DECRETO LEGISLATIVO 14 marzo 2013, n. 33

((Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.)) (13G00076)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 20/04/2013 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/09/2020)
vigente al 01/10/2020
  • Articoli
  • Capo I

    Principi generali
  • 1
  • 2
  • 2 bis
  • 3
  • 4
  • 4 bis
  • ((Capo I-bis

    Diritto di accesso a dati e documenti))

  • 5
  • 5 bis
  • 5 ter
  • ((Capo I-ter

    Pubblicazione dei dati, delle informazioni e dei documenti))

  • 6
  • 7
  • 7 bis
  • 8
  • 9
  • 9 bis
  • 10
  • 11
  • 12
  • Capo II

    Obblighi di pubblicazione concernenti l'organizzazione e l'attivita'
    delle pubbliche amministrazioni
  • 13
  • 14
  • 15
  • 15 bis
  • 15 ter
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • Capo III

    Obblighi di pubblicazione concernenti l'uso delle risorse pubbliche
  • 29
  • 30
  • 31
  • Capo IV

    Obblighi di pubblicazione concernenti le prestazioni offerte e i
    servizi erogati
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • Capo V

    Obblighi di pubblicazione in settori speciali
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • Capo VI

    Vigilanza sull'attuazione delle disposizioni e sanzioni
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • Capo VII

    Disposizioni finali e transitorie
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • Allegati
Testo in vigore dal: 23-6-2016
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 35 
 
Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti  amministrativi  e
  ai  controlli  sulle  dichiarazioni  sostitutive  e  l'acquisizione
  d'ufficio dei dati. 
 
  1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano  i  dati  relativi  alle
tipologie  di  procedimento  di  propria  competenza.  Per   ciascuna
tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni: 
  a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di  tutti
i riferimenti normativi utili; 
  b) l'unita' organizzativa responsabile dell'istruttoria; 
  c)  ((l'ufficio))  del   procedimento,   unitamente   ai   recapiti
telefonici  e  alla  casella  di  posta  elettronica   istituzionale,
nonche',  ove  diverso,   l'ufficio   competente   all'adozione   del
provvedimento finale, con l'indicazione  del  nome  del  responsabile
dell'ufficio, unitamente ai rispettivi  recapiti  telefonici  e  alla
casella di posta elettronica istituzionale; 
  d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e  i  documenti
da allegare all'istanza  e  la  modulistica  necessaria,  compresi  i
fac-simile per  le  autocertificazioni,  anche  se  la  produzione  a
corredo dell'istanza e' prevista da norme  di  legge,  regolamenti  o
atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonche' gli uffici ai quali
rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalita' di accesso  con
indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle  caselle
di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze; 
  e) le modalita' con le quali gli interessati  possono  ottenere  le
informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino; 
  f)  il  termine  fissato  in  sede  di  disciplina  normativa   del
procedimento per la conclusione con l'adozione  di  un  provvedimento
espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante; 
  g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione
puo' essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato,  ovvero
il  procedimento   puo'   concludersi   con   il   silenzio   assenso
dell'amministrazione; 
  h) gli  strumenti  di  tutela,  amministrativa  e  giurisdizionale,
riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato,  nel  corso  del
procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi
di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per  la
sua conclusione e i modi per attivarli; 
  i) il link di accesso al servizio on line, ove sia gia' disponibile
in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione; 
  l) le modalita' per  l'effettuazione  dei  pagamenti  eventualmente
necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36; 
  m) il nome del soggetto a cui e' attribuito, in caso di inerzia, il
potere sostitutivo, nonche' le modalita' per  attivare  tale  potere,
con indicazione dei recapiti telefonici  e  delle  caselle  di  posta
elettronica istituzionale; 
  n) ((LETTERA SOPPRESSA DAL D.LGS. 25 MAGGIO 2016, N. 97)). 
  2. Le pubbliche amministrazioni non  possono  richiedere  l'uso  di
moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di  omessa
pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere  avviati  anche
in assenza dei suddetti moduli  o  formulari.  L'amministrazione  non
puo' respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli  o
formulari o la mancata produzione di tali atti o  documenti,  e  deve
invitare l'istante  a  integrare  la  documentazione  in  un  termine
congruo. 
  3. Le pubbliche amministrazioni pubblicano nel sito istituzionale: 
  a)  i  recapiti  telefonici  e  la  casella  di  posta  elettronica
istituzionale dell'ufficio responsabile  per  le  attivita'  volte  a
gestire, garantire e verificare la trasmissione dei dati o  l'accesso
diretto agli stessi da  parte  delle  amministrazioni  procedenti  ai
sensi degli articoli 43, 71 e 72 del  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; 
  b) ((LETTERA SOPPRESSA DAL D.LGS. 25 MAGGIO 2016, N. 97)); 
  c) ((LETTERA SOPPRESSA DAL D.LGS. 25 MAGGIO 2016, N. 97)).