DECRETO LEGISLATIVO 15 settembre 2017, n. 147

Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla poverta'. (17G00161)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 14/10/2017 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 02/11/2019)
Testo in vigore dal: 30-3-2019
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 5 
 
                  ((Valutazione multidimensionale)) 
 
  1. ((COMMA ABROGATO DAL D.L. 28 GENNAIO 2019, N. 4, CONVERTITO  CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 28 MARZO 2019, N. 26)). 
  2. (( Agli interventi di cui al Patto per l'inclusione sociale  per
i  beneficiari  del  Reddito  di  cittadinanza  (Rdc)  )),  i  nuclei
familiari accedono previa valutazione  multidimensionale  finalizzata
ad identificare i bisogni del nucleo familiare e dei suoi componenti,
tenuto conto delle  risorse  e  dei  fattori  di  vulnerabilita'  del
nucleo, nonche' dei fattori ambientali e  di  sostegno  presenti.  In
particolare, sono oggetto di analisi: 
    a) condizioni e funzionamenti personali e sociali; 
    b) situazione economica; 
    c) situazione lavorativa e profilo di occupabilita'; 
    d) educazione, istruzione e formazione; 
    e) condizione abitativa; 
    f) reti familiari, di prossimita' e sociali. 
  3. La valutazione multidimensionale e'  organizzata  in  un'analisi
preliminare ((...)) e in un quadro di analisi  approfondito,  laddove
necessario in base alla condizione del nucleo. 
  4. ((L'analisi preliminare e' finalizzata ad)) orientare,  mediante
colloquio con il nucleo familiare, le successive scelte relative alla
definizione del progetto  personalizzato.  L'analisi  preliminare  e'
effettuata  da  operatori  sociali  opportunamente  identificati  dai
servizi competenti, senza nuovi  o  maggiori  oneri  per  la  finanza
pubblica. 
  5. Laddove, in esito  all'analisi  preliminare,  la  situazione  di
poverta' emerga come esclusivamente  connessa  alla  sola  dimensione
della situazione lavorativa,  ((i  beneficiari  sono  indirizzati  al
competente centro per l'impiego per la sottoscrizione dei  Patti  per
il  lavoro  connessi  al  Rdc,  entro  trenta   giorni   dall'analisi
preliminare.)) 
  6. ((COMMA ABROGATO DAL D.L. 28 GENNAIO 2019, N. 4, CONVERTITO  CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 28 MARZO 2019, N. 26)). 
  7. Laddove, in esito all'analisi preliminare, emerga la  necessita'
di sviluppare un quadro di analisi approfondito,  e'  costituita  una
equipe   multidisciplinare   composta   da   un   operatore   sociale
identificato dal servizio sociale competente  e  da  altri  operatori
afferenti  alla  rete  dei  servizi  territoriali,  identificati  dal
servizio sociale a seconda dei  bisogni  del  nucleo  piu'  rilevanti
emersi  a   seguito   dell'analisi   preliminare,   con   particolare
riferimento ai servizi per l'impiego,  la  formazione,  le  politiche
abitative, la tutela della salute e l'istruzione. Nel caso la persona
sia stata gia' valutata da altri servizi e disponga  di  un  progetto
per  finalita'  diverse,  la  valutazione  e  la  progettazione  sono
acquisite ai fini della valutazione di  cui  al  presente  comma.  Le
equipe multidisciplinari operano a  livello  di  ambito  territoriale
secondo le modalita' di cui all'articolo 14,  comma  4,  disciplinate
dalle regioni e dalle province autonome senza nuovi o maggiori  oneri
per la finanza pubblica. 
  8. Non si da' luogo alla costituzione di equipe  multidisciplinari,
oltre che nei casi di  cui  al  comma  5,  anche  laddove,  in  esito
all'analisi preliminare e all'assenza di bisogni  complessi,  non  ne
emerga  la  necessita'.  In  tal  caso,  al  progetto  personalizzato
eventualmente in versione semplificata, provvede il servizio sociale. 
  9. Al fine di assicurare omogeneita' nei  criteri  di  valutazione,
con decreto del  Ministro  del  lavoro  e  delle  politiche  sociali,
((...)) previa intesa in sede di Conferenza unificata, sono approvate
linee guida per la  definizione  degli  strumenti  operativi  per  la
valutazione multidimensionale. ((Al fine di ridurre i rischi per  gli
operatori e i professionisti attuatori del Rdc, le linee guida di cui
al presente comma individuano altresi' specifiche misure di sicurezza
volte a prevenire e gestire gli episodi  di  violenza,  modalita'  di
rilevazione e segnalazione degli eventi  sentinella  da  parte  degli
enti di appartenenza, nonche' procedure  di  presa  in  carico  della
vittima di atti violenti)). 
  10.  I  servizi  per  ((...))  la   valutazione   multidimensionale
costituiscono livelli essenziali delle prestazioni nei  limiti  delle
risorse disponibili a legislazione vigente.