LEGGE COSTITUZIONALE 31 gennaio 1963, n. 1

Statuto speciale della Regione Friuli-Venezia Giulia.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/06/2019)
Testo in vigore dal: 1-1-2018
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 49. 
 
  ((1. Spettano alla Regione  le  seguenti  quote  di  gettito  delle
sottoindicate entrate tributarie erariali: 
    a) i 2,975 decimi del gettito dell'accisa sulla benzina e i 3,034
decimi del gettito dell'accisa sul gasolio erogati nella Regione  per
uso di autotrazione; 
    b) i 5,91 decimi del gettito dell'accisa  sull'energia  elettrica
consumata nella Regione; 
    c) i 5,91 decimi del gettito dell'accisa  sui  tabacchi  lavorati
immessi in consumo nella Regione; 
    d) i 5,91 decimi del gettito  dell'imposta  sul  valore  aggiunto
(IVA) afferente all'ambito territoriale, esclusa l'IVA applicata alle
importazioni, da determinare sulla base dei consumi  regionali  delle
famiglie rilevati annualmente dall'Istituto nazionale di statistica; 
    e) i 5,91 decimi del gettito di qualsiasi altro tributo erariale,
comunque denominato, maturato nell'ambito del  territorio  regionale,
ad eccezione: delle accise diverse da quelle  indicate  alle  lettere
a), b) e c); dell'imposta di  consumo  sugli  oli  lubrificanti,  sui
bitumi di petrolio e altri prodotti;  delle  entrate  correlate  alle
accise; della tassa sulle emissioni di anidride solforosa e di ossidi
di  azoto;  delle  entrate  derivanti   dai   giochi;   delle   tasse
automobilistiche; dei canoni di  abbonamento  alle  radioaudizioni  e
alla  televisione.  Per  i  tributi  erariali  per  i  quali  non  e'
individuabile il gettito  maturato,  si  fa  riferimento  al  gettito
riscosso nel territorio regionale. 
  2. La devoluzione alla Regione delle quote di gettito  dei  tributi
erariali indicati nel presente articolo e' effettuata al netto  delle
quote devolute ad altri enti pubblici e territoriali. 
  3. La Regione compartecipa al  gettito  delle  imposte  sostitutive
istituite dallo Stato nella misura in cui ad essa o agli enti  locali
del  suo  territorio  e'  attribuito   il   gettito   delle   imposte
sostituite)). 
                                                               ((14)) 
 
------------ 
AGGIORNAMENTO (1a) 
  La L. 6 agosto 1984, n. 457,  ha  disposto  (con  l'art.4)  che  la
modifica ha effetto dal 1 gennaio 1984. 
------------ 
AGGIORNAMENTO (2a) 
La L. 23 dicembre 1996, n. 662, ha disposto (con l'art.1, comma  145)
che "Per le finalita' di cui  al  comma  144  e  sino  alla  data  di
applicazione di quanto disposto al comma  146,  le  quote  fisse  dei
tributi  devoluti  alla  regione  Friuli-Venezia  Giulia,  ai   sensi
dell'articolo 49, primo comma, dello Statuto speciale  approvato  con
legge  costituzionale  31  gennaio   1963,   n.   1,   e   successive
modificazioni, sono attribuite, rispettivamente, in ragione di cinque
decimi con riferimento a quanto previsto ai numeri 1), 3) e 4) del 
primo comma del citato articolo 49." 
------------- 
AGGIORNAMENTO (3) 
  La L. 24 dicembre 2007, n. 244, ha  disposto  (con  l'art.1,  comma
188) che la modifica ha effetto dal 1 gennaio 2008. 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (14) 
  La L. 27 dicembre 2017, n. 205 ha disposto  (con  l'art.  1,  comma
817, alinea) che la presente modifica decorre dal 1° gennaio 2018. 
  Ha inoltre disposto (con l'art. 1, comma 819) che "Le  disposizioni
dell'articolo 49 dello statuto speciale della regione Friuli  Venezia
Giulia, di cui alla legge costituzionale 31 gennaio 1963, n.  1,  nel
testo precedente alle  modificazioni  apportate  dal  comma  817  del
presente articolo, continuano ad applicarsi per la  ripartizione  dei
versamenti d'imposta effettuati dai contribuenti fino al 31  dicembre
2017 e per la quantificazione dei conguagli  delle  spettanze  dovute
per le annualita' fino al 2017. Le stesse disposizioni si  applicano,
in via provvisoria, per  la  ripartizione  dei  versamenti  d'imposta
effettuati dai contribuenti dal 1° gennaio 2018  fino  alla  data  di
entrata in vigore delle norme di  attuazione  statutaria  di  cui  al
comma 818 e dei relativi provvedimenti attuativi.  Successivamente  a
tale data, la compartecipazione ai tributi erariali e'  rideterminata
secondo le disposizioni dell'articolo 49 del medesimo  statuto,  come
sostituito dal comma 817 del presente  articolo,  e  sono  operati  i
conseguenti conguagli".