DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 febbraio 1964, n. 61

Tabella delle circoscrizioni dei Collegi uninominali per la elezione dei Consigli provinciali di Bergamo, Padova, Rovigo, Ravenna, Livorno, Macerata, Latina e Cagliari.

  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 22-3-1964
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto  l'articolo  2  della  legge  10  settembre 1960, n. 962, che
apporta  modificazioni alla legge 8 marzo 1951, n. 122, recante norme
per la elezione dei Consigli provinciali;
  Visti  gli  articoli 2, 9, secondo e quarto comma e 12, primo comma
della predetta legge 8 marzo 1951, n. 122;
  Visto  il  decreto del Presidente della Repubblica 31 gennaio 1963,
n.  18,  col  quale  sono  stati pubblicati i risultati ufficiali del
decimo censimento generale della popolazione;
  Considerato che dalle province di Bergamo, Padova, Rovigo, Ravenna,
Livorno,   Macerata,  Latina,  Cagliari,  in  base  alla  popolazione
residente  risultante  dal  predetto  censimento, spetta un numero di
Consiglieri  provinciali  diverso da quello assegnato, sulla base del
censimento del 1951, con il decreto del Presidente della Repubblica 3
marzo 1961, n. 74;
  Sulla proposta del Ministro per l'Interno;

                              Decreta:
                           Articolo unico.

  La  tabella  delle  circoscrizioni  per  la  elezione  dei Consigli
provinciali  di  Bergamo, Padova, Rovigo, Ravenna, Livorno, Macerata,
Latina, Cagliari e' stabilita come segue:

                        Provincia di BERGAMO
               Popolazione al 15 ottobre 1961: 744.670
                        Seggi assegnati n. 36

                       1 - COLLEGIO DI ALBINO
                          Capoluogo: Albino
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Albino - Aviatico - Pradalunga - Selvino.

                2 - COLLEGIO DI ALMENNO SAN SALVATORE
                  Capoluogo: Almenno San Salvatore
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Almenno  San  Bartolomeo  -  Almenno  San  Salvatore - Bedulita -
Berbenno  - Blello - Brumano - Capizzone - Corna Imagna - Costa Valle
Imagna  - Fuipiano Valle Imagna - Locatello - Roncola - Rota d'Imagna
- Sant'Omobono Imagna - Strozza - Valsecca.

                   3 - COLLEGIO DI ALZANO LOMBARDO
                     Capoluogo: Alzano Lombardo
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Alzano Lombardo - Nembro.

                       4 - COLLEGIO DI ARDESIO
                          Capoluogo Ardesio
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Ardesio - Gandellino - Gorno - Gromo - Oltressenda Alta - Parre -
Piario - Premolo - Valbondione - Valgoglio - Villa d'Ogna.

                      5 - COLLEGIO DI BERGAMO I
                         Capoluogo: Bergamo
                       (Tribunale di Bergamo)

  Comprende  parte  del  territorio del comune di Bergamo, delimitata
come segue:
    confine  con  Mozzo,  stradella dell'Allegrezza che porta a Valle
d'Astino,  via Giuseppe d'Astino, via Fontanabrolo, via Paradiso, via
Tre  Armi,  via  S. Alessandro, via Lapacano, via Duca degli Abruzzi,
via  Garibaldi,  via  Crispi,  piazza  Matteotti,  largo Belotti, via
Locatelli,  via  Masone,  Porta S. Agostino e seguendo le Mura Venete
fino  ad  attraversare  via  Bajoni  all'altezza  di via Ghirardelli,
Stadio  comunale,  via  Ponte  Pietra,  via  Tremana,  via Monterosso
confine con il comune di Ponteranica;
    comprende  la  parte centrale della citta' a nord della piazza G.
Matteotti,  Viale  Vittorio  Emanuele,  Borgo Canale, Citta' Alta, S.
Vigilio, Valverde e Valtesse sino al confine con Ponteranica;
    comprende  pure  le  vie  Fontanabrolo,  Tre Armi, S. Alessandro,
Lapacano,  Duca  degli  Abruzzi,  Garibaldi,  Crispi, largo Belotti e
Locatelli.

                     6 - COLLEGIO DI BERGAMO II
                         Capoluogo: Bergamo
                       (Tribunale di Bergamo)

  Comprende  parte  del  territorio del comune di Bergamo, delimitata
come segue:
    confine con Mozzo, stradella dell'Allegrezza, valle d'Astino, via
S.  Martino,  via  Fontanabrolo,  via  Paradiso, via Tre Armi, via S.
Alessandro,  via Lapacano, via Duca degli Abruzzi, via S. Alessandro,
piazza  Pontida,  via G. B. Moroni, sino all'altezza di via Ceresoli,
via  Elba,  allineamento  sul  lato  ovest  della via S. Bernardino e
ferrovia dello Stato per Milano;
    confine con i comuni di Stezzano, Treviolo, Curno e Mozzo:
    comprende la parte ad ovest della citta' con i rioni di Longuelo,
di  S. Lucia, di Loreto, di S. Tomaso de' Calvi, il nuovo rione Borgo
S.  Giuseppe  ("Giovani Sposi"), Grummello del Piano, nonche' le vie:
Paradiso, Moroni, Elba.

                     7 - COLLEGIO DI BERGAMO III
                         Capoluogo: Bergamo
                       (Tribunale di Bergamo)

  Comprende  parte  del  territorio del comune di Bergamo, delimitata
come segue:
    confine  con  il  comune  di  Stezzano,  ferrovia dello Stato per
Milano,  allineamento  sul lato ovest di via S. Bernardino, via Elba,
via. G. B. Moroni, piazza, Pontida, via S. Alessandro, via Garibaldi,
via  Crispi,  piazza  Matteotti, via T. Tasso, via Pignolo, via Borgo
Palazzo  (sino  a piazza, S. Anna), via A. Maj, viale Lussana, Piazza
Marconi, via Bonomelli, via Maglio del Lotto, Rotonda autostrada sino
al confine con il comune di Azzano S. Paolo e Stezzano;
    comprende  la  parte  centrale a sud della citta' e precisamente:
viale  Roma,  piazza  Matteotti,  via  G.  Camozzi,  via  Martiri  di
Cefalonia,  via  S.  Bernardino,  piazza  Pontida, via Bonomelli, via
Maglio del Lotto ed il rione di Colognola.

                     8 - COLLEGIO DI BERGAMO IV
                         Capoluogo: Bergamo
                       (Tribunale di Bergamo)

  Comprende  parte  del  territorio del comune di Bergamo, delimitata
come segue:
    confine  con  il  comune di Azzano San Paolo, Rotonda autostrada,
via Maglio del Lotto, via Bonomelli, piazzale Marconi, viale Lussana,
via  Angelo  Maj,  via Borgo Palazzo, via Frizzoni, via Galgario, via
SS.  Maurizio  e  Fermo,  via  C.  Serassi,  sino  a  nord del Civico
Cimitero;
    confine con il comune di Gorle;
    comprende  la  parte  a  sud-est  della  citta'  con la via Borgo
Palazzo,  via  Angelo Maj, Borgo Palazzo ed i rioni della Malpensata,
Campagnola, Boccaleone e Celadina;
    confine con i comuni di Azzano S. Paolo, Orio al Serio, Seriate e
Gorle.

                      9 - COLLEGIO DI BERGAMO V
                         Capoluogo: Bergamo
                       (Tribunale di Bergamo)

  Comprende  parte  del  territorio del comune di Bergamo, delimitata
come segue:
    confine con il comune di Gorle, linea a nord del civico Cimitero,
via  Serassi,  via  SS. Maurizio e Fermo, via Galgario, via Frizzoni,
via  Pignolo,  via  Torquato Tasso, largo Belotti, via Locatelli, via
Masone,  Porta  S.  Agostino,  Mura  Venete  fino ad attraversare via
Bajoni  in  corrispondenza di via Lazzaretto, via Ghirardelli, Stadio
comunale, via Ponte Pietra, via Tremana, via Monterosso e confine con
Gorle, Torre Boldone e Ponteranica;
    comprende   la   parte   centrale   e  nord-est  della  citta'  e
precisamente:  via  Verdi,  via  T. Tasso, Borgo Pignolo, Borgo Santa
Caterina,  Redona  il  nuovo  Quartiere  Residenziale Autosufficiente
della  Maresana,  via  Masone,  via  Ponte  Pietra,  via Tremana, via
Monterosso,  via  T.  Tasso, via Pignolo, via Frizzoni, via Galgario,
via SS. Maurizio e Fermo e via Serassi.

                10 - COLLEGIO DI BONATE SOPRA-PONTIDA
                       Capoluogo: Bonate Sopra
(Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Ambivere  - Barzana - Bonate Sopra - Caprino Bergamasco - Mapello
- Palazzago - Pontida - Terno d'Isola.

                       11 - COLLEGIO DI CALCIO
                          Capoluogo: Calcio
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Antegnate  -  Barbata  -  Calcio  -  Cividate  al  Piano - Covo -
Fontanella - Isso - Pumenengo - Torre Pallavicina.

                   12 - COLLEGIO DI CALOLZIOCORTE
                      Capoluogo: Calolziocorte
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Calolziocorte  -  Carenno  -  Cisano  Bergamasco  -  Erve - Monte
Marenzo - Torre de' Busi - Vercurago.

                   13 - COLLEGIO DI CALUSCO D'ADDA
                      Capoluogo: Calusco d'Adda
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bottanuco  - Calusco d'Adda - Carvico - Chignolo d'Isola - Madone
- Riviera d'Adda - Sotto il Monte - Suisio - Villa d'Adda.

               14 - COLLEGIO DI CAPRIATE SAN GERVASIO
                  Capoluogo: Capriate San Gervasio
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Brembate  -  Canonica  d'Adda  - Capriate S. Gervasio - Fara Gera
d'Adda - Filago.

                     15 - COLLEGIO DI CARAVAGGIO
                        Capoluogo: Caravaggio
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Arzago  d'Adda  -  Calvenzano  -  Caravaggio  - Casirate d'Adda -
Misano di Gera d'Adda.

                  16 - COLLEGIO DI CASTELLI CALEPIO
                     Capoluogo: Castelli Calepio
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bolgare  -  Carobbio degli Angeli - Castelli Calepio - Chiuduno -
Gandosso - Grumello del Monte - Telgate.

                      17 - COLLEGIO DI CLUSONE
                         Capoluogo: Clusone
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Azzone  -  Castione della Presolana - Cerete - Clusone - Colere -
Fino  del  Monte  -  Onore  -  Rovetta  -  Schilpario  - Songavazzo -
Vilminore di Scalve.

                  18 - COLLEGIO DI COLOGNO AL SERIO
                     Capoluogo: Cologno al Serio
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Cologno al Serio - Comun Nuovo - Spirano - Urgnano - Zanica.

                      19 - COLLEGIO DI DALMINE
                         Capoluogo: Dalmine
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bonate Sotto - Dalmine - Treviolo.

                      20 - COLLEGIO DI GANDINO
                         Capoluogo: Gandino
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Casnigo  -  Cazzano  Sant'Andrea - Gandino - Leffe - Peia - Ponte
Nossa.

                     21 - COLLEGIO DI GAZZANIGA
                        Capoluogo: Gazzaniga
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Cene - Colzate - Fiorano al Serio - Gazzaniga - Oneta - Vertova.

                       22 - COLLEGIO DI LOVERE
                          Capoluogo: Lovere
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Castro - Costa Volpino - Fonteno - Lovere - Riva di Solto - Rogno
- Solto Collina.

                     23 - COLLEGIO DI MARTINENGO
                        Capoluogo: Martinengo
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Calcinate  -  Cavernago  -  Cortenuova  - Ghisalba - Martinengo -
Mornico al Serio - Palosco.

                     24 - COLLEGIO DI OSIO SOTTO
                        Capoluogo: Osio Sotto
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Arcene - Boltiere - Castel Rozzone - Ciserano - Osio Sopra - Osio
Sotto - Pontirolo Nuovo.

                  25 - COLLEGIO DI PONTE SAN PIETRO
                    Capoluogo: Ponte San Pietro.
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Brembate di Sopra - Curno - Mozzo - Ponte San Pietro - Presezzo -
Valbrembo.

                26 - COLLEGIO DI ROMANO DI LOMBARDIA
                   Capoluogo: Romano di Lombardia
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bariano  -  Fara  Olivana  con  Sola  - Fornovo di San Giovanni -
Morengo - Mozzanica - Pagazzano - Romano di Lombardia.

                27 - COLLEGIO DI SAN GIOVANNI BIANCO
                   Capoluogo: San Giovanni Bianco
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Averara - Branzi - Camerata Cornello - Carona - Cassiglio - Cusio
-  Dossena  - Foppolo - Isola di Fondra - Lenna - Mezzoldo - Moio de'
Calvi  -  Olmo  al  Brembo - Ornica - Piazza Brembana - Piazzatorre -
Piazzolo  - Roncobello - San Giovanni Bianco - San Pellegrino Terme -
Santa Brigida - Taleggio - Valleve - Valnegra - Valtorta - Vedeseta.

                      28 - COLLEGIO DI SARNICO
                         Capoluogo: Sarnico
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Adrara  San Martino - Adrara San Rocco - Credaro - Foresto Sparso
-  Parzanica - Predore - Sarnico - Tavernola Bergamasca - Viadanica -
Vigolo - Villongo.

                   29 - COLLEGIO DI SCANZOROSCIATE
                      Capoluogo: Scanzorosciate
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Gorle  -  Pedrengo  -  Ranica  - Scanzorosciate - Torre Boldone -
Torre de' Roveri - Villa di Serio.

                      30 - COLLEGIO DI SERIATE
                         Capoluogo: Seriate
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Azzano  San Paolo - Bagnatica - Brusaporto - Grassobbio - Orio al
Serio - Seriate.

                      31. - COLLEGIO DI SOVERE
                          Capoluogo: Sovere
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Berzo San Fermo - Bianzano - Borgo di Terzo - Bossico - Casazza -
Endine  Gaiano - Entratico - Gaverina - Grone - Luzzana - Monasterolo
del  Castello  -  Pianico  -  Ranzanico  - Sovere - Spinone al Lago -
Vigano San Martino.

                      32 - COLLEGIO DI STEZZANO
                         Capoluogo: Stezzano
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Brignano  Gera  d'Adda  -  Lallio  -  Levate - Lurano - Pognano -
Stezzano - Verdellino - Verdello.

                 33 - COLLEGIO DI TRESCORE BALNEARIO
                    Capoluogo: Trescore Balneario
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Albano  Sant'Alessandro  -  Cenate  Sopra  - Cenate Sotto - Costa
Monticelli  -  Gorlago  -  Montello  -  San  Paolo d'Argon - Trescore
Balneario - Zandobbio.

                     34 - COLLEGIO DI TREVIGLIO
                        Capoluogo: Treviglio
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende il comune di Treviglio.

                   35 - COLLEGIO DI VILLA D'ALME'
                      Capoluogo: Villa d'Alme'
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Alme'  -  Paladina  -  Ponteranica  - Sedrina - Sorisole - Ubiale
Clanezzo - Villa d'Alme'.

                       36 - COLLEGIO DI ZOGNO
                          Capoluogo: Zogno
                       (Tribunale di Bergamo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Algua  -  Bracca  -  Brembilla - Costa Serina - Gerosa - Oltre il
Colle - Serina - Zogno.

                         Provincia di PADOVA
               Popolazione al 15 ottobre 1961: 694.047
                        Seggi assegnati n. 30

                     1 - COLLEGIO DI ABANO TERME
                       Capoluogo: Abano Terme
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Abano Terme - Montegrotto Terme - Selvazzano Dentro.

                    2. - COLLEGIO DI ALBIGNASEGO
                       Capoluogo: Albignasego
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Albignasego  -  Carrara  San  Giorgio  -  Carrara Santo Stefano -
Casalserugo - Masera' di Padova.

                  3 - COLLEGIO DI ANGUILLARA VENETA
                    Capoluogo: Anguillara Veneta
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Agna  -  Anguillara  Veneta  -  Barbona - Boara Pisani - Granze -
Stanghella - Vescovana.

                    4 - COLLEGIO DI CAMPODARSEGO
                       Capoluogo: Campodarsego
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Borgoricco   -   Campodarsego   -   Vigodarzere  -  Villanova  di
Camposampiero.

                    5 - COLLEGIO DI CAMPOSAMPIERO
                      Capoluogo: Camposampiero
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Camposampiero - Campo San Martino - Curtarolo - San Giorgio delle
Pertiche - Santa Giustina in Colle.

                     6 - COLLEGIO DI CITTADELLA
                        Capoluogo: Cittadella
(Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Cittadella - Fontaniva - Galliera Veneta.

                      7 - COLLEGIO DI CONSELVE
                         Capoluogo: Conselve
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Arre  -  Battaglia  Terme  -  Cartura - Conselve - Pernumia - San
Pietro Viminario.

                     8 - COLLEGIO DI CORREZZOLA
                        Capoluogo: Correzzola
(Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bovolenta  -  Candiana  -  Codevigo  -  Correzzola - Pontelongo -
Terrassa Padovana.

                        9 - COLLEGIO DI ESTE
                           Capoluogo: Este
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Carceri  -  Este  -  Lozzo  Atestino  -  Sant'Urbano - Vighizzolo
d'Este.

                     10 - COLLEGIO DI MONSELICE
                        Capoluogo: Monselice
(Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Arqua' Petrarca - Baone - Galzignano - Monselice.

                     11 - COLLEGIO DI MONTAGNANA
                        Capoluogo: Montagnana
(Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Casale  di  Scodosia  -  Megliadino  San  Fidenzio  -  Merlara  -
Montagnana - Urbana.

                12 - COLLEGIO DI OSPEDALETTO EUGANEO
                   Capoluogo: Ospedaletto Euganeo
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Castelbaldo  - Masi - Megliadino San Vitale - Ospedaletto Euganeo
- Piacenza d'Adige - Ponso - Saletto - Santa Margherita d'Adige.

                      13 - COLLEGIO DI PADOVA I
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

  Comprende  la parte ovest del centro urbano del comune di Padova ed
e' delimitato come segue:
    piazza  Garibaldi,  via  e  piazza Cavour, via Otto Febbraio, via
Roma,  via  Umberto  I  e  Prato  della Valle esclusi; corso Vittorio
Emanuele  II  e piazzale S. Croce inclusi, canale Alicorno; corso del
Canale  Tronco  Maestro  fino  a  barriera  Saracinesca;  via C. Moro
esclusa;  via N. Orsini inclusa; via Savonarola esclusa; ponte Molino
e via S. Fermo esclusi.

                     14 - COLLEGIO DI PADOVA II
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

  Comprende la parte est del centro urbano del comune di Padova ed e'
delimitato come segue:
    piazza  Garibaldi,  via  e  piazza Cavour, via Otto Febbraio, via
Roma,  via  Umberto  I  e  Prato  della Valle inclusi; corso Vittorio
Emanuele  II  e  piazzale  S.  Croce  esclusi;  via G. Bruno e via A.
Manzoni escluse; piazzale Pontecorvo incluso; via A. Scarsellini, via
G.  Da Monte e via F. Corridoni escluse; via del Gattamelata esclusa;
via  G.  Orus inclusa; asse di via G. Gradenigo; porta Portello e via
Venezia escluse; via N. Tommaseo (fino al Tempio della Pace) esclusa;
via  della  Pace  e  piazzale  della  Stazione  inclusi;  via  Fra G.
Eremitano  e  viale  Codalunga  inclusi,  viale  e  piazzale  Mazzini
esclusi;  via  e  piazza  Petrarca,  via  Ponte Molino e via S. Fermo
incluse.

                     15 - COLLEGIO DI PADOVA III
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

Comprende le seguenti zone del comune di Padova:
  fuori  Porta Pontecorvo, S. Osvaldo e Tre Garofani ed e' delimitato
come segue:
    piazzale  Pontecorvo escluso; via A. Scarsellini, via G. Da Monte
e  via  F.  Corridoni incluse; via del Gattamelata (fino all'incrocio
con  via L. Ariosto) inclusa; via P. da Prata e via Nazareth incluse;
via  G. Canestrini inclusa; bacino Scaricatore; canale Scaricatore da
Voltabarozzo  al  Bassanello;  corso  del canale Tronco Maestro fino,
all'inizio  del  canale  Alicorno; canale Alicorno; piazzale S. Croce
escluso; via G. Bruno e via A. Manzoni incluse.

                     16 - COLLEGIO DI PADOVA IV
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

  Comprende  le seguenti frazioni del comune di Padova: Voltabarozzo,
Salboro,  Bassanello, Guizza, Paltana, Mandria e Voltabrusegana ed e'
delimitato come segue:
    fiume  Bacchiglione;  canale  Scaricatore dal ponte di Bassanello
fino al confine col comune di Ponte San Nicolo'; per il resto confina
coi   comuni  di  Ponte  San  Nicolo',  Albignasego,  Abano  Terme  e
Selvazzano Dentro.

                      17 - COLLEGIO DI PADOVA V
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

  Comprende  le  seguenti  localita'  del  comune  di  Padova:  Sacra
Famiglia,   Brusegana,   Brentelle  di  Sotto,  Brentelle  di  Sopra,
Chiesanuova, e Monta' Guasti ed e' delimitato come segue:
    dal  limite sud del cavalcavia Camerini il confine segue la linea
ferroviaria  Padova-Bassano  e  poi  quella  Padova-Bologna  fino  al
cavalcavia di Brusegana via Sorio esclusa; via Castelfidardo inclusa,
via  Cernaia  esclusa;  corso  del  canale Tronco Maestro da Barriera
Saracinesca al ponte di Bassanello; corso del fiume Bacchiglione fino
al  confine  col  comune  di Selvazzano Dentro; confine col comune di
Selvazzano  Dentro  e  poi  con  quello  di Rubano fino alla linea di
delimitazione  della  frazione  di  Brentelle  di Sopra con quella di
Monta';  il confine segue poi detta linea di delimitazione fino oltre
strada  della  Biscia,  da  dove  va  a  raggiungere il limite fra il
territorio  dell'Ufficio municipale suburbano di Brentelle con quello
di  Pontevigodarzere intersecando strada Monta' all'altezza di strada
P.  Toscanelli  che  resta  compresa,  segue poi la suddetta linea di
demarcazione  fra  gli  Uffici municipali suburbani di Brentelle e di
Pontevigodarzere fino al limite sud del Cavalcavia Camerini.

                     18 - COLLEGIO DI PADOVA VI
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

  Comprende  le  seguenti  zone del comune di Padova: fuori Porta San
Giovanni,  Nativita',  fuori  porta  Savonarola  e Porta Trento ed e'
delimitato come segue:
    via  Fra G. Eremitano e viale Codalunga esclusi, viale e piazzale
Mazzini  inclusi;  via  F.  Petrarca  e via Ponte Molino escluse; via
Savonarola  inclusa,  via  N.  Orsini  esclusa; via C. Moro, Barriera
Saracinesca  e  via  Cernaia  incluse; via Castelfidardo esclusa; via
Sorio inclusa, linee ferroviarie Bologna-Padova e Milano-Padova.

                     19 - COLLEGIO DI PADOVA VII
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

  Comprende le seguenti localita' del comune di Padova:
    Borgomagno,  SS.  Trinita',  Arcella e la zona attigua alla Fiera
Campionaria ed e' delimitato come segue:
    linea  ferroviaria  Milano-Padova;  piazzale della Stazione e via
della  Pace  esclusi;  via  N. Tommaseo inclusa, Via Venezia esclusa;
linea  di delimitazione del territorio urbano con quello dell'Ufficio
municipale   suburbano   di  Ponte  di  Brenta  da  S.  Lazzaro  fino
all'altezza  di  via  T.  Vecellio;  asse  di via T. Vecellio, via G.
D'Alemagna e via M. Zoppo incluse; cavalcavia Camerini escluso; linea
ferrovia Bassano-Padova fino all'incrocio con la Padova-Milano.

                    20 - COLLEGIO DI PADOVA VIII
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

Comprende le seguenti localita' del comune di Padova:
  Ponterotto, Monta' Centro, Altichiero, Pontevigodarzere e San Carlo
ed e' delimitato come segue:
    confine  del  Comune  con quelli di Rubano, Villafranca Padovana,
Limena, Vigodarzere e Cadoneghe;
    linea  di  demarcazione  fra  l'Ufficio  municipale  suburbano di
Pontevigodarzere  con  quello  di Ponte di Brenta fino all'altezza di
via  T. Vecellio; asse di via T. Vecellio; via G. D'Alemagna e via M.
Zoppo escluse; cavalcavia Camerini escluso; linea di demarcazione fra
l'Ufficio  municipale  suburbano  di  Pontevigodarzere  con quello di
Brentelle  fino  al  punto  in  cui,  discendendo  verso  sud,  viene
intersecata  strada  Monta'  all'altezza di strada P. Toscanelli (che
resta  esclusa);  limite  fra le frazioni di Monta' e di Brentelle di
Sopra  fino  a  raggiungere,  a  nord  di strada G. Schiapparelli, il
confine col comune di Rubano.

                     21 - COLLEGIO DI PADOVA IX
                          Capoluogo: Padova
                        (Tribunale di Padova)

  Comprende  le  seguenti  localita'  del  comune  di  Padova: Torre,
Mortise,  Ponte  di  Brenta,  San  Lazzaro,  Stanga,  Terranegra, San
Gregorio, Camin e Granze di Camin ed e' delimitato come segue:
    linea di demarcazione tra l'Ufficio municipale suburbano di Ponte
di  Brenta con quello di Pontevigodarzere e col territorio urbano dal
fiume  Brenta fino al piazzale delle Grazie in localita' San Lazzaro;
via Venezia e Porta Portello incluse, asse di via G. Gradenigo; ponte
Ognissanti;   via   G.   Orus  esclusa;  via  del  Gattamelata  (fino
all'incrocio  con  via  L.  Ariosto)  esclusa;  via P. da Prata e via
Nazareth  escluse; via G. Canestrini esclusa; bacino Scaricatore; per
il  resto  confina coi comuni di Ponte San Nicolo', Legnano, Saonara,
Vigonovo (Venezia), Noventa Padovana, Vigonza e Cadoneghe.

                22 - COLLEGIO DI PIAZZOLA SUL BRENTA
                   Capoluogo: Piazzola sul Brenta
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Carmignano  di Brenta - Gazzo - Grantorto - Piazzola sul Brenta -
San Pietro in Gu.

                   23 - COLLEGIO DI PIOVE DI SACCO
                      Capoluogo: Piove di Sacco
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Arzergrande - Brugine - Piove di Sacco.

               24 - COLLEGIO DI SAN MARTINO DI LUPARI
                  Capoluogo: San Martino di Lupari
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    San  Giorgio  in  Bosco - San Martino di Lupari - Tombolo - Villa
del Conte.

                      25 - COLLEGIO DI SAONARA
                         Capoluogo: Saonara
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Legnaro - Polverara - Ponte San Nicolo' - Sant'Angelo di Piove di
Sacco - Saonara.

                      26 - COLLEGIO DI SOLESINO
                         Capoluogo: Solesino
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bagnoli  di Sopra - Pozzonovo - Sant'Elena - Solesino - Tribano -
Villa Estense.

                       27 - COLLEGIO DI TEOLO
                          Capoluogo: Teolo
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Cervarese  Santa  Croce  -  Cinto  Euganeo  -  Rovolon  - Teolo -
Torreglia - Vo.

                    28 - COLLEGIO DI TREBASELEGHE
                       Capoluogo: Trebaseleghe
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Loreggia - Massanzago - Piombino Dese - Trebaseleghe.

                      29 - COLLEGIO DI VIGONZA
                         Capoluogo: Vigonza
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Cadoneghe - Noventa Padovana - Vigonza.

                       30 - COLLEGIO DI RUBANO
                          Capoluogo: Rubano
                        (Tribunale di Padova)

Comprende i seguenti Comuni:
    Campodoro  - Limena - Mestrino - Rubano - Saccolongo - Veggiano -
Villafranca Padovana.

                         Provincia di ROVIGO
               Popolazione al 15 ottobre 1961: 277.811
                        Seggi assegnati n. 24

                    1 - COLLEGIO DI ADRIA CENTRO
                          Capoluogo: Adria
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  parte  del  territorio  del  comune  di Adria e cioe' la
frazione  geografica di Valliera e parte della frazione geografica di
Adria, ed e' cosi' delimitato:
    a nord con confini naturali con le frazioni geografiche di Fasana
e  Passetto;  ad est con i confini naturali della frazione geografica
di  Voltascirocco:  ad  ovest  con  i confini naturali della frazione
geografica  di  Baricetta; a sud dall'asse del Canalbianco con inizio
dal  confine  con la frazione geografica di Valliera sino al Ponte S.
Pietro,  dalla  riviera  Mazzini, riviera Garibaldi (lato sinistro ex
Canalbianco  tombato)  per  riprendere l'asse del Canalbianco sino al
confine con la frazione geografica di Voltascirocco.

                     2 - COLLEGIO DI ADRIA NORD
                          Capoluogo: Adria
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende le seguenti frazioni geografiche del comune di Adria:
    Bottrighe,   Mazzorno   Sinistro,  Cavanella  Po,  Voltascirocco,
Passetto, Fasana, Ca' Emo e Baricetta;
    ed il comune di Pettorazza Grimani.

                      3 - COLLEGIO DI ADRIA SUD
                          Capoluogo: Adria
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  parte  del  territorio  del  comune  di Adria e cioe' la
frazione geografica di Bellombra e parte della frazione geografica di
Adria, ed e' cosi' delimitato:
    a  nord  dall'asse  del Canalbianco con inizio dai confini con la
frazione  geografica  di  Valliera  sino  al  Ponte  S. Pietro, dalla
riviera  Mazzini,  riviera  Garibaldi  (lato  destro  ex  Canalbianco
tombato)  per  riprendere  l'asse  del  Canalbianco  sino  al confine
geografico della frazione di Voltascirocco;
    ed il comune di Corbola.

                 4 - COLLEGIO DI ARIANO NEL POLESINE
                   Capoluogo: Ariano nel Polesine
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  il  comune  di  Ariano  nel  Polesine  e  la frazione di
Panarella del comune di Papozze.

                   5 - COLLEGIO DI BADIA POLESINE
                      Capoluogo: Badia Polesine
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende il comune di Badia Polesine.

                     6 - COLLEGIO DI CASTELMASSA
                       Capoluogo: Castelmassa
                        (Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Calto - Castelmassa - Ceneselli.

                 7 - COLLEGIO DI CASTELNOVO BARIANO
                    Capoluogo: Castelnovo Bariano
                        (Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bergantino - Castelnovo Bariano - Melara.

                      8 - COLLEGIO DI CONTARINA
                        Capoluogo: Contarina
(Tribunale di Rovigo)

  Comprende  parte  del  territorio  del  comune di Donada e cioe' il
capoluogo e la localita' di Taglio di Donada;
  ed il comune di Contarina.

                      9 - COLLEGIO DI CRESPINO
                         Capoluogo: Crespino
                        (Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Crespino  (escluse  le  localita'  di  Selva  e di S. Cassiano) -
Cavello  -  Papozze  (esclusa la frazione geografica di Panarella) --
Villanova Marchesana.

                 10 - COLLEGIO DI FIESSO UMBERTIANO
                    Capoluogo: Fiesso Umbertiano
                        (Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bagnolo  di  Po  -  Castelguglielmo - Fiesso Umbertiano - Gaiba -
Pincara.

                  11 - COLLEGIO DI FRATTA POLESINE
                     Capoluogo: Fratta Polesine
                        (Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Canda  - Fratta Polesine - Lendinara (solo frazione di Molinella)
- San Bellino - Villanova del Ghebbo.

                     12 - COLLEGIO DI LENDINARA
                        Capoluogo: Lendinara
(Tribunale di Rovigo)

  Comprende  il  comune  di  Lendinara  ad  esclusione della frazione
geografica di Molinella.

                       13 - COLLEGIO DI LOREO
                          Capoluogo: Loreo
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende le localita' di Fornaci, Ca' Cappello e Porto Levante del
comune di Donada, ed i comuni di:
    Loreo - Rosolina.

                    14 - COLLEGIO DI OCCHIOBELLO
                       Capoluogo: Occhiobello
                        (Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Canaro' - Occhiobello - Stienta.

                     15 - COLLEGIO DI POLESELLA
                        Capoluogo: Polesella
(Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Arqua'   Polesine   -   Frassinelle   Polesine   -   Polesella  -
Villamarzana.

                    16 - COLLEGIO DI PORTO TOLLE
                       Capoluogo: Porto Tolle
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  il  comune  di  Porto Tolle ad esclusione delle frazioni
geografiche di Gnocca e di Ivica-Santa Giulia.

                      17 - COLLEGIO DI ROVIGO I
                          Capoluogo: Rovigo
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Rovigo, delimitata
come segue:
    a  nord da via Benvenuto da Garofalo esclusa Ascolo Rezzinella; a
est  tratto terminale di via Confalonieri incluso; a sud linea ideale
tangente  il  quadrivio  Turrione e che prosegue sino al piazzale San
Bortolo  escluso.  Detta  linea continua per la via Appiotti esclusa,
via  Sicchirollo  inclusa  e le vie S. Agostino, Liscoli e Cappuccini
escluse.  Attraversa  il  Naviglio  Adigetto  a 150 metri a monte del
ponte  Cappuccini.  Il  confine  continua  a  destra e a sinistra del
tratto  iniziale  di  via Sgrazi inclusa, sino al passaggio a livello
della  linea  ferroviaria  Rovigo-Bologna. Prosegue per il rilevato o
ferroviario, con direzione sud, sino al ponte e sugli scoli Valdentro
e  Campagna  Vecchia;  a ovest risale il corso di detti scoli per 650
metri,  indi  la  linea  ideale  attraversa  via  Forlani  e prosegue
tangente  via Mascherine ambedue escluse, fino all'intersezione della
linea  ferroviaria Rovigo-Verona. Segue il rilevato ferroviario verso
nord  sino  al  sottopassaggio di via Amendola esclusa. Attraversa il
nodo  ferroviario  raggiungendo piazza dei Martiri esclusa. Segue via
Cavallotti compresa nel Collegio e continua per le vie Fiume, Piave e
R. Margherita escluse dal Collegio stesso.

                     18 - COLLEGIO DI ROVIGO II
                          Capoluogo: Rovigo
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  il  quartiere  Commenda  del  centro  urbano  di Rovigo,
nonche'  le  seguenti localita' del comune stesso: Boara, Ca' Bianca,
Mardimago, Sarzano e Buso, ed e' delimitato come segue:
    a  nord  fiume  Adige,  dal ponte ferroviario fino ai confini del
Comune. A est confine del Comune con quelli di San Martino di Venezze
e  Villadose  sino  al  centro abitato di Canale. A sud il confine si
estende  dal  ponte sul Naviglio Adigetto e per il Naviglio raggiunge
il  nucleo  abitato di San Sisto che rimane escluso. A ovest prosegue
per  le  vie  Marchioni  e  ponte  Fonderia  escluse;  vie De Amicis,
Appiotti  e piazzale San Bortolo inclusi; indi linea, ideale tangente
il  quadrivio Turrione e l'ultimo tratto di via Confalonieri esclusi,
scolo Rezzinella, via Benvenuto da Garofalo, viale R. Margherita, vie
Piave  e  Fiume  incluse,  via  Cavallotti  esclusa,  viale, Petrarca
incluso.  Rilevato  ferroviario Rovigo-Padova sino al ponte sul fiume
Adige.

                     19 - COLLEGIO DI ROVIGO III
                          Capoluogo: Rovigo
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  parte  del  centro urbano di Rovigo, nonche' le seguenti
localita' del Comune stesso: Borsea, Grignano Polesine e Roverdiere',
ed  e'  delimitato  come a nord scolo Rezzinella sino al ponte su via
Amendola  esclusa.  Linea  ideale  congiungente  detto  ponte  con il
Capitello  "Madonna  del  Rosario" sui via Dante Gallani esclusa, via
Galvani,  tratto  via  Gaspare Campo vicolo Ferrovia e viale Petrarca
inclusi,  via Amendola, sino al passaggio ferroviario. A est rilevato
ferroviario  Rovigo-Verona,  via Mascerine inclusa, scoli Valdentro e
Campagna  Vecchia,  bivio  Tazzoli escluso, linea ideale tangente via
Belfiore  esclusa  e  parallela  al Canalbianco. A sud Canalbianco. A
ovest  confini  del  comune di Rovigo con quelli dei comuni di Arqua'
Polesine e Costa di Rovigo;
    ed i comuni di: Bosaro - Guarda Veneta - Pontecchio Polesine.

                     20 - COLLEGIO DI ROVIGO IV
                          Capoluogo: Rovigo
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  una  parte  del  centro  urbano  di  Rovigo,  nonche' le
seguenti  localita'  del  Comune stesso: Santo Apollinare e Fenil del
Turco, ed e' cosi' delimitato:
    a nord via Cappuccini, tratto via Pascoli, Sant'Agostino incluse,
via  Sicchirollo, ultimo tratto corso del Popolo, via Ponte Fonderia,
via  Marchioni,  sino  al  nucleo  abitato  di  San Sisto inclusi. Il
confine continua lungo il Naviglio Adigetto sino al ponte Buso. A est
dal confine del comune di Rovigo con quello di Villadose e Ceregnano.
A  sud  dall'argine  scolo  Zucca.  A  ovest  da via Olmo, dal tratto
parallelo  al Canalbianco, da via Martiri di Belfiore inclusa sino al
bivio  con  via  Tazzoli  inclusa,  quindi  dagli  scoli  Valdentro e
Campagna  Vecchia  sino al ponte sulla ferrovia Rovigo-Bologna. Segue
il  rilevato  ferroviario  escludendo via Sgarzi e congiungendosi sul
ponte Cappuccini;
    ed  il comune di Ceregnano e le localita' di Selva e San Cassiano
del comune di Crespino.

                      21 - COLLEGIO DI ROVIGO V
                          Capoluogo: Rovigo
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende parte del centro urbano di Rovigo e le seguenti localita'
del Comune stesso; Grompo, Concadirame, Cantonazzo e Granzette, ed e'
delimitato come segue:
    a  nord fiume Adige. A est linea ferroviaria Rocigo-Padova. A sud
via   Gaspare  Campo  e  via  Dante  Gallani  incluse.  Linea  ideale
congiungente il Capitello "Madonna del Rosario" con il ponte Ceresolo
su  via  Amendola  inclusa.  Scolo  Rezzinella fino ai confini con il
comune di Lusia. A ovest via Mogge, via Ceresolo, via Grompo e limite
confini comunali tra Rovigo e Lusia;
    ed i comuni di: Costa di Rovigo - Lusia.

                    22 - COLLEGIO DI TAGLIO DI PO
                       Capoluogo: Taglio di Po
                        (Tribunale di Rovigo)

  Comprende  le frazioni di Gnocca e di Ivica-Santa Giulia del comune
di Porto Tolle, ed il comune di Taglio di Po.

                      23 - COLLEGIO DI TRECENTA
                         Capoluogo: Trecenta
                        (Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    Ficarolo - Giacciano con Baruchella - Salara - Trecenta.

                     24 - COLLEGIO DI VILLADOSE
                        Capoluogo: Villadose
(Tribunale di Rovigo)

Comprende i seguenti Comuni:
    San Martino di Venezze - Villadose.

                        Provincia di RAVENNA
               Popolazione al 15 ottobre 1961: 329.559
                        Seggi assegnati n. 30

                      1 - COLLEGIO DI RAVENNA I
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende il centro urbano del comune di Ravenna racchiuso entro le
antiche mura.

                     2 - COLLEGIO DI RAVENNA II
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende  il territorio suburbano del comune di Ravenna ad est del
collegio di Ravenna I denominato Borgo Darsena.

                     3 - COLLEGIO DI RAVENNA III
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende  il  territorio suburbano del comune di Ravenna a sud sud
del collegio di Ravenna I ed e' cosi' delimitato:
    il  confine  del  Collegio, partendo da porta Fratti, volge a sud
per  via  Romolo  Ricci, via Castel San Pietro e via Ravegnana, tutte
comprese  per  ambo  i  lati,  sino  al ponte delle Assi. Proseguendo
ancora   a   sud   comprende   tutto  il  territorio  della  trazione
amministrativa denominata Madonna dell'Albero, delimitata dai Collegi
di  Ravenna  IX,  di Ravenna VIII e di Ravenna VII il quale ultimo ne
segua il confine fino all'incrocio fra la via Stradone di Porto Fuori
e  la via Sinistra Canale Molinetto, compresa per ambo i lati, che ne
segna il confine con il collegio di Ravenna II.

                     4 - COLLEGIO DI RAVENNA IV
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende parte del territorio del comune di Ravenna e precisamente
parte della zona suburbana del Borgo San Rocco e Borgo San Biagio, ed
e' delimitato come segue:
    partendo a sud dal ponte delle Assi segue il confine del Collegio
di  Ravenna  III e col collegio di Ravenna I sino all'incrocio tra le
vie  Circonvallazione  al  Molino,  compresa  in  ambo  i  lati e via
Circonvallazione Fiume Abbandonato, tutta esclusa;
    salendo per la predetta via Circonvallazione Fiume Abbandonato il
confine   raggiuge   via   Degli   Spreti  e  la  segue  verso  ovest
comprendendola  in  ambo i lati sino a via Angelo Frignani, anch'essa
tutta compresa dirigendosi verso nord sino alla via Faentina esclusa,
proseguendo  lungo la Faentina verso ovest il confine volge verso sud
in via Giuseppe Vitali e via Del Mugello, entrambe comprese in ambo i
lati  sino  all'incrocio  di via Vicoli; quest'ultima, tutta compresa
viene seguita sino al confine con il Collegio di Ravenna IX.

                      5 - COLLEGIO DI RAVENNA V
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende parte del territorio del comune di Ravenna e precisamente
la frazione amministrativa denominata Camerlona e la parte della zona
suburbana  del  Borgo  San Biagio confinante con i collegi Ravenna I,
Ravenna  II  e  Ravenna  IV,  secondo  i  confini  gia'  indicati dei
rispettivi collegi.

                     6 - COLLEGIO DI RAVENNA VI
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende le seguenti frazioni del comune di Ravenna:
    Marina di Ravenna, Primaro, Sant'Alberto, Savarna.

                     7 - COLLEGIO DI RAVENNA VII
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende le seguenti frazioni del comune di Ravenna:
    Campiano,  Porto  Fuori,  Punta Marina, Sant'Apollinare in Classe
Fuori e Savio.

                    8 - COLLEGIO DI RAVENNA VIII
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende le seguenti frazioni del comune di Ravenna:
    Ducenta,  Durazzano,  Gambellara, Massa e Castello, Pieve Quinta,
San  Bartolo,  San  Pietro  in Campiano, San Pietro in Vincoli, Santo
Stefano e San Zaccaria.

                     9 - COLLEGIO DI RAVENNA IX
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende le seguenti frazioni del comune di Ravenna:
    Collolia,    Cortina,   Filetto,   Godo,   Longana,   Piangipane,
Roncalceci,  San  Marco,  San  Michele,  San Pancrazio, San Pietro in
Trento e Villanova.

                     10 - COLLEGIO DI RAVENNA X
                         Capoluogo: Ravenna
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende  le  frazioni  amministrative  di  Mezzano e Santerno del
comune  di  Ravenna  e la parte nord-est del territorio del comune di
Bagnacavallo non compresa nel comune Collegio di Fusignano.

                      11 - COLLEGIO DI CERVIA I
                          Capoluogo: Cervia
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende  il  centro  urbano del comune di Cervia, delimitato come
segue:
    partendo  a  nord  dal  confine  col comune di Ravenna a circa un
chilometro dal mare il limite del collegio scende a sud per circa due
chilometri parallelamente alla fascia costiera, sino a raggiungere il
canale immissario della salina che segue verso ovest all'incrocio con
il  canale circondario. Da qui il confine segue il canale circondario
della  salina verso nord, ovest, sud e sud-est sino alla via Bollana,
compresa  in ambo i lati, verso est, sino all'incrocio con la statale
n. 16;
    il  confine,  segue  verso  sud la statale predetta, compresa, in
ambo  i  lati,  sino  all'incrocio con la via Lazio, tutta esclusa, o
prosegue ancora verso est lungo la via Mezzanotte, ancheessa esclusa,
sino a raggiungere il mare.

                     12 - COLLEGIO DI CERVIA II
                          Capoluogo: Cervia
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende  la  parte  del  territorio  del  comune  di  Cervia, non
compresa  nel  collegio di Cervia I e le seguenti frazioni del comune
di Ravenna:
    Mensa, Casemurate, Castiglione.

                     13 - COLLEGIO DI ALFONSINE
                        Capoluogo: Alfonsine
                       (Tribunale di Ravenna)

Comprende il comune di Alfonsine.

                     14 - COLLEGIO DI FUSIGNANO
                        Capoluogo: Fusignano
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende   parte   del  territorio  del  comune  di  Bagnacavallo,
delimitato conte segue:
    dal  confine  tra  i  comuni di Fusignano e di Lugo il limite del
collegio  segue  il  confine  fra  i comuni di Lugo e di Bagnacavallo
comprendendo di quest'ultimo il territorio a nord-ovest, nei seguenti
confini:  dall'incrocio  tra  via  Confine e via Trasale di sotto, il
confine  procede  ad est seguendo la citata via Trasale (esclusa) per
volgere  a  nord all'incrocio con via Pieve (compresa da ambo i lati)
e, quindi, ad est all'incrocio con via Stradello di sotto (esclusa da
ambo  i  lati)  ed  a  sud  lungo  la  via Abbadesse (esclusa) sino a
raggiungere  il  canale  Naviglio  Zanelli.  Segue  verso nord la via
Sinistra,  canale  Zanelli  (esclusa)  attraverso  il  canale e passa
successivamente  ad  est  lungo  via  Graziani  e  via Viola Graziani
(escluse  fino al Fosso Vecchio, senza strade) da dove volgendo a sud
arriva  all'incrocio con via Cogollo. Di qui seguendo l'asse stradale
di  via  Cogollo, della quale e' compreso il solo lato nord raggiunge
la  via  Villanova  superiore (esclusa in ambo i lati che segue verso
nord  sino  a raggiungere via Cocchi (compresa da ambo i lati). Detta
via  viene  seguita  verso ovest fino all'incrocio col fosso Vecchio,
quindi  il  confine  volge  a  nord  lungo il fosso Vecchio (privo di
strade) fino all'incrocio con la via Viazza Nuova, compresa da ambo i
lati  che  viene  seguita  verso  ovest sino a raggiungere via Destra
Canale Inferiore inclusa. Dall'incrocio con il Canal Naviglio Zanelli
il confine procede verso nord comprendendo per intero entrambi i lati
del  canale  e  le  relative strade sino a raggiungere il confine col
comune  di Alfonsine che segue verso ovest sino al confine col comune
di Fusignano;
    ed il comune di Fusignano.

                    15 - COLLEGIO DI BAGNACAVALLO
                       Capoluogo: Bagnacavallo
(Tribunale di Ravenna)

  Comprende il territorio del comune di Bagnacavallo ad esclusione di
quello assegnato ai collegi di Ravenna X e di Fusignano.

                       16 - COLLEGIO DI LUGO I
                           Capoluogo: Lugo
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende  parte del territorio del comune di Lugo, delimitato come
segue:
    il  confine segue il letto del fiume Senio dal confine col comune
di  Bagnacavallo al ponte sulla via Sant'Andrea, compredendo tutta la
parte  fra  il  corso  del fiume e il confine a est del comune sino a
circa  un chilometro dal Ponte di San Potito, dove il confine procede
verso sud comprendendo anche la via Senio Sinistra, sino all'incrocio
con via Sant'Andrea, quest'ultima (tutta esclusa) viene seguita verso
ovest  sino  all'incrocio  con  le  vie  Quarantola (tutta esclusa) e
Mentana  (compresa, solo nel lato est) fino all'incrocio con via Foro
Boario;
    il  confine  segue  quindi l'asse stradale di detta via (compresa
solo  sul lato sud) verso ovest sino al suo termine; piega di nuovo a
sud   seguendo  la  via  Circondaria  Ponente  (tutta  esclusa)  fino
all'incrocio   con   via   Cento   (compresa   solo  nel  lato  nord)
percorrendone  l'asse  stradale  in direzione est sino a via Oriani e
comprendendo  in  tutta  la  sua  lunghezza  e  in  ambo  i  lati via
Garibaldi,  lasciando  invece  escluse  via  Fermini  e  via Lumagni.
Dall'incrocio  con  il  viale  Oriani  il  confine  segue,  la  linea
ferroviaria  Lugo-Faenza  fino  al  confine  col  comune di Cotignola
lasciando compresa nel collegio la parte nord del territorio.

                      17 - COLLEGIO DI LUGO II
                           Capoluogo: Lugo
                       (Tribunale di Ravenna)

    Comprende la parte del territorio del comune di Lugo non compresa
nei collegi di Lugo I, Lugo III e Cotignola.

                      18 - COLLEGIO DI LUGO III
                           Capoluogo: Lugo
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende  tutta  la  parte  nord del territorio del comune di Lugo
avente   per   confine:  a  sud  la  mezzeria  dello  scolo  Tratturo
dall'altezza  di  via  Mantovana  presso  il  confine  col  comune di
Bagnacavallo  all'incrocio  con  via  Sant'Andrea, e da qui lungo via
Sant'Andrea  (tutta  esclusa) al confine col comune di Sant'Agata sul
Santerno.

                     19 - COLLEGIO DI CONSELICE
                        Capoluogo: Conselice
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende il comune di Conselice.

                   20 - COLLEGIO DI MASSA LOMBARDA
                      E SANT'AGATA SUL SANTERNO
Capoluogo: Massa Lombarda
                       (Tribunale di Ravenna)

Comprende i seguenti Comuni:
    Massa Lombarda - Sant'Agata sul Santerno.

                     21 - COLLEGIO DI COTIGNOLA
                        Capoluogo: Cotignola
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende  parte del territorio del comune di Lugo, delimitata come
segue:
    dallo  Scolo Tratturo, al confine con il comune di Cotignola sino
all'incrocio  con  la linea ferroviaria Lugo-Lavezzola, e della linea
sino al confine col comune di Sant'Agata sul Santerno,
    ed i comuni di: Bagnara di Romagna - Cotignola.

                  22 - COLLEGIO DI CASTEL BOLOGNESE
                     Capoluogo: Castel Bolognese
                       (Tribunale di Ravenna)

Comprende i seguenti Comuni:
    Castel Bolognese - Salarolo.

            23 - COLLEGIO DI RIOLO TERME-CASOLA VALSENIO
                       Capoluogo: Riolo Terme
(Tribunale di Ravenna)

Comprende i seguenti Comuni:
    Cosola - Valsenio - Riolo Terme.

                    24 - COLLEGIO DI BRISIGHELLA
                       Capoluogo: Brisighella
(Tribunale di Ravenna)

Comprende il comune di Brisighella.

                      25 - COLLEGIO DI FAENZA I
                          Capoluogo: Faenza
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende parte del territorio del comune di Faenza, come segue:
    la  parte  del  centro  urbano  del  capoluogo  che racchiude gli
antichi  Rioni  storici Giallo e Verde e che e' distinta dai contigui
collegi  di  Faenza II, Faenza III e Faenza V, dalla linea di confine
che,  partendo  dal  Ponte  delle Grazie, s'inoltra per corso Saffi e
piazza  della  Liberta'  (compresi  in  entrambi  i  lati);  segue la
bisettrice  di  corso  Mazzini  (comprendendone solo la parte ovest),
piega  per  via  Medaglie  d'Oro  e  via Marozza (entrambe escluse) e
raggiunge  la  linea ferroviaria Faenza-Firenze, che fiancheggia fino
all'altezza di via Torino. Il confine prosegue poi per viale Vittorio
Veneto,  via dei Cappuccini e via Firenze (vie comprese in entrambi i
lati)  fino  al  Cimitero  dell'Osservanza; ed al fiume Lamone, piega
lungo  la  bisettrice  del  fiume  Lamone fino a raggiungere il ponte
Rosso.  Di  li'  segue  poi  via  Batticuccolo  e  via  Orto Scaletta
(entrambe  comprese)  e giunge ai piedi delle antiche Mura del Giuoco
del  Pallone  e  Diamante  Torelli,  il  cui perimetro segue restando
esclusi  entrambi  i  lati  di  via Lapi sino a raggiungere ancora il
ponte delle Grazie.

                     26 - COLLEGIO DI FAENZA II
                          Capoluogo: Faenza
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende parte del territorio del comune di Faenza, come segue:
    la  parte  del  centro  urbano del capoluogo nota per gli antichi
quartieri  storicamente  denominati  Rivone  Rosso  e  Rione Nero. E'
distinta  dal  contiguo  collegio di Faenza III, dalla bisettrice del
fiume Lamone nel tratto compreso fra il ponte delle Grazie e il ponte
Nuovo; da dove la linea di confine prosegue per viale delle Ceramiche
e corso Garibaldi compresi in entrambi i lati, fino al sottopassaggio
della linea ferroviaria Faenza-Ravenna. S'inoltra quindi per il viale
IV  Novembre (escluso), viale Baccarini e via Roma, compresi entrambi
i  lati,  e  raggiunge  piazzale  Battisti.  Piega  poi per via Laghi
(esclusa)  e,  successivamente,  per  via  Medaglie d'Oro compresa in
entrambi  i  lati,  fino ad arrivare alla bisettrice di corso Mazzini
(comprendendone,  solo  la  parte  est e, fiancheggiando piazza della
Liberta'  e  corso  Saffi  (entrambi esclusi), ritorna al ponte delle
Grazie.

                     27 - COLLEGIO DI FAENZA III
                          Capoluogo: Faenza
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende parte del territorio dei comune di Faenza come segue:
    la parte del centro urbano del capoluogo, storicamente denominata
Borgo  Durbecco e il territorio delle localita' di: Commenda, Basiago
Pieve Corleto, San Biagio, San Mamante, Oriolo, Santa Lucia, Rivalta,
Marzeno e Sarna;
    e'  distinto  dai contigui collegi di Faenza I, Faenza II, Faenza
IV  e  Faenza V, dalla linea di confine che partendo dal ponte Rosso,
segue  il  confine  dei collegi di Faenza I e Faenza II fino al ponte
delle  Grazie; da dove prosegue lungo la bisettrice del fiume Lamone,
sino  a  raggiungere  il  perimetro  esterno  delle  localita' di San
Giovannino,  San  Barnaba e Reda, compreso nel collegio di Faenza IV,
Comenda,  Basiago  e  Corleto,  comprese nel territorio del collegio.
Piega  poi a sud-ovest, seguendo il confine fra il comune di Faenza e
quelli   di  Forli'  e  Brisighella  sino  ad  arrivare  ancora  alla
bisettrice  del  fiume  Lamone  che  ne  costituisce  il  confine col
collegio di Faenza V sino al ponte Rosso.

                     28 - COLLEGIO DI FAENZA IV
                          Capoluogo: Faenza
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende parte del territorio del comune di Faenza, come segue:
    parte  del  centro  urbano  del  capoluogo ed il territorio delle
localita'  di:  Formellino, Ronco, Mezzeno, Merlaschio, Pieve Cesato,
Granarolo  (interno  ed esterno), Fossolo, Prada, Albereto, Reda, San
Barnaba, San Giovannino interno e Soldino;
    e'  distinto  dai  contigui  collegi  di Faenza II dalla linea di
confine  che  va dal ponte Nuovo, sino al sottopassaggio, piega lungo
la   linea   ferroviaria   Faenza-Ravenna  fino  al  Cavalcavia;  che
fiancheggia  per poi immettersi in via Gatti compresa in ambo i lati.
Di  li'  prosegue per via Ravegnana compresa, in ambo i lati seguendo
il  perimetro,  esterno  delle  localita' San Silvestro e Sant'Andrea
comprese  nel  Collegio  di  Faenza,  V e le localita' di Fornellino,
Mezzeno,  Merlaschio,  Cesato  e  Granarolo,  comprese  nel collegio.
Raggiunge  il confine fra, il comune di Faenza e quelli di Cotignola,
Bagnacavallo,  Russi  e Forli' e lo segue fino ad arrivare al confine
con il collegio di Faenza III.

                      29 - COLLEGIO DI FAENZA V
                          Capoluogo: Faenza
                       (Tribunale di Ravenna)

  Comprende parte del territorio del comune di Faenza, come segue:
    parte  del  centro  urbano  del  capoluogo ed il territorio delle
localita':  Errano,  Castel Raniero, Celle, Pergola, Pideura, Tebano,
Casale,   Pieve   Ponte,   San   Pier   Laguna,  Felisio,  Cassanigo,
Sant'Andrea, San Silvestro, San Savino esterno:
    e'  distinto dai contigui collegi di Faenza I, Faenza, II, Faenza
III e Faenza IV, dai gia' descritti confini dei predetti collegi.

                        30 COLLEGIO DI RUSSI
                          Capoluogo: Russi
                       (Tribunale di Ravenna)

Comprende il comune di Russi.

                        Provincia di LIVORNO
               Popolazione al 15 ottobre 1961: 310.210
                        Seggi assegnati n. 30

                       1 - COLLEGIO DI LIVORNO
                          Capoluogo Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Quercianella,  Antignano, Ardenza Mare, Quartiere "La Rosa" (lato
mare);
ed delimitato come segue:
    linea   che,   partendo  dal  confine  col  comune  di  Rosignano
Marittimo,  segue  la costa fino all'Accademia Navale (esclusa), sale
verso  est  includendo  l'ippodromo ed escludendo lo Stadio, prosegue
verso  nord  fino a via dei Pensieri (inclusa), segue questa via fino
al  viale N. Sauro escludendolo e seguendolo fino a barriera Roma. Da
qui,  prosegue  verso  sud  ed  est di via dell'Ardenza fino a piazza
Sforzini, della quale include i numeri civici da 20 a 37, continua ad
ovest  della  via  U.  Mondolfi lino all'angolo con via di Montenero;
continua  ad  est della stessa via Mondolfi e, attraversando il botro
della  Banditella  e  via  delle  Pianacce  - della quale comprende i
numeri  dispari  da  1  a 89 e quelli pari da 2 a 92 - passa ad ovest
della  fattoria  delle  Pianacce  e di Monte Burrone, proseguendo poi
verso  sud  fino  al  confine  col  comune  di  Rosignano  Marittimo,
includendo tutto il territorio della frazione di Quercianella.

                     2 - COLLEGIO DI LIVORNO II
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Montenero,  Ardenza  Terra,  Quartiere  "La  Rosa"  (lato monte),
Collinaia, Salviano e Valle Benedetta;
ed e' delimitato come segue:
    linea  che,  partendo dal confine con il comune di Collesalvetti,
scende  verso  ovest  attraversando la via di Salviano escludendone i
numeri  dispari  da  1  a  333  e  quelli  pari  da  2 a 250, fino ad
incontrare  la linea ferroviaria Ardeza-Livorno. Risale poi verso est
escludendo  la  via  dei  Pelaghi,  prosegue verso ovest lungo il rio
Maggiore  fino  ad  incontrare il viale Boccaccio, che esclude: Dalla
barriera  Roma segue la linea di demarcazione del Collegio di Livorno
I,  gia'  descritta,  fino al confine con i comuni di Collesalvetti e
Rosignano  Marittimo, comprendendo tutto il territorio delle frazioni
di Salviano, Valle Benedetta e Montenero.

                     3 - COLLEGIO DI LIVORNO III
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Industriale,  Filzi,  Torretta,  S. Marco, (in parte), Marittima,
Venezia (in parte);
  ed e' delimitato come segue:
    linea  che,  partendo dal fiume Calambrone, confine col comune di
Pisa,  scende  lungo la linea ferroviaria Calambrone-Livorno S. Marco
fino  ad  incontrare  via  Genova,  che  esclude;  risale  verso  est
attraversando  la  via F. Filzi all'altezza del piazzale del Cimitero
comunale  (escluso),  prosegue ad est di via Firenze, comprendendo la
via Azzati fino a piazza F. Ferrucci, esclusa;
    scende  poi  verso  ovest  lungo  le  mura medicee, includendo la
piazza XI Maggio e i numeri pari da 2 a 18 e quelli dispari da I a 29
di  via  Lamarmora;  continua,  a  scendere  lungo  le suddette mura,
attraversa,  via degli Ammazzatoi, escludendone i numeri 1 e 3, passa
a  nord-ovest  di  via  S.  Marco, includendo via del Pallone, fino a
piazza  dei  Legnami  (esclusa).  Procede quindi verso ovest lungo il
fosso  reale e quello della Venezia, includendo i numeri pari da 70 a
fine  e  quelli  dispari da 67 a fine di via della Madonna, gli scali
del  Pesce  e  quelli del ponte di Marmo, giungendo nelle acque della
Fortezza Vecchia.

                     4 - COLLEGIO DI LIVORNO IV
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Venezia (in parte), S. Marco (in parte);
  ed e' delimitato come segue:
    linea  che,  partendo  da  piazza  XI Maggio, passa ad est di via
Palestro,  prosegue  ad  ovest  di  via G. Galilei e del vicolo delle
Rimesse,  ed  includendo  via F. Magagnini, continua a nord di via De
Larderel  e  ad  est  di  piazza  dei  Mille.  Attraversa  poi la via
Garibaldi all'altezza di via Pellegrini escludendone il tratto fino a
via Terrazzini, comprendendo tutta questa via;
    procede  quindi  per  il  fosso  reale  comprendendo  scali delle
Cantine  fino  ad allacciarsi alla linea di demarcazione del Collegio
di Livorno II, gia' descritta

                      5 - COLLEGIO DI LIVORNO V
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Centro (in parte), Cappuccini (in parte);
ed e' delimitato come segue:
    linea  che da piazza Michele e scali E. Cialdini prosegue per via
V.  Crispi  includendo  tutta  insieme  alle  vie  tre  Novembre e S.
Francesco,  fino  all'incrocio  con  via Piave della quale include il
solo  lato  nord.  Comprende  via  G. Chiarini e gli scali D'Azeglio,
passando ad est di piazza Cavour e di via Ricasoli ed a nord di corso
Mazzini  del  quale  include  il  tratto  di borgo Cappucini a piazza
Mazzini  includendo  le  vie V. Corcos e G. Micheli e passa ad est di
borgo S. Jacopo (escluso). Segue poi la piazza Mazzini comprendendone
i  numeri da 1 a 41, gli scali A. Novi-Lena fino a ricongiungersi con
gli scali Cialdini.

                     6 - COLLEGIO DI LIVORNO VI
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Fabbricotti e S. Jacopo (in parte);
ed e' delimitato come segue:
    linea che partendo da via Funaioli (esclusa); passa a nord di via
Montebello   includendo  le  vie  della  bassata,  del  Partigiano  e
Calatafimi,  traversa  la  via  Montebello  comprendendone  i  numeri
dispari da 33 alla fine e quelli pari da 62 alla fine. Prosegue verso
piazza  G. Matteotti, esclusa insieme alle vie Del Fantasia, C. Ebat,
R.  Martorelli  e Rosa del Tirreno, procede verso est a sud del viale
G. Mameli e ad ovest del viale Fabbricotti (esclusi). Costeggia poi i
viali Boccaccio e N. Sauro (esclusi) e prosegue verso nord includendo
le  vie  Goito  e  N.  Betti.  Passa poi per via S. Jacopo Acquaviva,
escludendone  i  numeri pali dall'84 al 134 e va a ricongiungersi con
le vie Montebello e della Passata.

                     7 - COLLEGIO DI LIVORNO VI
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Rombolino,  Padula,  Stazione  (in  parte),  Colline  (in parte),
Coteto e Pelaghi;
ed e' delimitato come segue:
    linea che parte dal confine con il comune di Collesalvetti, passa
a nord di via della Padula comprendendo tutta la localita' Rombolino,
attraversa  la  linea  ferroviaria  a  sud  della  stazione Centrale,
include  il  lato  sud  della  via Bengasi, scende verso ovest a nord
della   via   S.   Giovanni  Bosco,  che  include  insieme  al  viale
Risorgimento  (escludendone  i  numeri  da 1 a 10). Procede poi verso
ovest  fino all'altezza di via G. Puccini (esclusa), include i mumeri
pari da 46 alla fine di via L. Cherubini, prosegue per via G. Palloni
che  include insieme a piazza D. Chiesa e passa per il viale Petrarca
(escluso) e comprende i viali Boccaccio e Fabbricotti fino a barriera
Roma.  Da  qui  risale  verso est a sud del rio Maggiore, seguendo la
linea di demarcazione del Collegio di Livorno II, gia' descritta.

                    8 - COLLEGIO DI LIVORNO VIII
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Stazione (in parte), Ospedale Civile;
ed e' delimitato come segue:
    linea  che,  allacciata presso la Stazione centrale alla linea di
demarcazione  del  Collegio  di  Livorno  VII gia descritta, segue il
parco ferroviario della stazione stessa, comprende piazza Dante ed il
tratto  sud  di  via  P.  Donnini, includendo le vie A. Righi e V. E.
Marzocchini,  scende  poi  verso  ovest  includendo tutto il viale G.
Carducci con le vie T. Scali e A. Mainardi, nonche' i primi numeri di
via del Vigna, le vie del Panificio e Curtatone e Montanara. Prosegue
poi  a sud del giardino pubblico e dell'Ospedale Civile fino a piazza
D.  Chiesa  (esclusa),  risalendo a nord di via S. Giovanni Bosco per
seguire  la  linea di demarcazione del Collegio di Livorno VII, gia',
descritta,  fino  a  ricongiungersi  alla linea di partenza presso il
parco ferroviario della Stazione centrale.

                     9 - COLLEGIO DI LIVORNO IX
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Garibaldi, Fiorentina, Sorgenti;
ed e' delimitato come segue:
    linea che, partendo da piazza XI Maggio (esclusa), segue la linea
di  demarcazione  del  Collegio  di Livorno III, gia' descritta, fino
alla  via  Azzati (esclusa). Prosegue a nord-ovest di via Provinciale
Pisana,   includendola  fino  al  passaggio  a  livello  della  linea
ferroviaria Livorno-Pisa, che segue fino al passaggio a livello delle
Sorgenti,  scende  a  nord  delle  vie  delle Sorgenti e D. Niccodemi
(escluse)  e  continua  ad  est  delle  vie  G.  Capponi  e del Vigna
(escluse,  meno  i  primi  numeri  di quest'ultima), passa a nord del
viale  G.  Carducci (escluso), ad ovest del viale I. Nievo (compreso)
ed  a  nord di via E. Zola, esclusa insieme alle vie G. Marchi, G. C.
Abba,  G.  Bandi  e  P.  Martini.  Attraversa  poi  la  via Garibaldi
includendone  i  numeri dispari da 265 alla fine e quelli pari da 224
alla  fine,  procede  poi  a  nord  di via Palestro (esclusa), fino a
ricongiungersi in piazza XI Maggio con la linea di partenza.

                     10 - COLLEGIO DI LIVORNO X
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Origine, Colline (in parte);
ed e' delimitato come segue:
    linea  che,  partendo da piazza del Cisternone (compresa), scende
lungo  la  via  De  Larderel  (compresa),  prosegue  per  via Mentana
escludendone  il  tratto  fino  a  via  Sproni  e  comprendendone  il
rimanente.  Attraversa  poi  il  corso  Amedeo, includendone l'ultimo
tratto,  continua  per via dell'Origine che include tutta insieme con
vicolo  della  Pergola, via G. C. Bonomo e il viale G. Marconi di cui
esclude  i  numeri  dispari  da  53  a  71  e quelli pari da 48 a 80.
Escludendo  le  vie  S.  Gaetano  e F. Venuti, passa ad est di via A.
Liverani  (compresa)  all'altezza  della  quale  attraversa la via A.
Gramsci,  congiungendosi, a sud dell'Ospedale Civile, con la linea di
demarcazione  del Collegio di Livorno VIII, gia' descritta, che segue
fino a piazza del Cisternone, riallacciandosi con quella di partenza.

                     11 - COLLEGIO DI LIVORNO XI
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Magenta, Attias, Cappuccini (in parte);
ed e' delimitato conte segue:
    linea  che,  partendo  all'altezza  di  via  S.  De  Tivoli e via
dell'Origine   (escluse),   segue   verso   nord-ovest  la  linea  di
demarcazione  gia',  descritta  del  Collegio di Livorno X fino a via
Sproni  (esclusa),  comprende  il tratto di via P. Poccianti da detta
via  Sproni  a  corso  Amedeo,  passa per via G. Oberdan (esclusa) ed
include le vie del Platano, B. Borromei e Maggi fino a piazza Cavour,
compresa.
  Da  qui  segue la linea di demarcazione gia' descritta del Collegio
di  Livorno V fino a Borgo S. Jacopo (escluso), da cui segue la linea
di  demarcazione  gia'  descritta  del (Collegio di Livorno VI fino a
piazza G. Matteotti. Passa poi ad ovest di via Roma, che esclude meno
i  numeri dispari da 1 a 7, insieme a via del Bosco. Comprende la via
L.  Cambini  e  la  via G. Marradi fino all'altezza di via Calzabigi.
Esclude le vie delle Grazie e P. E. Demi e comprende piazza Magenta e
via  Bonaini,  ricongiungendosi all'altezza di via 5. De Tivoli e via
dell'Origine con la linea di partenza.

                    12 - COLLEGIO DI LIVORNO XII
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Centro (in parte);
ed e' delimitato come segue:
    linea  che, partendo da via De Larderel (esclusa), segne le linee
di  demarcazione  gia' descritte dei Collegi di Livorno X e, al punto
d'incontro, di quello di Livorno XI e successivamente del Collegio di
Livorno  V  fino  a  via  S.  Francesco. Comprende piazza Grande e la
piazza  Civica,  gli  scali Finocchietti e degli Isolotti ed al fosso
della  Venezia  si  ricongiunge  con  le  linee  di demarcazione gia'
descritte  del Collegio di Livorno III e successivamente del Collegio
di Livorno IV fino a via De Larderel.

                    13 - COLLEGIO DI LIVORNO XIII
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Centro  (in parte), Porto Mediceo, Cantiere Navale, S. Jacopo (in
parte), Accademia Navale, Stadio, Isola di Gorgona;
ed e' delimitato come segue:
    linea  che, partendo dalle acque della Fortezza Vecchia, segne la
linea  di  demarcazione gia' descritta del Collegio di Livorno III e,
dal  punto di rispettivo incontro, procedendo verso sud, quelle, pure
gia',  descritte,  del  Collegio  di  Livorno  XII,  di Livorno V, di
Livorno  XI  e  di  Livorno  VI  fino alla convergenza delle linee di
demarcazione  dei  Collegi  di  Livorno  II e I, prosegue verso ovest
escludendo   l'Ippodromo  e  comprendendo  la  zona  dello  Stadio  e
dell'Accademia  Navale  fino alla costa, che segue verso nord fino ad
incontrare  la linea di partenza, nelle acque della Fortezza Vecchia.
Comprende inoltre l'isola di Gorgona.

                    14 - COLLEGIO DI LIVORNO XIV
                         Capoluogo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Colline (in parte), Magenta (in parte), Centro (in parte), Mameli
e Fabbricotti (in parte);
ed e' delimitato come segue:
    linea che, partendo da piazza D. Chiesa (esclusa), segue la linea
di  demarcazione  gia'  iscritta  del Collegio di Livorno VII fino al
viale   Fabbricotti   (escluso)   e,   da  qui,  segne  in  linea  di
demarcazione;  pure gia' descritta, del Collegio di Livorno VI fino a
piazza  G.  Matteotti (esclusa). Prosegue verso nord ad est di borgo,
Cappucini (escluso), seguendo la linea di demarcazione gia' descritta
del  Collegio,  di Livorno, XI fino all'altezza di via dell'Origine e
di  via S. De Tivoli, da dove, procedendo prima verso sud e poi verso
est,  segue  la  linea di demarcazione gia' descritta nel Collegio di
Livorno  X  fino  alla congiunzione, a nord dell'Ospedale Civile, con
quella  del  Collegio  di  Livorno  VIII  andando a riallacciarsi, in
piazza D. Chiesa, con la linea di partenza.

                     15 - COLLEGIO DI LIVORNO XV
                         Capuologo: Livorno
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende le seguenti zone del comune di Livorno:
    Corea,  Cimitero  comunale,  Cigna, Sorgenti (in parte), Campo al
Melo, Pian di Rota, Stazione (in parte);

ed e' delimitato come segue:
    linea  che,  partendo  ad  est  della via Azzati (esclusa), segue
verso  nord ed a sud di via Provinciale Pisana (esclusa), la linea di
demarcazione  gia'  descritta  del  Collegio  di  Livorno  IX  fino a
congiungersi,  a  nord  di  via  T.  Scali  e attraversando la via P.
Donnini,  con  quella gia' descritta del Collegio di Livorno VILI. La
seghe  ad  est  della  Stazione  centrale dove, dal punto d'incontro,
segue  quella  gia'  descritta  del  Collegio  di Livorno VII fino al
comune  col  comune  di  Collesalvetti, che, segue verso nord fino al
punto  d'incontro  con  quello del comune di Pisa, seguendolo fino al
fiume  Calambrone  per  congiungersi con la linea di demarcazione del
Collegio di Livorno III, pure gia' descritta;
    segue poi quest'ultima linea verso sud fino a tornare al punto di
partenza all'altezza di via Azzati.

                16 - COLLEGIO DI CAMPIGLIA MARITTIMA
                   Capoluogo: Campiglia Marittima
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende il comune di Campiglia Marittima.

                17 - COLLEGIO DI CASTAGNETO CARDUCCI
                   Capoluogo: Castagneto Carducci
                       (Tribunale di Livorno)

                      18 - COLLEGIO DI CECINA I
                          Capoluogo: Cecina
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Cecina, delimitata
come segue:
    lato  sud  del  fosso che parte da quota 16 (lungo il confine col
comune  di  Rosignano  Marittimo  a  monte  della Strada statale n. 1
Aurelia)  fino  alla Strada statale n. 206 Pisana-Livornese, lato sud
della  via  Melauro,  lato  ovest  della via Gorizia, lato nord della
Strada  statale  n.  68  Val di Cecina, fino all'imbocco della strada
della  fornace  F.lli Niccolai, lato ovest di detta strada e compreso
tutto  il  nucleo abitato della fornace, linea retta che congiunge la
strada  predetta  al  fiume  Cecina; lungo il corso del fiume Cecina,
sponda destra, fino al ponte sulla Strada statale n. 1 Aurelia; corso
G.  Matteotti  e  via Aurelia sud, entrambi lato mare fino al confine
col  comune di Bibbiona; confine col comune di Bibbiona, mare Tirreno
fino  alla  foce  del Fosso Mozzo, confine con il comune di Rosignano
Marittimo dal mare Tirreno a quota 17 avanti descritta.

                     19 - COLLEGIO DI CECINA II
                          Capoluogo Cecina
                        (Tribunale di Cecina)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Cecina, delimitata
come segue:
    lato  nord  del fosso che parte da quota 16 (lungo il confine col
comune  di  Rosignano  Marittimo  a  monte  della Strada statale n. 1
Aurelia, fino alla Strada statale n. 206 Pisana-Livornese); lato nord
della via Metauro, lato est della via Gorizia nel tratto compreso tra
via Mela tiro e la Strada statale n. 68 Val di Cecina, lato sud della
Strada  statale  n. 68 Val di Cecina da via Gorizia alla strada della
fornace  F.lli  Niccolai,  lato  est  di  detta  strada fino al fiume
Cecina,  ma  escluso  tutto il nucleo abitato della fornace, lungo il
corso  del  fiume  Cecina  sponda sinistra fino al ponte sulla Strada
statale  n.  1 Aurelia; corso G. Matteotti e via Aurelia sud entrambi
lato monte fino al confine col comune di Bibbiona; confine col comune
di  Bibbiona;  confine  col  comune  di Casale Marittimo, confine col
comune  di Guardistallo, confine col comune di Montescudaio: lungo il
corso  del  fiume  Cecina (sponda sinistra) dal confine del comune di
Montescudaio  fino alla confluenza del torrente Acquerta; confine col
comune  di  Riparbella lungo il torrente Acquerta; confine col comune
di  Castellina  Marittima  e  lungo il torrente Tripesce, confine col
comune di Rosignano Marittimo fino a quota 16 avanti descritta.

                   20 - COLLEGIO DI COLLESALVETTI
                      Capoluogo: Collesalvetti
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende il comune di Collesalvetti.

                     21 - COLLEGIO DI PIOMBINO I
                         Capoluogo: Piombino
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende  parte  del territorio del comune di Piombino, delimitata
come segue:
    linea  che  partendo  dalla  scarpata adiacente alla Lega Navale,
segue  la  spiaggia  verso  est fino a raggiunge Portovecchio al Molo
Elba,  dal  Molo  Elba  sale  comprendendo  la Capitaneria di Porto e
seguendo la linea ferroviaria fino al raccordo, continua ancora lungo
questa  fino  alla  stazione  di  Portovecchio, indi prosegue fino ad
incrociare la via Portovecchio;
    segue  successivamente  il  muro  dello  Stabilimento Ilva fino a
corso  Italia.  Comprende,  poi,  il  viale  privato  Villini Ilva ed
escludendo le case prospicenti il vicolo Stretto segue, comprendendo,
la  via  B.  Cellini  e  le  case  da questa servite d'accesso fino a
piegare  sulla via C. Lombroso, comprendendo le case della stessa via
Piega   successivamente  per  via  G.  Galilei,  escludendo  le  case
esistenti  sulla  stessa via, fino a piazza Verdi, escludendo le case
esistenti nella stessa piazza;
    sfiora  il  Cassero  di  Sant'Antimo  e  obliquando  verso ovest,
comprende  via G. Garibaldi e piazza Manzoni con le rispettive case e
va cosi' a ricongiungersi sulla scarpata al punto iniziale nei pressi
della Lega Navale.

                    22 - COLLEGIO DI PIOMBINO II
                         Capoluogo: Piombino
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende  parte  del territorio del comune di Piombino, delimitata
come segue:
    linea  che  partendo  dalla  scarpata  adiacente alla Lega Navale
segue   la  spiaggia  verso  nord-ovest  fino  a  raggiungere  il  C.
Canaletto,  quindi  proseguendo  in direzione est, comprende il viale
Amendola,  via  Bellini, via Rossini, via Mascagni, via Buoncompagni,
piazza  e  via Appiani, viale P. Piemonte, la nuova strada di accesso
alla  citta'  e  vicolo  delle  Viole  e  le case servite da tutte le
predette strade;
    si  riallaccia,  quindi,  al tracciato del Collegio di Piombino I
seguendo  i  confini  verso  sud-ovest  fino  alla piazza Manzoni per
ricongiungersi  al punto iniziale sulla scarpata prospiciente la Lega
Navale.

                    23 - COLLEGIO DI PIOMBINO III
                         Capoluogo: Piombino
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende  parte  del territorio del comune di Piombino, delimitata
come segue:
    linea   che   partendo  dal  C.  Canaletto  segue  verso  est  la
delimitazione  del Collegio di Piombino II fino al vicolo delle Viole
eseliso, dove si allaccia con il tracciato di confine del Collegio di
Piombino  I,  la'  dove  questo seguendo il viale privato Villini va,
corso  Italia,  escluse  le case, il muro di cinta dello stabilimento
Ilva,  la  stazione di Portovecchio e la linea ferroviaria, raggiunge
il  mare  di  fianco  alla Capitaneria di Porto e di qui, seguendo in
direzione  nord-est  la  fascia  costiera raggiunge il confine con il
comune di Follonica;
    quindi  sul  tracciato  dei  confini  comunali  con  i  comuni di
Follonica,  Suvereto, Campiglia Marittima e San Vincenzo raggiunge la
fascia  costiera  ovest  in localita', Torraccia e di qui proseguendo
lungo  la  battigia,  del  mare  si  ricongiunge al punto iniziale di
partenza  al C. Canaletto, comprendendo le borgate: Cotone, Poggetto,
Gagno, Fiorentina, Asca, Ponte di Ferro, Sdriscia, frazione Riotorto,
Populonia e Poggio all'Agnello.

                    24 - COLLEGIO DI ROSIGNANO I
                   Capoluogo: Rosignano Marittimo
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende  parte del territorio del comune di Rosignano Marittimo e
cioe' le frazioni di Castiglioncello, Nibbaia, Castelnuovo, Gabbro;
ed e' delimitato come segue:
    confina ad ovest col mare Tirreno e col comune di Livorno, a nord
col  comune  di  Collesalvetti,  ad est coi comuni di Orciano e Santa
Luce  ed  a  sud  col  Collegio di Rosignano II, mediante la seguente
delimitazione:  partendo  dal  mare Tirreno esclude la via Catalani e
prosegue  fino  alla  ferrovia  Roma-Livorno,  indi  segue  la  detta
ferrovia fino al botro Crepatura, risale il corso dei botri Crepatura
e   Crocetta  fino  alle  case  "La  Buca"  e  "Pinocchio"  (incluse)
ridiscende  sul  versante  est  fino  alla  localita' "Emolaio" (case
Emolaio  incluse) e prosegue seguendo il corso del botro della Giunca
fino al fiume Fine al confine col comune di Santa Luce in luogo detto
"Puntone".

                    25 - COLLEGIO DI ROSIGNANO II
                   Capoluogo: Rosignano Marittimo
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende  la  frazione di Rosignano Solvay del comune di Rosignano
Marittimo, delimitata come segue:
    confina, ad ovest col mare Tirreno, con la via Catalani (inclusa)
con  la  ferrovia  Roma-Livorno  (inclusa)  risale il corso dei botri
Crepatura  e  Crocetta fino alla localita' "Giardinaccio", ad est con
una  linea  che  dalla  localita'  "Giardinaccio"  (case Giardinaccio
incluse)  va  verso  la  localita'  "La  Fame" (case La Fame escluse)
prosegue   fino   alla  localita'  "Pescine"  e  "Quercioleta"  (casa
Quercioleta  inclusa)  indi  con  una linea retta fino alla localita'
"Mondiglio"  (case  Mondiglio  escluse) fino al fiume Fine; a sud col
fiume Fine.

                   26 - COLLEGIO DI ROSIGNANO III
                   Capoluogo: Rosignano Marittimo
                       (Tribunale di Livorno)

  Comprende  il  capoluogo  e  la  frazione  di  Vada  del  comune di
Rosignano Marittimo, ed e' cosi' delimitato:
    confina  ad  ovest  con  il  mare  Tirreno, a nord coi Collegi di
Rosiginano  II  e  di  Rosignano  I ad est coi comuni di Santa Luce e
Castellina Marittima ed a sud con il comune di Cecina.

                    27 - COLLEGIO DI SAN VINCENZO
                       Capoluogo: San Vincenzo
(Tribunale di Livorno)

Comprende i seguenti Comuni:
    San Vincenzo - Sassetta - Suvereto.

                    28 - COLLEGIO DI PORTOFERRAIO
                       Capoluogo: Portoferraio
(Tribunale di Livorno)

Comprende il comune di Portoferraio

                  29 - COLLEGIO DI CAMPO NELL'ELBA
                     Capoluogo: Campo nell'Elba
                       (Tribunale di Livorno)

Comprende i seguenti Comuni:
    Campo nell'Elba - Capraia Isola - Marciana - Marciana Marina.

              30 - COLLEGIO DI RIO MARINA PORTO AZZURRO
                        Capoluogo: Rio Marina
                       (Tribunale di Livorno)

Comprende i seguenti Comuni:
    Capoliveri - Porto azzurro - Rio Marina - Rio Nell'Elba.

                        Provincia di MACERATA
               Popolazione al 15 ottobre 1961: 291.412
                        Seggi assegnati n. 24

                      1 - COLLEGIO DI CAMERINO
                         Capoluogo: Camerino
                       (Tribunale di Camerino)

Comprende i seguenti comuni:
    Camerino - Serravalle di Chienti.

                   2 - COLLEGIO DI CASTELRAIMONDO
                      Capoluogo: Castelraimondo
                       (Tribunale di Camerino)

Comprende i seguenti Comuni:
    Castelraimondo - Fiuminata - Gagliole - Pioraco - Sefro.

                      3 - COLLEGIO DI CINGOLI I
                         Capoluogo: Cingoli
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  parte  del territorio del comune di Cingoli, come segue:
capoluogo  e  frazioni  di: Pozzo, Castel Sant'angelo, Santo stefano,
Moscosi,  Castreccioni, Panicali, San Vittore, Valcarecce, Colognola,
Strada;
  ed i comuni di: Apiro - Poggio San Vicino.

                     4 - COLLEGIO DI CINGOLI II
                         Capoluogo: Cingoli
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  le  seguenti  frazioni del comune di Cingoli: Bolontano,
Cervidone, Torre, Troviggiano, Avenale;
ed i comuni di: Appigano - Montefano.

                 5. COLLEGIO DI CIVITANOVA MARCHE I
                    Capoluogo: Civitanova Marche
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Civitanova Marche,
come  segue:  zona  sud  del  centro  urbano di Civitanova Porto e le
contrade di: Castellara (parte), Costa Martina, Foce Chienti, Molino,
Monteforani. Il collegio e' cosi' delimitato:
    est Mare Adriatico, sud confini del Comune, ovest strada poderale
Buonaccorsi  (inclusa),  tratto  strada vicinale del Casone (incluso)
dall'incrocio   con   la   strada  poderale  Buonaccorsi  alla  linea
ferroviaria   Civitanova   Marche-Fabriano,  tratto  strada  comunale
Costamartina   dalla  linea  ferroviaria  Civitanova  Marche-Fabriano
all'incrocio  con  via  G.  D'Annunzio, nord fosso Castellaro dal suo
prolungamento   per   il   bivio  strada  comunale  Costamartina  via
D'Annunzio sino al Mare Adriatico.

                 6. COLLEGIO DI CIVITANOVA MARCHE II
                    Capoluogo: Civitanova Marche
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Civitanova Marche,
come segue: zona nord del centro urbano di Civitanova Porto il centro
di  Civitanova  Alta  e  le  contrade  di: Asola, Castellaro (parte),
Castelletta,  Cavallino,  Foce  Asola, Grazie, Maranello, Migliarino,
Montecucco,  Mornano,  S.  Domenico,  S. M. Apparente, S. Michele, S.
Savino. Il Collegio e' cosi' delimitato:
    est  mare  Adriatico:  nord  confini del Comune ovest confini del
Comune;  sud  confini  del  Comune  sino  strada poderale Buonaccorsi
(esclusa), tratto strada vicinale del Casone, (esclusa) dall'incrocio
con la strada, poderale Buonaccorsi alla linea ferroviaria Civitanova
Marche-Fabriano,  tratto  strada  comunale  Costamartina  dalla linea
ferroviaria   Civitanova  Marche-Fabriano  all'incrocio  con  via  G.
D'Annunzio,  fosso  Castellaro  dal  suo  prolungamento  per il bivio
strada   comunale   Costamartina-via   G.  D'Annunzio  sino  al  mare
Adriatico.

                     7. - COLLEGIO DI CORRIDONIA
                        Capoluogo: Corridonia
                       (Tribunale di Macerata)

Comprende i seguenti Comuni:
    Corridonia - Petriolo.

                     8 - COLLEGIO DI MACERATA I
                         Capoluogo: Macerata
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  il lato ovest del centro abitato dei comune di Macerata,
la  fraziona  di  Sforzacosta  e le contrade di: Mozzavinci, Rotacupa
(parte),   Montalbano,   Lornano,   Montirozzo,   Collevario,  Pieve,
Boschetto,  Chienti,  Acquevive  e  Valteia  del Comune stesso; ed e'
delimitato come segue:
    confini  nord  delle  contrade  Mozzavinci e Montalbano sino alla
casa del Seminario Vescovile della contrada Rotaculpa (esclusa), casa
Salvucci  (n.  civico  13-a) della contrada Terria (esclusa), confini
sud  della  contrada Terria (Strada Statale n. 77), via Ghino Valenti
(inclusa), piazza della Vittoria (esclusa), via Roma (esclusa), parte
ad  ovest  della strada comune Torregiana fino alla casa Pascucci (n.
civico   39   incluso)  della  contrada  Fonte  Scodella,  tratto  di
quest'ultima  contra  da  delimitato  a  sud  dalla  linea  retta che
congiunge  le  case Pascucci e Bibini (incluse), confine est di detto
fatto  della  contrada  Fonte  Scodella,  confine  ovest ed est della
contrada  Fonte Scodella, confine ovest ed est della contrada Valteia
e confine est della contrada Acquevive;
    ed il comune di Pollenza.

                     9 - COLLEGIO DI MACERATA II
                         Capoluogo: Macerata
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  i  lati  nord, centro e sud centro abitato del comune di
Macerata  e  le  contrade di S. Stefano, Fontezucca (parte), Furiasse
(parte),  Fonte  San  Giuliano (parte), Alberotondo, Botonto (parte),
Morica  (parte),  Pace,  Fonte Scodella (parte), Selva, e Corneto del
Comune stesso ed e' delimitato come segue;
    la  parte  della  contrada  Fontezucca  dalla  Casa Piersanti (n.
civico 33 compreso) in poi, confini ovest della contrada S. Stefano e
Furiasse,  la  parte  di questa ultima contrada compresa tra i numeri
dall'1 al 25, parte della contrada Fonte S. Giuliano a sud delle case
contraddistinte  dai  numeri 6 (incluso) e 16 (escluso) fino al fosso
Vallunga,  confine  nord  della  contrada  Alberotondo,  parte  della
contrada  Botonto a sud del civico n. 23 (incluso fino ai confini del
Comune,  confine  est  e  sud  della  contrada  Botonto,  parte della
contrada  Morica  a  nord  della  linea  retta passante per la strada
vicinale  di  Cassiano  nord, al punto di confine tra contrada Pace e
contrada  Morica  e  casa colonica podere Carletti (inclusa), confine
sud  della  contrada  Pace,  via  M.  Pantaleoni  (escluse), via Pace
(inclusa),  borgo  S. Giuliano (inclusa), e via M. Mulucci (esclusi),
Porta  S.  Giuliano  (inclusa),  viale  Diomede Pantaleoni (incluso),
piazza N. Sauro (esclusa), corso Cairoli (incluso), via Ospedale, via
Spontini (escluse), viale Don Bosco, piazza XXV Aprile (incluse), via
Marche,  via  Cincinelli  (escluse),  confini ovest, sud ed est della
contrada  Corneto,  confine  ovest della contrada Selva, tratto della
contrada Fontescodella sita a nord della linea retta che congiunge le
case  Pascucci  e  Bibini  (escluse), strada comunale Torregiana fino
alla  casa  Pascucci  (esclusa),  via  F.  Filiberto  e  via  Cadorna
(escluse), confini ovest Giardini Diaz e piazza Garibaldi (inclusa).

                   10 - COLLEGIO DI MACERATA III	
                         Capoluogo: Macerata
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  il lato ovest e nord-ovest del centro abitato del comune
di  Macerata,  il territorio a nord del Comune stesso, la frazione di
Villa  Potenza  e le contrade di: Rotacupa (parte), Terra, Fontezucca
(parte),   S.   M.  in  Selva,  Cimarella,  Helvia  Recina,  Potenza,
Montanello,  Acquesalate,  Furiasse (parte), S. M. del Monte, Isola e
Botonto (parte) del Comune stesso; ed e' delimitato come segue:
    ovest,  nord,  nord-est  confini del Comune; parte della contrada
Botonto a nord del civico n. 23 (escluso), confini sud delle contrade
Isola  e  S.  M.  del Monte, parte della contrada Fonte S. Giuliano a
nord  delle  case contraddistinte dai nn. 6 (escluse) e 16 (incluse),
fino  al confine della contrada stessa, parte della contrada Furiasse
dal  n. 26 in poi fino al confine con la contrada Montanello, confine
nord-ovest  ed  ovest della contrada S. Stefano, parte della contrada
Fontezucca  dal  n.  civico  33  in  poi, piazza Garibaldi (esclusa),
giardini  Diaz  (esclusi),  via  Cadorna, via E. Filiberto (incluse),
confine  ovest di contrada Fonte Scodella, via Roma (inclusa), piazza
della  Vittoria  e  via  Ghino  Valenti  (incluse), confine sud della
contrada  Terria,  confini sud della contrada Rotacupa fino alla casa
del Seminario Vescovile (inclusa), confine sud di detta contrada fino
ai confini del Comune;
    ed il comune di Montecassiano.

                    11 - COLLEGIO DI MACERATA IV
                         Capoluogo: Macerata
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  il  lato est del centro abitato del comune di Macerata e
le  contrade  di:  Cervare,  Cervanello, Morica (parte), Valle, S. M.
delle   Vergini,   Vallebona   Peschiera,   Borgo  Piediripa,  Strada
Carrareccia,   Strada   Cluentina,   e  contrada  Valleverde;  ed  e'
delimitato come segue:
    nord: punto di congiunzione dei confini della contrada, Pace e S.
Stefano,  via  Mulucci  e  borgo  S.  Giuliano  (inclusi),  via  Pace
(esclusa),  confine sud della contrada Pace, parte di contrada Morica
a  sud  della linea retta passante per la strada vicinale di Cassiano
nord  al  punto di confine tra contrada Pace e contrada Morica e Casa
Colonica,  podere Carletti (esclusa), fino al confine con la contrada
Cervanello,  confine  ovest  e nord di quest'ultima contrada, confine
ovest di contrada Cervare;
    est e sud confini del Comune;
    ovest:  confine  ovest  della contrada Peschiera e Vallebona, via
Cincinelli  (inclusa),  rione  Marche (incluso), piazza, XXV Aprile e
viale  Don  Bosco  (esclusi),  via Spontini e via Ospedale (incluse),
corso  Cairoli  (escluso),  piazza, N. Sauro (inclusa), viale Diomede
Pantaleoni (escluso), porta San Giuliano (esclusa);
    ed il comune di Montelupone.

                      12 - COLLEGIO DI MATELICA
                         Capoluogo: MATELICA
                       (Tribunale di Camerino)

Comprende i seguenti Comuni:
    Esanatoglia - Matelica.

                      13 - COLLEGIO DI MOGLIANO
                         Capoluogo: Mogliano
                       (Tribunale di Macerata)

Comprende i seguenti comuni:
    Loro Piceno - Mogliano - Sant'Angelo in Pontano.

                     14 - COLLEGIO DI MORROVALLE
                        Capoluogo: Morrovalle
                       (Tribunale di Macerata)

Comprende i seguenti Comuni:
    Montecosaro - Monte San Giusto - Morrovalle.

                   15 - COLLEGIO DI POTENZA PICENA
                      Capoluogo: Potenza Picena
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende il comune di Potenza Picena.

                      16 - COLLEGIO DI RECANATI
                         Capoluogo Recanati
                       (Tribunale di Macerata)

 Comprende le seguenti localita' e frazioni del comune di Recanati:
    Duomo,  San  Pietro,  Mattonata, Santa Croce, Sambucheto, Saleta,
Montefiore,  Bagnolo,  Ricciola,  Castelnuovo  ed  il centro abitato,
esclusi  viale Adriatico, viale C. Battisti (dai nn. 21 e 56 in poi),
via  Cavour,  via  Calcagni,  piazzale  Giordani,  via  F. Moroncini,
piazzale  Sant'Agostino,  via  XX  Settembre, vicolo Lombardi, vicolo
Sebastiani,  vicoli  Verzelli,  Volto  del Cenciaro, viale Dalmazia e
traverse e viale Fiume; ed e' delimitato come segue:
    nord,   ovest  e  sud  confini  del  Comune,  confini  est  delle
localita':  Ricciola,  Castelunovo, Duomo e San Pietro, confini ovest
delle  localita' S. Francesco e Sant'Agostino, viale Fiume (escluso),
viali Badaloni e Carducci (inclusi), viale Dalmazia (escluso), vicolo
San  Vito,  piazzale Vito Fedeli, viale del Passero Solitario, vicolo
S.  Michele,  vicolo del Teatro, vicolo Ciniscione, via Porta Cerasa,
piazza  G. Leopardi, via Porta S. Domenico, vicolo Alemanni, piazzale
Pescheria,  viale  C.  Battisti sino ai nn. 19 e 54 (inclusi) e viale
Adriatico (escluso).

                    17 - COLLEGIO DI RECANATI II
                         Capoluogo: Recanati
                       (Tribunale di Macerata)

 Comprende le seguenti localita' e frazioni del comune di Recanati:
    Musone, Addolorata, S. Francesco, Valdice, Chiarino, S. Agostino,
Vallememoria  e  parte  del  centro  abitato e cioe' viale Adriatico,
viale C. Battisti (dai nn. 21 e 56 in poi), via Cavour, via Calcagni,
piazzale  Giordani,  via  Moroncini,  piazzale  S.  Agostino,  via XX
Settembre, vicolo Lombardi, vicolo Sebastiani, vicolo Verzelli, Volto
del  Cenciaro,  viale  Dalmazia  e  traverse  e  viale  Fiume;  ed e'
delimitato come segue:
    nord,  est,  e  sud  confini  del  Comune,  confini  ovest  delle
localita'  e  frazioni Musone, Addolorata, S. Francesco, S. Agostino,
Vallememoria,  viale  Fiume  (incluso),  viali  Badaloni  e  Carducci
(esclusi),  Viale  Dalmazia (incluso), vicolo San Vito, piazzale Vito
Fedeli,  viale  del  Passero Solitario, vicolo S. Michele, vicolo del
Teatro, vicolo Ciniscione, via Porta Cerasa, piazza G. Leopardi, via.
Porta  S.  Domenico,  vicolo  Alemanni,  piazzale  Pescheria viale C.
Battisti sino ai nn. 19 e 54 (esclusi) e viale Adriatico (incluso);
    ed il comune di Porto Recanati.

                    18 - COLLEGIO DI SAN GINESIO
                       Capoluogo: San Ginesio
(Tribunale di Macerata)

Comprende i seguenti Comuni.
    Belforte  del  Chienti  - Caldarola - Camporotondo di Fiastrone -
Cessapalombo - Ripe San Ginesio - San Ginesio.

                19 - COLLEGIO DI SAN SEVERINO MARCHE
                   Capoluogo: San Severino Marche
                       (Tribunale di Macerata)

Comprende i seguenti Comuni:

                      20 - COLLEGIO DI SARNANO
                         Capoluogo: Sarnano
                       (Tribunale di Macerata)

Comprende i seguenti Comuni:
    Gualdo - Monte San Martino - Penna San Giovanni - Sarnano.

                    21 - COLLEGIO DI TOLENTINO I
                        Capoluogo: Tolentino
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  parte  del  territorio del comune di Tolentino, e cioe':
tutto  il  territorio  sito  al  lato  destro del fiume Chienti, e le
contrade  di:  Le Grazie, S. Diego, San Martino; poste a sinistra del
fiume Chienti;
ed i comuni di:
    Colmurano - Serrapetrona - Urbisaglia

                    22 - COLLEGIO DI TOLENTINO II
                        Capoluogo: Tolentino
                       (Tribunale di Macerata)

  Comprende  parte  del  territorio del comune di Tolentino, e cioe';
tutto  centro  abitato  ed il territorio situato su lato sinistro del
fiume  Chienti  ad  eccezione delle contrade S. Martino, S. Diego, Le
Grazie.

                        23 COLLEGIO DI TREIA
                          Capoluogo: Treia
                       (Tribunale di Macerata)

Comprende i comune di Treia.

                        24 COLLEGIO DI VISSO
                          Capoluogo: Visso
                       (Tribunale di Camerino)

Comprende i seguenti Comuni:
    Acquacanina  -  Bolognola - Castelsantangelo sul Nera - Fiastra -
Fiordimonte  - Montecavallo - Muccia - Pievebovigliana - Pieve Torina
- Ussita - Visso.

                         Provincia di LATINA
               Popolazione al 15 ottobre 1961: 319.050
                        Seggi assegnati n. 30

                       1 - COLLEGIO DI APRILIA
                         Capoluogo: Aprilia
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Aprilia delimitata
come segue:
    confini  Pomezia,  tratto  strada,  Cogna,  tratto strada Riserva
Nuova,  strada  Moletta, tratto strada Riserva Nuova, strada, Tronco,
tratto  strada,  Riserva Nuova, tratto S. S. n. 148 "Pontina", tratto
S. S. n. 207 "Nettunense Sud", tratto strada Scorciatoia, tratto S.S.
n.  148  "Pontina",  tratto  strada Guardapasso, strada Bosco, tratto
strada  Guardapasso,  tratto  strada Carroccio, tratto strada Carano,
confine Lanuvio, confini Pomezia. (Le strade citate, sono escluse dal
Collegio).

                     2 - COLLEGIO DI CASTELFORTE
                       Capoluogo: Costelforte
                        (Tribunale di Latina)

Comprende i seguenti Comuni:
    Castelforte - Santi Cosma e Damiano.

                3 - COLLEGIO DI CISTERNA DI LATINA I
                    Capoluogo: Cisterna di Latina
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende il capoluogo e le frazioni di Torrecchia e San Biagio del
comune di Cisterna di Latina.

                 4 COLLEGIO DI CISTERNA DI LATINA II
                    Capoluogo: Cisterna di Latina
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  le  seguenti  frazioni del comune di Cisterna di Latina:
Caccianova,  Borgo  Flora,  Isolabella,  Doganella,  Piano  Rosso, Le
Castella;
  e  parte  del  territorio  del  comune  di Aprilia, delimitata come
segue:
    confini  con  Lanuvio, confini con Velletri, confini con Cisterna
di  Latina,  confini  con  Latina,  confini  con Nettuno, confini con
Anzio,  confini  con  Pomezia,  tratto  strada  Cogna,  tratto strada
Riserva  Nuova,  strada  Moletta  tratto strada Riserva Nuova, strada
Tronco,  tratto  strada Riserva Nuova, tratto S. S. n. 148 "Pontina",
tratto  S.  S.  n.  207  "Nettunense Sud", tratto strada Scorciatoia,
tratto  S.  S.  n.  148  "Pontina", tratto strada Guardapasso, strada
Bosco,  tratto  strada  Guardapasso,  tratto strada Carroceto, tratto
strada Corano. (Le strade citate sono incluse nel Collegio).

                        5 - COLLEGIO DI CORI
                           Capoluogo: CORI
                        (Tribunale di Latina)

Comprende i seguenti Comuni:
    Cori - Rocca Massima.

                       6 - COLLEGIO DI FONDI I
                          Capoluogo: Fondi
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende parte del territorio del comune di Fondi, delimitata come
segue:
    canale Canneto (confini Terracina) argine Nord Lago di Fondi fino
allo  sbocco  Canale  Acquachiara con una direttiva fino a via Farma,
via Casabatandrea fino alla Casa Cantoniera (via Appia lato Monte San
Biadio),   piazza  Cesare  Beccaria  (esclusa),  via  San  Bartolomeo
(esclusa),  via dei Latini, via Lenola, via Itri, corso Appio Claudio
(escluso), piazza Unita' d'Italia, viale Vittorio Emanuele (escluso),
piazza  IV  Novembre  (esclusa),  via San Francesco (esclusa), via A.
Gramsci (esclusa), via Arnale Rosso (esclusa) fino all'altezza di via
Pietro Gobetti, via Fucito, (esclusa) fino a via Greci (esclusa), via
Valle  San  Pietro attraversa sorgente Sant'Arcangelo e confini Itri,
confini  Campodimele,  confini  Lenola,  confini  Vallecorsa, confini
Monte San Biagio.

                      7 - COLLEGIO DI FONDI II
                          Capoluogo: Fondi
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende parte del territorio del comune di Fondi, delimitata come
segue:
    canale  Canneto, mare Tirreno, confini con Sperlonga, confini con
Itri  in  direzione  Valle San Pietro, via dei Greci, via Fucito, via
Amale  Rosso,  via  Antonio  Gramisci,  via  San Francesco, piazza IV
Novembre, viale Vittorio Emanuele, piazza, Unita' d'Italia (esclusa),
corso  Appio  Claudio,  via Itri (esclusa), via Lenola (esclusa), via
dei  Latini  (esclusa),  via San Bartolomeo, piazza C. Beccaria, Casa
Cantoniera   (Appia   lato   Monte  San  Biagio),  via  Casabatandrea
(esclusa),  via  Farma  (esclusa),  via Acquachiara lato nord Lago di
Fondi, canale Canneto (confini Terracina).

                      8 - COLLEGIO DI FORMIA I
                          Capoluogo: Formia
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Formia, delimitata
come segue:
    largo  Paone,  mare  Tirreno,  via  Vindicio,  via Canzatora lato
destro, via Appia lato Roma a monte confini Itri, monte Tuonaco, asse
torrente Fossatello Rio Fresco fino affluenza al torrente Rio Fresco,
asse  torrente  Rio  Fresco, via dalle Fosse, via Emanuele Filiberto,
via Elena d'Aosta. (Le strade citate sono incluse nel Collegio).

                      9 - COLLEGIO DI FORMIA II
                          Capoluogo: Formia
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Formia, delimitata
come segue:
    via  Tullia  (confini  largo Paone), mare Tirreno, confini comune
Minturno,  confini  comune  Spigno  Saturnia, confini comune Esperia,
confini  comune  Itri,  asse  torrente  Fossatello  Rio  Fresco, asse
torrente  Rio  Fresco,  piazza  Risorgimento,  via  Abate  Tosti, via
Tullia. (Le strade e piazze citate sono incluse nel Collegio).

                      10 - COLLEGIO DI GAETA I
                          Capoluogo: Gaeta
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte  del territorio del comune di Gaetadelimitata come
segue:
    piazza  della  Liberta', corso Cavour lato sinistro, via Mazzini,
piazza  Mazzini,  via Garibaldi, via del Colle, via Catena, tratto S.
S. n. 123 "Flacca)" fino, confini comune Itri;
    ed il comune di Sperlonga.

                      11 - COLLEGIO DI GAETA II
                          Capoluogo: Gaeta
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende parte del territorio del comune di Gaeta, delimitata come
segue:
    corso  Cavour  (lato destro), mare Tirreno, strada Canzatora, via
Appia (lato sinistro), confini comune Itri.

                        12 - COLLEGIO DI ITRI
                           Capoluogo: Itri
                        (Tribunale di Latina)

Comprende i seguenti Comuni:
    Campodimele - Itri - Lenola.

                      13 - COLLEGIO DI LATINA I
                          Capoluogo: Latina
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Latina, delimitata
come segue:
    direttissima  Roma-Napoli,  collettore  Acque Alte fino il Podere
583,  poderi  582,  574,  573, 554, 555, 542, 543, 547, 549, incrocio
Chiesuola,  podere  370,  collettore  Acque Medie fino al podere 324,
poderi  332,  327,  288,  strada Statale 118 "Pontina" dal podere 288
fino  ai limiti del piano regolatore vigente, via Emanuele Filiberto,
piazza  del  Popolo,  corso  G.  Matteotti,  strada Epitaffio fino al
podere  414, poderi 380, 378, 377, 376, 375, 373, 382, 383, 385, 387,
389, collettore Acque Medie fino al podere 486, poderi 391, 481, 482,
485,  casale  Don  Luca,  poderi  484, 495, 472, strada Mazzacornuta,
compreso  il  nucleo  Mazzacornuta. (I confini indicati sono compresi
nel Collegio).

                      14 COLLEGIO DI LATINA II
                          Capoluogo: Latina
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Latina, delimitata
come segue:
    podere  Federici I, podere Cavallucci, podere Federici II, podere
Gloria, incrocio via Appia con strada, Epitaffio, poderi: Lapade, San
Giovanni,  Teppia,  Livio,  Colmata,  Pietrosanti, podere 471, podere
Banditella, poderi: 470, 462, 397, 396, 391, 392, 390, 393, 404, 406,
108,  110,  113, 412, 417, 415, 440, 303, 305, 307, 308, viale Andrea
Doria,  viale  Don  Morosini,  via Carducci fino a via Diaz compresa,
piazza   Liberta',   viale  Corsica,  viale  Cesare  Augusto,  strada
Capograssa  fino al podere 123 ONC, poderi U.A.S. 135, 131, 133, 132,
131, 1330, collettore Acque Medie fino al podere ONO 1057, poderi ONC
1055, 1078, canale Ninfa fino al podere ONC 453, 452, 456, 455, 1113,
strada  Appia in asse canale Ninfa in asse fino al podere Federici I.
(I confini indicati sono compresi nel Collegio).

                     15 - COLLEGIO DI LATINA III
                          Capoluogo: Latina
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Latina, delimitata
como segue:
    confini  in  asse  con  collettore Acque Alte fino al podere 236,
confini con il comune di Cisterna fino al podere 754, confini in asse
con  il fosso Femmina Morta fino al podere 653, confini con il comune
di  Aprilia,  confini  con  il  comune di Nettuno fino ad Acciarella,
podere  Sant'Elena,  poderi  826,  845, 846, 847, 831, 833, 534, 869,
870, 867, 245, 246, 218, 250, 251, 211, 212, 163, 164, 208, 206, 205,
200, 198, 195, 194, 192, 191, 189, 187, 186, 1841, 112, 114, 115, via
Marconi  fino  all'incrocio  di  via Tiziano, via Ippolito Nievo, via
Rappini,  via Cena, piazzale Natale Prampolini, via Dandolo, via Duca
del Mare, via IV Novembre, via Carlo Cattaneo, piazzale Bonificatori,
via  Cavour,  via  Massimo  D'Azeglio,  viale  Vittorio  Veneto,  via
Curtatone,  tratto  via  G. B. Grassi, tratto via Marchiafava, poderi
290, 289, 285, 287, 328, 329, 333, 334, 335, 336, 337, 366, 361, 363,
362,  602,  601,  557,  600,  599, 584, 585, fino al collettore Acque
Alte. (I confini indicati sono compresi nel Collegio).

                     16 - COLLEGIO DI LATINA IV
                          Capoluogo: Latina
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Latina, delimitata
come segue:
    confini  con  il  comune  di  Sezze  e Sermoneta in asse alla via
Appia,  poderi  443,  444,  451, 454, 450, 445, 446, 447, 1103, 1155,
1157,  1159,  1158, 1053, 1051, collettore Acque Medie fino al Podere
1038, poderi 1038, 1037, 123, 124, 132, 137, 111, 110, 181, 178, 376,
177,  175,  174,  172,  169, 207, 167, 166, 165, 1362, 161, 209, 210,
cantoniera  Le  Vergini, congiungente tra cantoniera Le Vergini ed il
podere  872,  poderi  872,  871,  863,  861, 859, 819, 848, 811, 810,
riserva  dei  Macellari,  riserva dei Frati, confini con il comune di
Nettuno  in  asse  alla  via  Valinontorio  fino al collettore Astura
Basso,  asse  collettore  Astura Basso fino al mare Tirreno, litorale
fino al Lido di Caportiere, litorale Lago di Fogliano, fino al podere
Cicerchia,  fattoria, Colle Parito, fattoria Segheria, fattoria Colle
Montanari,  poderi  990, 100, 98, 96, 94, 84, 1022, 1019, 1018, 1015,
1013,  1012,  1007,  1006,  1005, 982, 983, 974, 1083, 985, 986, 985,
989,  tratto  di  Rio Martino, podere 990, migliara 45 in asse fino a
Bocca di Fiume. (I confini indicati sono compresi nel Collegio).

                     17 - COLLEGIO DI MINTURNO I
                         Capoluogo: Minturno
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  il  capoluogo o le frazioni di Tufo, Pulcherini e Marina
di Minturno del comune di Minturno.

                    18 - COLLEGIO DI MINTURNO II
                         Capoluogo: Minturno
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  le  frazioni di Santa Maria Infante, Scauri, Tremensuoli
del comune di Minturno,
  ed il comune di Spigno Saturnia.

                      19 - COLLEGIO DI PONTINIA
                         Capoluogo: Pontinia
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  il comune di Pontinia, e parte del territorio del comune
di Terracinia, delimitata come segue:
    confini  comune  Pontinia  altezza  fiume  Sisto,  confini comune
Sonnino,   contrada,   Frasso,   (esclusa),  fosso  Pedicata,  canale
Portatore,  ponte  Maggiore  (escluso),  canale  Lungo  Linea Pio VI,
migliaia 57, fiume Sisto.

                      20 - COLLEGIO DI PRIVERSO
                         Capoluogo: Priverno
                        (Tribunale di Latina)

Comprende i seguenti Comuni:
    Priverno - Roccasecca dei Volsci.

                     21 - COLLEGIO DI ROCCAGORGA
                        Capoluogo: Roccagorga
(Tribunale di Latina)

Comprende i seguenti comuni:
    Maenza - Prossedi - Roccagorga.

                      22 - COLLEGIO DI SABAUDIA
                         Capoluogo: Sabaudia
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  il  comune  di  Sabaudia  e la frazione Borgo Grappa del
comune di Latina.

                 23 - COLLEGIO DI SAN FELICE CIRCEO
                    Capoluogo: San Felice Circeo
                        (Tribunale di Latina)

Comprende i seguenti Comuni:
    Ponza - San Felice Circeo - Ventotene.

                     24 - COLLEGIO di SERMONETA
                        Capoluogo: Sermoneta
(Tribunale di Latina)

  Comprende  la  frazione  Latina-Scalo  del  comune  di Latina, ed i
comuni di:

                      25 - COLLEGIO DI SEZZE I
                          Capoluogo: Sezze
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende parte del territorio del Comune di Sezze, delimitata come
segue:
    confini  Priverno  altezza  localita',  Ceriara,  colle  Quartara
(mezza  costa),  piagge  Marine;  centro urbano Sezze delimitato come
segue:  vicolo  del Guglietto (escluso), via Corradini (inclusa), via
Umberto  (esclusa),  via  San Carlo da Sezze (solo lato interno), via
Gioberti   (inclusa)  Madonna  della  Pace,  Montegrande,  Pizzarolo,
confini  Bassiano  altezza  localita'  Antignana,  confini  Bassiano,
confini Sermoneta, confini Latina, confini Pontinia, confini Priverno
fino localita' Ceriara;
    ed il comune di Bassiano.

                      26 - COLLEGIO DI SEZZE II
                          Capoluogo: Sezze
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende parte del territorio del comune di Sezze, delimitato come
segue:
    confini   comune  Priverno  altezza  localita'  Ceriara,  confini
Roccagorga,  confini  Carpineto Romano, confini Bassiano fino altezza
localita'  Antignana,  Pizzarolo  (escluso),  Montegrande  (escluso),
Madonna  della Pace (esclusa), centro urbano di Sezze delimitato come
segue:  via  Gioberti  (esclusa),  via  San Carlo da Sezze (solo lato
esterno),  via Umberto (inclusa), via Corradini (esclusa), vicolo del
Guglietto  (incluso),  piagge Marine (escluse), colle Quartara (mezze
coste), confini Priverno.

                      27 - COLLEGIO DI SONNINO
                          Capoluogo Sonnino
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende il comune di Sonnino.

                    28 - COLLEGIO DI TERRACINA I
                        Capoluogo: Terracina
(Tribunale di Latina)

  Comprende  parte del territorio del comune di Terracina, delimitata
come segue:
    confini  monte  San  Biagio,  via  Appia Antica, piazza Palatina,
Pisco  Montano,  monte Sant'Angelo, ospedale Civile (escluso), via S.
Francesco  Vecchio,  via  Annunziata,  piazza  Liberta', via del Rio,
lungo  Linea  Pio VI, via Dante Alighieri, via Leopardi fino incrocio
piazza  Mazzini, via della Vittoria (esclusa), incrocio, viale Circe,
mare Tirreno;
    ed il comune di Monte San Biagio.

                    29 - COLLEGIO DI TERRACINA II
                        Capoluogo: Terracina
(Tribunale di Latina)

  Comprende  parte del territorio del comune di Terracina, delimitata
come segue:
    viale  Circe, viale della Vittoria, via Annunziata, via Tempio di
Minerva,  Ospizio  dei  Vecchi (esclusa), via La Scifa, via La Palma,
piazza  Municipio,  corso  Anita  Garibaldi  (escluso)  porta Maggio,
antiche  mura, via Posterula, vicolo delle Scalette, via Appia Nuova,
ponte Rosso, canale Mortacino, sbocco canale Badino.

                   30 - COLLEGIO DI TERRACINA III
                         Capoluogo Terracina
                        (Tribunale di Latina)

  Comprende  parte del territorio del comune di Terracina, delimitata
come segue:
    confini  monte  San Biagio, confini Sonnino fine localita' Frasso
(esclusa),  canale  Pedicata,  ponte  Alto,  canale  Portatore, ponte
Maggiore,  migliara  57  (esclusa),  fiume  Sisto,  confini Pontinia,
confini Sabaudia, confini San Felice Circeo, mare Tirreno.

                        Provincia di CAGLIARI
               Popolazione al 15 ottobre 1961: 754.965
                        Seggi assegnati n. 36

                        1 - COLLEGIO DI ALES
                           Capoluogo: Ales
                       (Tribunale di Oristano)

  Comprende i seguenti Comuni:
    Ales  -  Assolo  -  Baradili  -  Baressa - Figu-Gonnosno- Genuri-
Gesturi - Gonnoscodina - Morgongiori - Nureci - Ollasta - Pau - Senis
- Setzu - Simala - Sini - Tuili- Turri - Usellus - Villa Verde.

                      2 - COLLEGIO DI ASSEMINI
                         Capoluogo: Assemini
                       (Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni:
    Assemini - Capoterra - Pula - Sarroch - Villa San Pietro.

                       3 - COLLEGIO DI CABRAS
                          Capoluogo: Cabras
                       (Tribunale di Oristano)

Comprende i seguenti Comuni:
    Baratili   San  Pietro  -  Cabras  -  Nurachi  -  Riola  Sardo  -
Siamaggiore - Solarussa - Zeddiani - Zerfaliu'.

                     4 - COLLEGIO DI CAGLIARI I
                         Capoluogo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  parte  del  rione  S.  Avendrace  del comune di Cagliari
delimitato come segue:
    confini territoriali delle frazioni di Elmas e Monserrato:
    confini  territoriali  delle  frazioni di Pirri e Monserrato fino
all'incrocio  di via S. Maria Chiara con Is Masonis, Colle S. Michele
(incluso),   via   Is  Cornalis  (esclusa),  tratto  via  Is  Masonis
(escluso),  tratto  via  Is Mirrionis fino alla confluenza con piazza
d'Armi  (esclusi),  tratto  viale  Merello  (escluso),  tratto via Is
Maglias  (incluso),  linea di separazione tra Colle Tuvumannu e Colle
Tuvixeddu  fino  a  piazza  Trento  (esclusa),  tratto  via  S. Paolo
(escluso), tratto della strada ferrata e linea retta fino allo stagno
di S. Gilla;
    litorale dello Stagno di S. Gilla;
    confini territoriali dei comuni di Assemini e Capoterra.

                     5 - COLLEGIO DI CAGLIARI II
                         Capoluogo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  parte  del  rione di S. Avendrace e il rione di Stampace
del comune di Cagliari ed e' delimitato come segue:
    confini  del  Collegio  di  Cagliari  I  dallo Stagno di S. Gilla
all'imbocco del via Is Mirrionis;
    viale S. Vincenzo (escluso) dalla confluenza di viale Merello con
Is  Mirrionis  fino  ai  Giardini Pubblici, tratto viale Regina Elena
(incluso)  fino  a  piazza  Arsenale  (inclusa),  piazza Indipendenza
(inclusa),  via Martini (inclusa), piazza Palazzo (esclusa), scalette
piazza  Palazzo (escluse), tratto via Canelles (escluso), vico Pietro
Martini (escluso), via S. Croce (esclusa), via Universita' (esclusa),
tratto  via  Spano  (incluso), scalette Monache Cappuccine (incluse),
tratto  via Manno (incluso), Portico Sant'Antonio (incluso), scalette
e  piazza  S. Sepolcro (incluse), tratto via Dettori (incluso), largo
Carlo Felice (incluso) fino al porto; litorale.

                    6 - COLLEGIO DI CAGLIARI III
                         Capoluogo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  parte  del  territorio  del comune di Cagliari e cioe' i
rioni  di Castello e Marina e parte dei rioni di Villanova e Bonaria,
ed e delimitato come segue:
    confini  del  Collegio  di  Cagliari  II,  dal  porto ai giardini
pubblici;
    tratto   di  via  Tristani  (escluso),  tratto  di  via  Giardini
(escluso),  tratto  di  via  Macomer  (escluso), continuazione di via
Giardini (escluso), tratto di via Bosa, (escluso);
    tratto  di  via  Tempio  (incluso),  piazza  e  via  San Domenico
(incluse),   via   24  Maggio  (inclusa),  tratto  di  via  Garibaldi
(incluso),  via Oristano (inclusa), tratto di via Iglesias (incluso),
piazza  Gramsci  (esclusa), via. S. Lucifero (inclusa), tratto di via
Dante  (escluso),  passaggio  a  livello,  viale  e  piazza  Cimitero
(inclusi),  salita e piazzale Bonaria (inclusi), secondo tratto viale
Cimitero (incluso);
    tratto  viale  Armando  Diaz  (escluso)  fino  a  piazza Amendola
(inclusa),  tratto via Sonnino e Vicoli (inclusi), tratto via Colombo
(escluso), Molo di Levante e litorale.

                     7 - COLLEGIO DI CAGLIARI IV
                         Capoluogo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  parte dei rioni di San Benedetto e di Bonaria del comune
di Cagliari ed e' delimitato come segue:
    litorale Poetto;
    confine territoriale del comune di Quartu Sant'Elena;
    confine  territoriale  della  frazione  di  Pirri dal passaggio a
livello,  via  Marconi  fino alla confluenza col confine territoriale
della frazione di Quartucciu;
    via  Marconi  (inclusa)  dal  passaggio  a livello fino a via San
Benedetto,  tratto  di via Genneruxi fino a via Palestrina (incluso),
via  Palestrina  e  piazza (incluse), tratto largo Gennari (escluso),
tratto via Tuveri (escluso), largo Gennari e via Scano (esclusi), via
Bresciani  (esclusa),  via  Tomaso  Napoli  (esclusa),  tratto via De
Gioannis  (escluso), tratto via Dante (escluso) parte dei confini del
Collegio  di Cagliari III a partire da via Cimitero (esclusa) fino al
Molo di Levante.

                     8 - COLLEGIO DI CAGLIARI V
                         Capoluogo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  parte  dei  rioni  di  San  Benedetto e di Villanova del
comune di Cagliari ed e' delimitato come segue:
    tratto via Genneruxi (escluso);
    confini  del Collegio di Cagliari IV da via Genneruxi (esclusa) a
tratto via Dante (incluso);
    tratto  di  via  S.  Lucifero  (escluso)  da  via  Dante a piazza
Gramsci;
    piazza  Gramsci  (inclusa),  tratto via Sonnino (incluso), tratto
via Alghero (escluso), tratto piazza Repubblica (incluso), tratto via
Dante  (incluso)  da piazza Repubblica a via Farina, tratto via Dante
(escluso)  da  via  Cimarosa  a  piazza  San  Benedetto,  piazza  San
Benedetto (esclusa), via San Benedetto (esclusa), fino a via Marconi.

                     9 - COLLEGIO DI CAGLIARI VI
                         Capoluogo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  parte  dei  rioni  di  San  Benedetto e di Villanova del
comune di Cagliari ed e' delimitato come segue:
    tratto   dei  confini  del  Collegio  di  Cagliari  V  da  piazza
Repubblica (esclusa), a via Iglesias (esclusa);
    tratto  dei  confini  del  Collegio  di  Cagliari  III  dalla via
Iglesias  (esclusa)  a  via  Bosa  (inclusa),  tratto  di  via Tempio
(escluso)  fino  alla  confluenza  con  via  Bacaredda, tratto di via
Bacaredda  (escluso)  fino alla confluenza con via S. Alenixedda, via
S.  Alenixedda  (esclusa) fino a piazza Dante, piazza Dante (esclusa)
fino  a  via  Alberti,  via  Alberti (esclusa), tratto di via Goldoni
(inclusa),  tratto  di  via Giusti (incluso) fino a via Dei Giudicati
(escluso),  via  28  Febbraio  (esclusa),  da prolungamento di via 28
Febbraio (incluso) fino ai confini della Frazione di Pirri;
    tratto  dei  confini  della frazione di Pirri fino al passaggio a
livello di via Marconi (escluso);
    tratto di via Marconi (escluso) dal passaggio a livello a via San
Benedetto,  confini  del  Collegio  di Cagliari V da via S. Benedetto
(inclusa) fino a piazza Repubblica (esclusa).

                    10 - COLLEGIO di CAGLIARI VII
                         Capoluogo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  parte dei rioni di Villanova, La Vega, S. Avendrace e S.
Benedetto del comune di Cagliari ed e' delimitata come segue:
    Colle San Michele (escluso);
    tratto,  da  Colle  San Michele (escluso) fino a via Is Cornalis,
via  Is  Cornalis  (inclusa)  fino  a  via  Is Masonis, tratto via Is
Masonis  (incluso),  tratto  via  Is  Mirrionis  (incluso)  da via Is
Masonis a piazza d'Armi;
    viale  San Vincenzo (incluso) da piazza d'Armi alla confluenza di
viale  Regina Elena, tratto di via Tristani (incluso) da viale Regina
Elena  a  via  Giardini,  tratto  di  via  Giardini  (incluso) da via
Tristani a via Bosa, tratto via Bosa (escluso);
    confini  del Collegio di Cagliari VI da via Tempio (inclusa) fino
al confine territoriale della frazione di Pirri.

                   11 - COLLEGIO DI CAGLIARI VIII
                         Capuologo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende le frazioni di Pirri e Elmas del comune di Cagliari.

                    12 - COLLEGIO DI CAGLIARI IX
                         Capoluogo: Cagliari
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  la  frazione  di Monserrato del comune di Cagliari ed il
comune di Sestu.

                     13 - COLLEGIO DI CARBONIA I
                         Capoluogo: Carbonia
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende la maggior parte del centro urbano del comune di Carbonia
ed e' delimitato come segue:
    confine   col  comune  di  San  Giovanni  Suergin  nel  punto  di
intersezione  col  rio  Santu  Milanu,  rio  Santu  Milanu  sino alla
confluenza  col  rio Cannas, rio Cannas, sino alla cava posta a monte
della frazione di Cannas, linea retta sino alla quota 160 di Medau su
de  Scadonis,  linea  retta; sino al vertice della Strada statale 126
posta  oltre la frazione di Sirai, linea retta sino alla zona Gutturu
Nieddu  sul  confine  del comune di San Giovanni Suergiu, confine San
Giovanni Suergiu fine al rio S. Milano.

                    14 - COLLEGIO DI CARBONIA II
                         Capoluogo: Carbonia
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  la  parte  del  territorio  del  Comune di carbonia, non
compresa nel Collegio di Carbonia I, ed il comune di Gonnesa.

               15 - COLLEGIO DI VILLASOR - DECIMOMANNU
                         Capoluogo: Villasor
                       (Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni:
    Decimomannu   -   Decimoputzu  -  Siliqua  -  Uta  -  Villasor  -
Villaspeciosa.

                      16 - COLLEGIO DI GHILARZA
                         Capoluogo: Ghilarza
                       (Tribunale di Oristano)

Comprende i seguenti Comuni:
    Abbasanta - Aldomaggiore - Ardauli - Bidoni - Boroneddu - Busachi
-  Ghilarza  -  Neoneli  -  Norbello - Nughedu S. Vittoria - Sedilo -
Sorradile - Tadasuni - Ula' Tirso.

                        17 - COLLEGIO DI GIBA
                           Capoluogo: Giba
                       (Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni:
    Domus  de  Maria  -  Giba  -  Portoscuso - San Giovanni Suergiu -
Teulada.

                      18 - COLLEGIO DI GUSPINI
                         Capoluogo: Guspini
                       (Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni:
    Arbus - Guspini.

                     19 - COLLEGIO DI IGLESIAS I
                         Capoluogo: Iglesias
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende  il centro urbano del comune di Iglesias, escluse le vie:
Arborea,  Bellini,  Boito,  Campidano,  Canepa,  Carbonia,  Catalani,
Cilea,   Cimarosa,   Donizetti,  Gennargentu,  Leoncavallo,  Limbara,
Mascagni,   Mercadante,   Ogliastra,  Paganini,  Palestrina,  Pietri,
Ponchielli,  Puccini, Rossini, S. Salvatore, Sette Fratelli, Sulcis e
Trexenta; comprende inoltre i territori del comune di Iglesias a sud,
sud-ovest, sud-est della citta' e confinanti con i comuni di Gonnesa,
Carbonia e Villamassargia.

                    20 - COLLEGIO DI IGLESIAS II
                         Capoluogo: Iglesias
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende le seguenti vie del comune di Iglesias:
    Arborea,  Bellini,  Boito, Campidano, Canela, Carbonia, Catalani,
Cilea,   Cimarosa,   Donizetti,  Gennargentu,  Leoncavallo,  Limbara,
Mascagni,   Mercadante,   Ogliastra,  Paganini,  Palestrina,  Pietri,
Ponchielli,  Puccini, Rossini, S. Salvatore, Sette Fratelli, Sulcis e
Trexenta; comprende inoltre tutti i territori del comune di Iglesias,
a  nord,  nord-est,  e  nord-ovest  della  confinanti con i comuni di
Buggerru, Fluminimaggiore e Domusnovas;
    ed i comuni di: Buggerru - Domusnovas - Fluminimaggiore.

                       21 - COLLEGIO DI MOGORO
                          Capoluogo: Mogoro
                       (Tribunale di Oristano)

Comprende i seguenti Comuni:
    Barumini  - Collinas - Gonnostramatza - Las Plassas - Lunamatrona
-  Masullas  - Mogoro - Pauli Arbarei - Siddi - Siris - Ussaramanna -
Villamar - Villanovaforru - Villafranca.

                 22 - COLLEGIO DI SAN VITO-MURAVERA
                         Capoluogo: San Vito
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende i seguenti Comuni:
    Armungia  -  Ballao  - Goni - Muravera - San Nicolo' Gerrei - San
Vito - Silius - Villaputzu - Villasalto.

                      23 - COLLEGIO DI ORISTANO
                         Capoluogo: Oristano
                       (Tribunale di Oristano)

Comprende i seguenti Comuni:
    Oristano - Palmas Arborea.

                 24 - COLLEGIO DI QUARTU SANT'ELENA
                    Capoluogo: Quartu Sant'Elena
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende il comune di Quartu Sant'Elena.

                      25 - COLLEGIO DI SAMUGHEO
                         Capoluogo: Samugheo
                       (Tribunale di Oristano)

Comprende i seguenti Comuni:
    Allai  -  Asuni  -  Fordogianus  -  Mogorella - Ollasta Simaxis -
Ruinas  -  Samugheo  -  Sant'Antonio  Ruinas  -  Siamanna-Siapiccia -
Simaxis - Villanova Truschedu - Villaurbana.

            26 - COLLEGIO DI SAN GAVINO MONREALE-SANLURI
                   Capoluogo: San Gavino Monreale
                       (Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni:
    Pabillonis - San Gavino Monreale - Sanluri - Sardara.

                    27 - COLLEGIO DI SAN SPERATE
                       Capoluogo: San Sperate
(Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni:
    Barrali  - Donori - Monastir - Pimentel - San Sperate - S. Andrea
Frius - Serdiana - Ussana.

                      28 - COLLEGIO DI SANTADI
                         Capoluogo: Santadi
                       (Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni:
    Musei  -  Narcao  -  Nuxis  -  Perdaxius  - Santadi - Tratalias -
Villamassargia.

                    29 - COLLEGIO DI SANT'ANTIOCO
                       Capoluogo: Sant'Antioco
(Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni:
    Calasetta - Carloforte - Sant'Antioco.

                  30 - COLLEGIO DI SANTU LUSSURGIU
                     Capoluogo: Santu Lussurgiu
                       (Tribunale di Oristano)

Comprende i seguenti Comuni:
    Bauladu  -  Bonarcado  -  Milis  - Narbolia - Paulilatino - Santu
Lussurgiu - San Vero Milis - Seneghe - Tramatza.

                     31 - COLLEGIO DI SELARGIUS
                        Capoluogo: Selargius
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende i seguenti Comuni:
    Selargius  -  Settimo  San  Pietro  - Soleminis; e la frazione di
Quartucciu del comune di Cagliari.

                      32 - COLLEGIO DI SENORBI'
                         Capoluogo: Senorbi'
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende i seguenti Comuni:
    Furtei  -  Gesico  - Guamaggiore - Guasila - Mandas - Ortacesus -
San  Basilio  -  Segariu  -  Selegas  - Senorbi' - Siurgus Donigala -
Suelli.

                     33 - COLLEGIO DI SERRAMANNA
                        Capoluogo: Serramanna
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende i seguenti Comuni:
    Nuraminis - Samassi - Samatzai - Serramanna - Serrenti.

                       34 - COLLEGIO DI SINNAI
                          Capoluogo: Sinnai
                       (Tribunale di Cagliari)

  Comprende i seguenti Comuni:
    Burcei - Dolianova - Maracalagonis - Sinnai - Villasimius.

                      35 - COLLEGIO DI TERRALBA
                         Capoluogo: Terralba
                       (Tribunale di Oristano)

Comprende i seguenti Comuni:
    Arborea  -  Marrubiu  -  San  Nicolo' d'Arcidano - Santa Giusta -
Terralba - Uras.

                     36 - COLLEGIO DI VILLACIDRO
                        Capoluogo: Villacidro
                       (Tribunale di Cagliari)

Comprende i seguenti Comuni.
    Gonnosfanadiga - Vallermosa - Villacidro.

  Il  presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserto
nella  Raccolta  ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.

  Dato a Roma, addi' 18 febbraio 1964

                                SEGNI

                                                              TAVIANI

Visto, il Guardasigilli: REALE
Registrato alla Corte dei conti, addi' 4 marzo 1964
Atti del Governo, registro n. 181, foglio n. 134. - VILLA