LEGGE 24 maggio 1926, n. 898

Conversione in legge, con approvazione complessiva, di decreti Regi aventi per oggetto argomenti diversi. (026U0898)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 07/06/1926 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/12/2009)
  • Articoli
  • 1
  • Allegati
Testo in vigore dal: 7-6-1926
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Il Senato e la Camera dei deputati hanno approvato; 
 
  Noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue: 
 
                           Articolo unico. 
 
  Sono convertiti in  legge  i  Regi  decreti-legge,  indicati  nella
tabella  A  annessa  alla  presente  legge,  salvi  gli  effetti  dei
provvedimenti  di  modifica  o  di  revoca  adottati  in  virtu'   di
delegazione di poteri legislativi. 
 
  Sono altresi' convalidati i Regi decreti, indicati nella tabella  B
annessa alla presente legge, per prelevamenti di somme dal  fondo  di
riserva per le spese impreviste. 
 
  Ordiniamo che la presente, munita  del  sigillo  dello  Stato,  sia
inserta nella raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del  Regno
d'Italia, mandando  a  chiunque  spetti  di  osservarla  e  di  farla
osservare come legge dello Stato. 
 
    Data a Roma, addi' 24 maggio 1926. 
 
                         VITTORIO EMANUELE. 
 
                            Mussolini - Federzoni - Lanza Di Scalea - 
 
                              Rocco - Volpi - Fedele - Giuriati -     
 
                                      Belluzzo - Ciano.               
 
  Visto, il Guardasigilli: Rocco.