LEGGE 4 marzo 1952, n. 137

Assistenza a favore dei profughi.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2000)
Testo in vigore dal: 16-12-1964
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 11.

  Ai  profughi  ricoverati  in centri di raccolta che si dimetteranno
volontariamente  entro il 30 giugno 1955, sara' concesso un premio di
primo stabilimento di lire 50.000. (5)
  Agli   stessi   sara'   corrisposto  per  la  durata  assolutamente
improrogabile  di mesi sei il sussidio giornaliero di lire 125 per il
capo  famiglia  e di lire 100 per ogni componente a carico oltre alla
maggiorazione di cui alla legge 30 novembre 1950, n. 997.
  Ai  profughi  provvisti  di  sola  assistenza  alloggiativa, verra'
corrisposto  soltanto un premio di primo stabilimento nella misura di
lire 25.000. ((7))
---------------
AGGIORNAMENTO (5)
  La  L.  25  febbraio 1963, n. 319 ha disposto (con l'art. 2) che "A
decorrere   dal  1  luglio  1962,  la  misura  del  premio  di  primo
stabilimento,  spettante  ai  sensi  del primo comma dell'articolo 11
della  legge  4  marzo  1952,  n.  137,  ai  ricoverati nei centri di
raccolta  nonche'  ai  sensi  dell'articolo 1 della presente legge ai
ricoverati  nel  centro  di smistamento, e' stabilita in lire 200.000
per  il  capo  famiglia  e  in  lire 150.000 per ciascun componente a
carico".
----------------
AGGIORNAMENTO (7)
  La L. 10 novembre 1964, n. 1225 ha disposto (con l'art. 1, comma 1)
che  l'assistenza  in favore dei profughi e dei rimpatriati dai Paesi
africani,  prevista  dal  presente  articolo, e' prorogata fino al 31
dicembre 1967.