LEGGE 22 dicembre 1975, n. 685

Disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope. Prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 08/05/2010)
Testo in vigore dal: 23-6-1985
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 23.
                    (((Distruzione delle sostanze
consegnate o messe a disposizione del Ministero della sanita)

  La  distruzione  delle  sostanze stupefacenti e psicotrope nei casi
previsti  dagli  articoli 21, 22 e 80-bis e' disposta con decreto del
Ministro della sanita' che ne stabilisce le modalita' di attuazione e
si  avvale  di  idonee  strutture  pubbliche locali, ove esistenti, o
nazionali.  In  tali  casi  il Ministro della sanita' puo', altresi',
richiedere   ai   prefetti   delle  province  interessate  che  venga
assicurata  adeguata  assistenza da parte delle forze di polizia alle
operazioni di distruzione. Il verbale relativo alle operazioni di cui
al secondo comma e' trasmesso al Ministero della sanita')).
----------------
AGGIORNAMENTO (2a)
  La  Corte Costituzionale, con sentenza 28 gennaio-22 febbraio 1983,
n.   31   (in   G.U.   1a  s.s.  02/03/1983,  n.  60)  ha  dichiarato
l'illegittimita'  costituzionale  della  presente  legge  nelle parti
concernenti  le  attribuzioni  delle  regioni,  in cui, relativamente
all'ambito  territoriale  del  Trentino-Alto Adige, non statuisce che
dette attribuzioni spettano alle province di Trento e Bolzano.