DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 21 febbraio 1968, n. 688

Distacco della frazione Rigatti dal comune di Ascrea con aggregazione al comune di Varco Sabino (Rieti).

vigente al 20/09/2020
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 21-6-1968
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Vista  la  istanza  in  data  19  gennaio  1953,  con  la  quale la
maggioranza  qualificata  dei contribuenti della frazione Rigatti del
comune  di  Ascrea  (Rieti) ha chiesto la aggregazione della frazione
medesima al comune di Varco Sabino;
  Viste  le  deliberazioni del consiglio comunale di Ascrea in data 8
marzo  1953,  n. 7, e 4 settembre 1966, n. 29; del consiglio comunale
di  Varco  Sabino  in  data  12  aprile  1953, n. 10; e del consiglio
provinciale  di  Rieti  in  data  7 ottobre 1957, n. 147, e 12 luglio
1967,  n. 96, con le quali detti consessi hanno espresso il richiesto
parere al riguardo;
  Udito il parere espresso dalla prima sezione del Consiglio di Stato
nell'adunanza del 10 gennaio 1968;
  Visti  gli  articoli 34 e 35 del testo unico della legge comunale e
provinciale, approvato con regio decreto 3 marzo 1934, n. 383;
  Sulla  proposta  del  Ministro  Segretario  di Stato per gli affari
dell'interno:
    Decreta:
                               Art. 1.

  La frazione Rigatti e' distaccata dal comune di Ascrea ed aggregata
al  comune  di  Varco  Sabino,  con  la  circoscrizione  territoriale
risultante  dalla  pianta  planimetrica e dalla relazione descrittiva
dei confini, annesse al presente decreto.