DECRETO LEGISLATIVO 3 luglio 2017, n. 112

Revisione della disciplina in materia di impresa sociale, ((a norma dell'articolo 1)), comma 2, lettera c) della legge 6 giugno 2016, n. 106. (17G00124)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 20/07/2017 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/07/2021)
Testo in vigore dal: 4-12-2020
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 17 
 
                Norme di coordinamento e transitorie 
 
  1. All'articolo 1, comma 1, lettera  a),  della  legge  8  novembre
1991, n. 381, dopo le parole: «servizi socio-sanitari ed  educativi»,
sono  inserite  le  seguenti:  «,  incluse  le   attivita'   di   cui
all'articolo 2, comma 1, lettere a),  b),  c),  d),  l),  e  p),  del
decreto legislativo recante revisione della disciplina in materia  di
impresa sociale, di cui all'articolo 1, comma 2,  lettera  c),  della
legge 6 giugno 2016, n. 106». 
  2. Le societa' cooperative che assumono  la  qualifica  di  impresa
sociale per le attivita' di cui all'articolo 2, comma 1, lettera  q),
possono   iscriversi   all'Albo   nazionale   istituito   ai    sensi
dell'articolo 13 della legge 31 gennaio  1992,  n.  59.  Le  societa'
cooperative edilizie di abitazione e loro consorzi iscritte  all'Albo
nazionale di cui al periodo precedente possono in ogni caso  svolgere
le attivita' di cui all'articolo 2, comma 1, lettera q). 
  3. Le imprese sociali gia' costituite al  momento  dell'entrata  in
vigore del  presente  decreto,  si  adeguano  alle  disposizioni  del
presente decreto ((entro  il  31  marzo  2021)).  Entro  il  medesimo
termine, esse possono modificare i propri statuti con le modalita'  e
le maggioranze previste per le deliberazioni dell'assemblea ordinaria
al fine di  adeguarli  alle  nuove  disposizioni  inderogabili  o  di
introdurre   clausole   che   escludono   l'applicazione   di   nuove
disposizioni, derogabili mediante specifica clausola statutaria. (3) 
  4. Ogni riferimento nel presente decreto al Consiglio nazionale del
Terzo   settore   diviene   efficace   ed   operativo   dal   momento
dell'istituzione di tale Consiglio. 
------------- 
AGGIORNAMENTO (3) 
  Il D.L. 30 aprile 2019, n. 34, convertito con  modificazioni  dalla
L. 28 giugno 2019, n. 58, ha disposto (con l'art.  43,  comma  4-bis)
che "In deroga a quanto previsto  dall'articolo  101,  comma  2,  del
codice del Terzo settore, di cui  al  decreto  legislativo  3  luglio
2017, n. 117, i termini per l'adeguamento degli statuti  delle  bande
musicali, delle organizzazioni non  lucrative  di  utilita'  sociale,
delle  organizzazioni  di  volontariato  e  delle   associazioni   di
promozione sociale sono prorogati al 30 giugno 2020. Il  termine  per
il medesimo adeguamento da parte delle imprese sociali, in  deroga  a
quanto previsto dall'articolo 17, comma 3, del decreto legislativo  3
luglio 2017, n. 112, e' differito al 30 giugno 2020".