DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2014, n. 27

Attuazione della direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. (14G00037)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 30/03/2014 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/09/2020)
Testo in vigore dal: 30-3-2014
attiva riferimenti normativi
 
 
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; 
  Vista la legge 6 agosto 2013, n. 96, recante delega al Governo  per
il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di  altri  atti
dell'Unione europea - Legge di delegazione europea 2013; 
  Vista  la  direttiva  2011/65/UE  del  Parlamento  europeo  e   del
Consiglio,  dell'8  giugno  2011,  sulla  restrizione   dell'uso   di
determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature  elettriche  ed
elettroniche; 
  Viste le direttive 2012/50/UE e 2012/51/UE della Commissione del 10
ottobre 2012 che modificano l'allegato III della direttiva 2011/65/UE
per  quanto  riguarda  l'esenzione  relativa,  rispettivamente,  alle
applicazioni contenenti cadmio e alle applicazioni contenenti piombo; 
  Vista la decisione n. 768/2008/CE  del  Parlamento  europeo  e  del
Consiglio del 9 luglio 2008  relativa  a  un  quadro  comune  per  la
commercializzazione  dei  prodotti  e   che   abroga   la   decisione
93/465/CEE; 
  Visto il Regolamento (CE) n. 765/2008 del Parlamento europeo e  del
Consiglio  del  9  luglio  2008   recante   norme   in   materia   di
accreditamento  e  vigilanza  del  mercato  per  quanto  riguarda  la
commercializzazione dei prodotti e che abroga il Regolamento (CEE) n.
339/93; 
  Vista la  norma  armonizzata  EN  50581:  2012,  che  definisce  la
documentazione tecnica per la valutazione dei prodotti  elettrici  ed
elettronici in relazione alla restrizione delle sostanze pericolose; 
  Viste  le  direttive  delegate  2014/1/UE,  2014/2/UE,   2014/3/UE,
2014/4/UE, 2014/5/UE,  2014/6/UE,  2014/7/UE,  2014/8/UE,  2014/9/UE,
2014/10/UE,   2014/11/UE,   2014/12/UE,    2014/13/UE,    2014/14/UE,
2015/15/UE e 2014/16/UE della Commissione, del 18 ottobre  2013,  che
modificano, adattandoli al progresso tecnico, gli allegati III  e  IV
della direttiva 2011/65/UE introducendo specifiche esenzioni; 
  Visto il decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151,  e  successive
modificazioni, recante attuazione della direttiva  2002/95/CE,  della
direttiva 2002/96/CE e della direttiva 2003/108/CE, relative  all'uso
di  sostanze   pericolose   nelle   apparecchiature   elettriche   ed
elettroniche, nonche' allo smaltimento dei rifiuti; 
  Visto il decreto legislativo 8 settembre 2000, n. 332, e successive
modificazioni, recante attuazione della direttiva  98/79/CE  relativa
ai dispositivi medico-diagnostici in vitro; 
  Visto il decreto legislativo 14 dicembre 1992, n. 507, e successive
modificazioni,  recante   attuazione   della   direttiva   90/385/CEE
concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli  Stati  membri
relative ai dispositivi medici impiantabili attivi; 
  Visto il  decreto  21  febbraio  2013,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale n. 262 dell'8 novembre 2013, che modifica l'allegato  5  al
decreto  legislativo  25  luglio   2005,   n.   151,   e   successive
modificazioni; 
  Vista la preliminare  deliberazione  del  Consiglio  dei  ministri,
adottata nella riunione del 3 dicembre 2013; 
  Acquisto il parere della Conferenza unificata di cui all'articolo 8
del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, reso nella seduta del
6 febbraio 2014; 
  Acquisti i pareri delle competenti  Commissioni  della  Camera  dei
deputati e del Senato della Repubblica; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri,  adottata  nella
riunione del 28 febbraio 2014; 
  Sulla proposta del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  e  del
Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del  mare,  di
concerto  con  i  Ministri  degli  affari  esteri,  della  giustizia,
dell'economia e delle finanze, dello sviluppo economico, della salute
e per gli affari regionali; 
 
                                Emana 
 
 
                  il seguente decreto legislativo: 
 
                               Art. 1 
 
 
                               Oggetto 
 
  1. Il presente decreto legislativo detta la disciplina  riguardante
la restrizione dell'uso di sostanze pericolose nelle  apparecchiature
elettriche ed elettroniche (AEE) al fine di contribuire  alla  tutela
della salute  umana  e  dell'ambiente,  compresi  il  recupero  e  lo
smaltimento ecologicamente corretti dei rifiuti di AEE. 
          Avvertenza: 
              - Il testo delle note qui pubblicato e'  stato  redatto
          dall'amministrazione  competente  per  materia   ai   sensi
          dell'art. 10, comma 3, del testo unico  delle  disposizioni
          sulla  promulgazione  delle  leggi,   sull'emanazione   dei
          decreti   del   Presidente   della   Repubblica   e   sulle
          pubblicazioni   ufficiali   della   Repubblica    italiana,
          approvato con decreto del Presidente  della  Repubblica  28
          dicembre 1985, n. 1092,  al  solo  fine  di  facilitare  la
          lettura delle disposizioni di legge modificate o alle quali
          e'  operato  il  rinvio.  Restano  invariati  il  valore  e
          l'efficacia degli atti legislativi qui trascritti. 
              - Per le direttive CEE vengono forniti gli  estremi  di
          pubblicazione  nella  Gazzetta  Ufficiale  delle  Comunita'
          europee (GUCE). 
          Note alle premesse: 
              -  L'art.  76   della   Costituzione   stabilisce   che
          l'esercizio della  funzione  legislativa  non  puo'  essere
          delegato al Governo se non con determinazione di principi e
          criteri direttivi e  soltanto  per  tempo  limitato  e  per
          oggetti definiti. 
              - L'art. 87 della Costituzione conferisce, tra l'altro,
          al Presidente della Repubblica il potere di  promulgare  le
          leggi e di emanare i decreti aventi valore di  legge  ed  i
          regolamenti. 
              - La legge n. 96 del 6 agosto 2013 (Delega  al  Governo
          per il recepimento delle direttive europee  e  l'attuazione
          di altri atti dell'Unione europea -  Legge  di  delegazione
          europea 2013) e' pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 20
          agosto 2013, n. 194. 
              - La direttiva 2011/65/UE e' pubblicata nella  G.U.U.E.
          1° luglio 2011, n. L 174. 
              - La direttive 2012/50/UE e 2012/51/UE sono  pubblicate
          nella G.U.U.E. 18 dicembre 2012, n. L 348. 
              - La  decisione  n.  768/2008/CE  e'  pubblicata  nella
          G.U.U.E. 2 ottobre 2008, n. L 263. 
              - La decisione 93/465/CEE e' pubblicata nella  G.U.C.E.
          30 agosto 1993, n. L 220. 
              - Il Regolamento (CE) n. 765/2008 e'  pubblicato  nella
          G.U.U.E. 13 agosto 2008, n. L 218. 
              - Il regolamento (CEE) n. 339/93  e'  pubblicato  nella
          G.U.C.E. 17 febbraio 1993, n. L 40. 
              -   Le   direttive   delegate   2014/1/UE,   2014/2/UE,
          2014/3/UE,  2014/4/UE,  2014/5/UE,  2014/6/UE,   2014/7/UE,
          2014/8/UE, 2014/9/UE, 2014/10/UE,  2014/11/UE,  2014/12/UE,
          2014/13/UE,  2014/14/UE,  2014/15/UE  e   2014/16/UE   sono
          pubblicate nella G.U.U.E. 9 gennaio 2014, n. L 4. 
              -  Il  decreto  legislativo  25  luglio  2005,  n.  151
          (Attuazione della  direttiva  2002/95/CE,  della  direttiva
          2002/96/CE e della  direttiva  2003/108/CE,  relative  alla
          riduzione   dell'uso   di   sostanze    pericolose    nelle
          apparecchiature elettriche ed  elettroniche,  nonche'  allo
          smaltimento dei  rifiuti.)  e'  pubblicato  nella  Gazzetta
          Ufficiale 29 luglio 2005, n. 175. 
              - La direttiva 2002/95/CE e' pubblicata nella  G.U.C.E.
          15 gennaio 2002, n. L 11. 
              - La direttiva 2002/96/CE e' pubblicata nella  G.U.C.E.
          16 gennaio 2002, n. L 13. 
              - La direttiva 2003/108/CE e' pubblicata nella G.U.U.E.
          31 dicembre 2003, n. L 345. 
              - Il decreto  legislativo  8  settembre  2000,  n.  332
          (Attuazione   della   direttiva   98/79/CE   relativa    ai
          dispositivi medico-diagnostici  in  vitro.)  e'  pubblicato
          nella Gazzetta Ufficiale del 17 novembre 2000, n. 269. 
              - La direttiva 98/79/CE e' pubblicata nella G.U.C.E.  7
          dicembre 1998, n. L 331. 
              - Il decreto  legislativo  14  dicembre  1992,  n.  507
          (Attuazione  della  direttiva  90/385/CEE  concernente   il
          ravvicinamento  delle  legislazioni  degli   Stati   membri
          relative ai dispositivi  medici  impiantabili  attivi.)  e'
          pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 30  dicembre  1992,  n.
          305. 
              - La direttiva 90/385/CEE e' pubblicata nella  G.U.C.E.
          20 luglio 1990, n. L 189. 
              - L'art. 8 del decreto legislativo 28 agosto  1997,  n.
          281 (Definizione ed ampliamento  delle  attribuzioni  della
          Conferenza permanente per  i  rapporti  tra  lo  Stato,  le
          regioni e le province  autonome  di  Trento  e  Bolzano  ed
          unificazione, per le materie  ed  i  compiti  di  interesse
          comune delle regioni, delle province e dei comuni,  con  la
          Conferenza Stato-citta' ed autonomie locali.) e' pubblicato
          nella Gazzetta Ufficiale del 30 agosto 1997, n. 202.