LEGGE 20 febbraio 1958, n. 55

Estensione del trattamento di riversibilita' ed altre provvidenze in favore dei pensionati dell'assicurazione obbligatoria per la invalidita', la vecchiaia ed i superstiti.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/12/1987)
Testo in vigore dal: 31-12-1987
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 9.

  Agli  effetti  dell'art.  7  della presente legge, sono considerati
periodi  di  servizio  militare  anche quelli prestati in qualita' di
partigiano   combattente,   quelli  prestati  come  militarizzati  da
dipendenti  di Amministrazioni dello Stato o di Enti pubblici, quelli
prestati dai vigili del fuoco richiamati in servizio continuativo per
esigenze di guerra, quelli prestati nelle formazioni mobilitate della
Unione  nazionale  protezione  antiaerea, quelli prestati nella Croce
rossa  italiana,  quelli  prestati come agenti del soppresso Corpo di
polizia dell'Africa italiana, nonche' i periodi di lavoro coatto o di
cattivita' degli ex internati civili in Germania.((6))
  Sono considerati partigiani combattenti agli effetti della presente
legge  coloro  che hanno ottenuto il relativo riconoscimento ai sensi
delle vigenti disposizioni.
  L'accertamento  dei  periodi di lavoro coatto o di cattivita' degli
ex  internati  civili  in  Germania  e'  effettuato dalla Commissione
prevista  all'art.  8  della  legge  10 marzo 1955, n. 96, modificato
dall'art. 4 della legge 8 novembre 1956, n. 1317.
  La  Commissione  di  cui  al  precedente  comma  e' integrata da un
rappresentante  designato dal Ministero del lavoro e della previdenza
sociale.
---------------
AGGIORNAMENTO (6)
La  Corte Costituzionale con sentenza 11-23 dicembre 1987, n. 575,(in
G.U.    30/12/1987,    n.   55)   ha   dichiarato   "l'illegittimita'
costituzionale  dell'art.  9, primo comma, legge 28 febbraio 1958, n.
55   -   Estensione   del  trattamento  di  riversibilita'  ed  altre
provvidenze  in favore dei pensionati dell'assicurazione obbligatoria
per la invalidita', la vecchiaia ed i superstiti - nella parte in cui
non   prevede   che,  agli  effetti  del  precedente  art.  7,  siano
considerati  periodi  di servizio militare anche quelli prestati come
militarizzati da dipendenti di aziende private."