LEGGE 22 ottobre 1971, n. 865

Programmi e coordinamento dell'edilizia residenziale pubblica; norme sulla espropriazione per pubblica utilita'; modifiche ed integrazioni alle leggi 17 agosto 1942, n. 1150; 18 aprile 1962, n. 167; 29 settembre 1964, n. 847; ed autorizzazione di spesa per interventi straordinari nel settore dell'edilizia residenziale, agevolata e convenzionata.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/06/2011)
Testo in vigore dal: 2-7-1974
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 38. 
 
  ((Le disposizioni dell'articolo 11 della legge 18 aprile  1962,  n.
167, sono sostituite dalle norme del presente articolo. 
  I piani nonche' i loro aggiornamenti di cui al precedente  articolo
31 hanno efficacia per  quindici  anni  dalla  data  del  decreto  di
approvazione, salvo il disposto del  secondo  comma  dell'articolo  9
della legge 18 aprile 1962,  n.  167,  e  sono  attuati  a  mezzo  di
programmi pluriennali i quali debbono indicare: 
    a) l'estensione delle aree di cui si prevede l'utilizzazione e la
correlativa urbanizzazione; 
    b) la individuazione delle aree da  cedere  in  proprieta'  e  di
quelle  da  concedere  in  superficie,  entro  i   limiti   stabiliti
dall'articolo 35 della presente legge, qualora  alla  stessa  non  si
provveda per l'intero piano di zona; 
    c)  la  spesa  prevista  per  la  realizzazione  delle  opere  di
urbanizzazione primaria e  secondaria  e  delle  opere  di  carattere
generale; 
    d) i mezzi finanziari con  i  quali  il  comune  o  il  consorzio
intendono far fronte alla spesa di cui alla precedente lettera c). 
  I programmi di attuazione e le varianti  di  aggiornamento  annuale
sono  approvati  con   deliberazione   del   consiglio   comunale   o
dell'assemblea del consorzio dei comuni  immediatamente  esecutiva  e
soggetta al solo controllo di legittimita'. 
  In assenza del programma o della individuazione di cui alla lettera
b) del precedente secondo comma  la  utilizzazione  delle  aree  puo'
avvenire  esclusivamente  in  regime  di  superficie  e  la  relativa
determinazione e' vincolante in sede di  approvazione  dei  programmi
pluriennali di attuazione)).