LEGGE 26 aprile 1974, n. 169

Indennita' agli amministratori delle province e dei comuni. Attribuzione di un gettone di presenza ai consiglieri provinciali e comunali.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/12/1979)
Testo in vigore dal: 6-1-1980
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2.

  All'assessore  anziano  o  delegato  dei  comuni con popolazione da
5.001  a  10.000  abitanti,  e' corrisposta una indennita' mensile di
carica  da  fissarsi nel modo indicato dall'articolo 1, in misura non
superiore al 50 per cento di quella assegnata al sindaco.
  All'assessore   anziano   o  delegato  di  comuni  con  popolazione
superiore  a 10.000 abitanti e' corrisposta una indennita' mensile di
carica,  da  fissarsi  dal  consiglio comunale con i criteri indicati
nell'articolo  1,  in  misura non superiore al 75 per cento di quella
assegnata al sindaco.
  Agli  altri  assessori  sia  effettivi che supplenti dei comuni con
popolazione   superiore   ai   30.000  abitanti,  o  che  pur  avendo
popolazione  inferiore  siano capoluoghi di provincia, e' corrisposta
una  indennita'  mensile  in  misura non superiore al 50 per cento di
quella  assegnata  al  sindaco,  da fissarsi sempre nel modo indicato
dall'articolo 1.((1))
---------------
AGGIORNAMENTO (1)
  La  L.  18  dicembre 1979 n. 632 ha disposto (con l'art. 1 comma 1)
che "A decorrere dal 1 febbraio 1979 i limiti indicati negli articoli
1,  2,  3  e  4  della  legge 26 aprile 1974, n. 169, entro i quali i
consigli  comunali  e  provinciali  fissano  le  indennita'  in  essi
previste, sono aumentati nella misura del 100 per cento".