LEGGE 21 aprile 1962, n. 181

Modifiche alla legge 7 febbraio 1961, n. 59, concernente il riordinamento strutturale e la revisione dei ruoli organici dell'Azienda Nazionale Autonoma delle Strade (A.N.A.S.).

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/04/1971)
Testo in vigore dal: 22-2-1963
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 6.

  I contributi posti a carico del Tesoro dello Stato per gli esercizi
dal  1965-66  al  1968-69  a  norma dell'articolo 26 lettera b) della
legge  7  febbraio 1961, n. 59, sono devoluti al Ministero dei lavori
pubblici  in  aggiunta agli stanziamenti gia' previsti con l'articolo
18, comma terzo, della legge 12 febbraio 1958, n. 126.
  Il  Ministero  dei  lavori  pubblici,  nel  limite  delle  lire 176
miliardi,   corrispondenti  alla  somma  dei  contributi  di  cui  al
precedente  comma,  e'  autorizzato  a concedere alle Amministrazioni
provinciali  ulteriori  contributi  fino all'80 per cento della spesa
riconosciuta necessaria per la sistemazione generale (ivi compresa la
rettifica  e  l'ammodernamento) della strade classificate provinciali
ai  sensi degli articoli 16 e 17 della citata legge 12 febbraio 1958,
n.  126,  per  la  cui sistemazione non sia stato o non sia possibile
concedere  contributi  sugli  stanziamenti disposti con l'articolo 18
della  legge medesima e con l'articolo 15 della legge 24 luglio 1959,
n. 622, concernente "interventi in favore dell'economia nazionale".
  Nell'utilizzazione  degli  stanziamenti  messi  a  disposizione del
Ministero  dei  lavori  pubblici  con  il  presente  articolo saranno
osservate  le  norme  ed i criteri stabiliti con gli articoli 18, 19,
20, 21, 22 e 23 della legge 12 febbraio 1958, n. 126. In particolare,
entro  tre  mesi  dall'entrata  in  vigore  della  presente legge, il
Ministero  dei  lavori  pubblici  predisporra' un piano indicativo di
riparto  dei contributi di cui al secondo comma del presente articolo
ad  integrazione  e  completamento  di  quello  predisposto  in  base
all'articolo  21  della  citata  legge  12 febbraio 1958, n. 126, con
riferimento  agli  stanziamenti  previsti  per i quattro esercizi dal
1965-66 al 1968-69.((1))
--------------
AGGIORNAMENTO (1)
  La L. 26 gennaio 1963, n.31 ha disposto (con l'art. 1, comma 1) che
"In  deroga all'articolo 6 della legge 21 aprile 1962, numero 181, il
Ministero dei lavori pubblici, nel limite della spesa autorizzata con
detto  articolo  6  e  successive  modificazioni,  e'  autorizzato  a
concedere alle Amministrazioni provinciali contributi fino all'80 per
cento   della  spesa  riconosciuta  necessaria  per  la  sistemazione
generale  ivi  compresi  la  rettifica e l'ammodernamento anche delle
strade  gia'  classificate  provinciali  prima dell'entrata in vigore
della  legge 12 febbraio 1958, numero 126, e delle strade che saranno
classificate  provinciali  successivamente e che non sono incluse nei
piani di cui all'articolo 16 della stessa legge".