LEGGE 12 agosto 1962, n. 1338

Disposizioni per il miglioramento dei trattamenti di pensione dell'assicurazione obbligatoria per l'invalidita', la vecchiaia e i superstiti.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 23/12/1997)
Testo in vigore dal: 1-5-1969
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 15.

  Ai  cittadini  italiani,  le  cui posizioni assicurative sono state
trasferite   dall'Istituto   nazionale   della   previdenza   sociale
all'Istituto  nazionale  di  assicurazione  sociale  libico  in forza
dell'articolo  12  dell'Accordo  italo-libico  del  2  ottobre  1956,
ratificato con legge 17 agosto 1957, n. 843, e che hanno acquisito il
diritto   a  pensione  a  carico  dell'assicurazione  libica,  o  che
matureranno tale diritto entro il 31 dicembre 1965, sara' corrisposta
dall'Istituto  nazionale  della  previdenza  sociale, a totale carico
dello   Stato,   un'integrazione   della   pensione  stessa  fino  al
raggiungimento  dei trattamenti minimi previsti dalla presente legge.
(4) ((5))
---------------
AGGIORNAMENTO (4)
  Il D.P.R. 27 aprile 1968, n.488 ha disposto (con l'art. 38) che "Ai
cittadini   italiani,   le  cui  posizioni  assicurative  sono  state
trasferite   dall'Istituto   nazionale   della   previdenza   sociale
all'Istituto  nazionale  di  assicurazione  sociale  libico, in forza
dell'articolo  12  dell'accordo  italo-libico  del  2  ottobre  1956,
ratificato con legge 17 agosto 1957, n. 843, e che hanno acquisito il
diritto  a  pensione  a  carico dell'assicurazione libica entro il 31
dicembre  1965,  e'  corrisposto,  a  decorrere  dal  1  maggio 1968,
dall'Istituto  nazionale  della previdenza sociale ed a totale carico
del    Fondo   per   l'adeguamento   delle   pensioni,   un   aumento
dell'integrazione  di cui all'articolo 15 della legge 12 agosto 1962,
n. 1338, fino al raggiungimento dell'importo di lire 18.000 mensili."
---------------
AGGIORNAMENTO (5)
  La  L.  30  aprile 1969, n. 153 ha disposto (con l'art. 8, comma 1)
che  "Ai cittadini italiani, le cui posizioni assicurative sono state
trasferite   dall'Istituto   nazionale   della   previdenza   sociale
all'istituto  nazionale  di  assicurazione  sociale  libico, in forza
dell'articolo  12  dell'accordo  italo-libico  del  2  ottobre  1956,
ratificato con legge 17 agosto 1957, n. 843, e che hanno acquisito il
diritto  a  pensione  a  carico dell'assicurazione libica entro il 31
dicembre  1965,  e'  corrisposto,  a  decorrere  dal  1 gennaio 1969,
dall'Istituto  nazionale  della previdenza sociale ed a totale carico
del    Fondo   per   l'adeguamento   delle   pensioni,   un   aumento
dell'integrazione  di cui all'articolo 15 della legge 12 agosto 1962,
n.  1338, fino al raggiungimento dell'importo mensile dei trattamenti
minimi previsti dall'assicurazione obbligatoria per l'invalidita', la
vecchiaia ed i superstiti dei lavoratori dipendenti"