  1,  eccettuati  i  casi
dell'articolo 5, sono incompatibili con le funzioni di:
    a) membro del Parlamento e dei consigli regionali;
    b) dipendente dell'amministrazione cui compete la vigilanza o dei
Ministeri   del   bilancio,   del   tesoro,  delle  finanze  e  delle
partecipazioni statali;
    c)  dipendente dello Stato che comunque assolva mansioni inerenti
all'esercizio della vigilanza sugli enti ed istituti;
    d)  membro  dei  consigli  superiori o di altri organi consultivi
tenuti  ad  esprimere pareri su provvedimenti degli organi degli enti
ed istituti;
    e)  magistrato  ordinario,  del Consiglio di Stato, dei tribunali
amministrativi  regionali,  della  Corte  dei  conti  e di ogni altra
giurisdizione speciale;
    f) avvocato o procuratore presso l'Avvocatura dello Stato;
    g)   appartenente   alle  forze  armate  in  servizio  permanente
effettivo.