LEGGE 27 dicembre 1975, n. 700

Modifiche della legge 1° dicembre 1948, n. 1438, istitutiva del regime agevolativo per la zona di Gorizia.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/12/2007)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 1-1-1976
al: 3-3-1986
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 5.

  Per  tutta  la  durata  della  presente  legge e' riconosciuta alla
camera  di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Gorizia
la  facolta'  di riscuotere un diritto di prelievo sui contingenti di
cui alla tabella A allegata alla presente legge.
  La  misura del diritto di cui al precedente comma sara' determinata
con   decreto   del   Ministro   per   l'industria,  il  commercio  e
l'artigianato di concerto con il Ministro per le finanze, su motivata
proposta   della   giunta   della  camera  di  commercio,  industria,
artigianato  e  agricoltura  di Gorizia integrata ai sensi del quinto
comma  del  presente  articolo. Il diritto non potra' determinarsi in
misura  superiore  al  cinquanta per cento dell'ammontare dei tributi
non applicati.
  All'accertamento  ed  alla  riscossione del diritto di cui al primo
comma  provvede  la  camera  di  commercio,  industria, artigianato e
agricoltura di Gorizia sulla base della determinazione dell'ammontare
dei  tributi  non  applicati  su  ciascuna  operazione eseguita dalla
dogana  di Gorizia secondo le modalita' stabilite dal Ministro per le
finanze.
  I  proventi  del  diritto  di  cui  sopra  affluiranno  ad un fondo
destinato  esclusivamente  al  finanziamento  di  interventi  per  la
promozione   dell'economia  della  provincia  di  Gorizia  e  per  la
realizzazione di infrastrutture socio-economiche.
  Alla  gestione del fondo secondo le destinazioni previste dal comma
precedente,  provvede la giunta della camera di commercio, industria,
artigianato  e  agricoltura  di Gorizia integrata a norma dell'ultimo
comma   dell'articolo   3   e  da  un  rappresentante  della  regione
Friuli-Venezia Giulia.
  Le  spese  di  amministrazione  del detto fondo sono a carico della
camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Gorizia.
  Il  bilancio  del  fondo  costituisce un allegato al bilancio della
camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Gorizia.
  Per  i prodotti di cui alla tabella A che non siano gia' soggetti a
disciplina  in  sede nazionale, il comitato provinciale dei prezzi di
Gorizia,  ove  richiesto  dalla  giunta  della  camera  di commercio,
industria,  artigianato  e  agricoltura di Gorizia, integrata a norma
del precedente quinto comma, fissera' i prezzi massimi di vendita.