LEGGE 2 aprile 1968, n. 424

Modifiche e integrazioni della legge 19 gennaio 1955, n. 25 e della legge 29 aprile 1949, n. 264.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/08/1975)
Testo in vigore dal: 4-5-1968
                               Art. 4.

  Ai  lavoratori  disoccupati  avviati ai corsi di cui al titolo IV -
capo  II  della legge 29 aprile 1949, n. 264, spetta, per ogni giorno
di effettiva frequenza, un assegno giornaliero di 600 lire, aumentato
di 120 lire per ogni figlio, per il coniuge e per i genitori, purche'
siano a carico dei suddetti lavoratori.
  Ai  lavoratori  indicati  nel  comma  precedente  che  percepiscono
l'indennita'   giornaliera   di  disoccupazione  ovvero  il  sussidio
straordinario di disoccupazione, spetta, per ogni giorno di effettiva
frequenza,  l'assegno di cui al comma precedente ridotto dell'importo
dell'indennita' o del sussidio percepito.
  Il  Ministro per il lavoro e la previdenza sociale, di concerto con
il  Ministro  per  il tesoro, puo' disporre, in relazione alla natura
dei  corsi  e  alle  esigenze  di  singole  zone,  il conferimento di
speciali  premi  periodici o di indennita' giornaliere ai giovani che
frequentano corsi di qualificazione, nella misura da stabilirsi, anno
per anno, con apposito decreto.
  Le spese derivanti dai precedenti comma sono a carico del Fondo per
l'addestramento professionale dei lavoratori.