LEGGE 21 dicembre 1977, n. 967

Procedure eccezionali per lavori urgenti ed indifferibili negli istituti penitenziari.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 27/12/1990)
Testo in vigore dal: 23-4-1981
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4.

  Nei   casi   in   cui  l'amministrazione  penitenziaria  non  possa
provvedervi  direttamente,  la  progettazione  e  la direzione lavori
delle  opere  di  cui all'articolo 1 potranno essere affidate, previa
apposita  convenzione  che  disciplini le cautele amministrative e le
responsabilita' di natura tecnica, agli uffici tecnici delle regioni,
delle  province  e  dei  comuni, nonche' a liberi professionisti, Gli
elaborati  progettuali sono sottoposti all'esame del comitato tecnico
amministrativo del Provveditorato alle opere pubbliche che esprime il
proprio parere entro il termine di trenta giorni dalla richiesta.
  Il   collaudo   delle   opere   eseguite   e'  affidato  a  tecnici
dell'amministrazione statale.
  I  limiti  di  importo, stabiliti dall'articolo 19, primo e secondo
comma,  del  regio  decreto  8  febbraio  1923,  n. 422, e successive
modificazioni, sono elevati da dieci a 150 milioni di lire. ((1))
---------------
AGGIORNAMENTO (1)
  La  L.  30  marzo  1981,  n.119, ha disposto (con l'art. 20) che "I
limiti  di  importo  previsti  dagli  articoli  3  e 4 della legge 21
dicembre  1977,  n.  967,  sono  raddoppiati  ed  agli  atti comunque
concernenti  le  opere  di  cui  al presente articolo si applicano le
disposizioni  di  cui  all'articolo  6 della stessa legge 21 dicembre
1977, n. 967."