LEGGE 19 gennaio 1963, n. 15

Modifiche e integrazione al regio decreto 17 agosto 1935, n. 1765: "Disposizioni per l'assicurazione obbligatoria degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali", e successive modificazioni ed integrazioni, nonche' al decreto-legge luogotenenziale 23 agosto 1917, n. 1450: "Provvedimenti per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sui lavoro agricolo", e successive modificazioni ed integrazioni.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 16/07/1969)
Testo in vigore dal: 7-4-1965
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 30. 
 
  Nei  limiti  dei  principi   che   presiedono   alla   legislazione
previdenziale vigente, il Governo della Repubblica, su  proposta  del
Ministro per il lavoro  e  la  previdenza  sociale,  e'  delegato  ad
emanare, entro an anno dalla entrata in vigore della presente  legge,
norme  con  le  quali,  anche  per  quanto  attiene  ai  sistemi   di
finanziamento  e  di  erogazione  ed   all'attivita'   amministrativa
finanziaria degli enti e degli istituti preposti  alla  assicurazione
obbligatoria  contro  gli  infortunio  sul  lavoro  e   le   malattie
professionali, si stabiliscano  modifiche,  correzioni,  ampliamenti,
ed, ove occorra, soppressioni delle norme  vigenti,  riordinandole  e
riunendole in un solo provvedimento legislativo. 
  Ogni innovazione, ferme le condizioni di cui  al  primo  comma  del
presente articolo, dovra'  tendere  a  conseguire  una  piu'  precisa
determinazione del campo di applicazione, una maggiore  speditezza  e
semplicita' nelle procedure  amministrative,  piu'  idonei  controlli
sugli obblighi assicurativi, piu'  efficaci  sanzioni  nei  confronti
degli inadempienti, nonche' alla  revisione  dei  criteri  valutativi
delle inabilita' e al miglioramento delle prestazioni in  favore  dei
colpiti da infortunio sui lavoro o da malattia  professionale  e  dei
loro superstiti. 
  Le norme delegate non possono disporre comunque la diminuzione o il
peggioramento delle prestazioni previste dall'ordinamento  attuale  a
favore dei beneficiari della assicurazione. 
  Le norme di cui al presente articolo saranno emanate previo  parere
di una Commissione parlamentare composta di nove senatori e  di  nove
deputati,   in   rappresentanza   proporzionale   dei   vari   gruppi
parlamentari, nominati dai Presidenti delle rispettive Camere.((1)) 
------------- 
AGGIORNAMENTO (1) 
  La L. 11 marzo 1965, n.158 ha disposto (con l'articolo  unico)  che
"I termini previsti dagli articoli 30 e 31  della  legge  19  gennaio
1963, n. 15, per la emanazione delle norme aventi forza di  legge  in
essi indicate sono fissati  al  30  giugno  1965,  fermi  restando  i
criteri e le modalita' di emanazione previsti dagli stessi articoli".