DECRETO LEGISLATIVO 30 giugno 2011, n. 123

Riforma dei controlli di regolarita' amministrativa e contabile e potenziamento dell'attivita' di analisi e valutazione della spesa, a norma dell'articolo 49 della legge 31 dicembre 2009, n. 196. (11G0165)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 18/08/2011 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 21/06/2022)
Testo in vigore dal: 2-3-2021
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 26 
 
Potenziamento delle strutture  e  degli  strumenti  del  Dipartimento
  della Ragioneria generale dello  Stato  per  lo  svolgimento  delle
  attivita' di analisi e revisione della spesa 
 
  1. Al fine di potenziare l'attivita' di analisi e valutazione della
spesa, il Dipartimento  della  Ragioneria  generale  dello  Stato  e'
autorizzato ad avvalersi di collaborazioni, anche mediante la stipula
di apposite convenzioni, con universita' pubbliche e  private  e  con
altri soggetti pubblici. Allo stesso fine, il  medesimo  dipartimento
e' autorizzato a promuovere, per il tramite  della  Scuola  superiore
dell'economia  e  delle  finanze,  iniziative  di  formazione   sulle
tecniche di analisi economica e statistica e sugli  aspetti  macro  e
micro di analisi della spesa nel settore pubblico. 
  2. Al fine di potenziare le  capacita'  di  analisi  statistica  ed
economica della spesa e per lo svolgimento delle  attivita'  connesse
alla realizzazione dei  programmi  di  analisi  e  valutazione  della
spesa, con decreto del Ministro dell'economia  e  delle  finanze,  ai
sensi dell'articolo 17, comma  4-bis,  lettera  e),  della  legge  23
agosto 1988, n. 400, si provvede ad individuare fino a sei  posizioni
dirigenziali tra quelle esistenti nell'ambito del Dipartimento  della
Ragioneria generale dello Stato  da  destinare  allo  svolgimento  di
compiti di studio e ricerca. 
  3. Per lo svolgimento delle  attivita'  di  analisi  e  valutazione
della  spesa  di  cui  all'articolo  25  del  presente  decreto,   il
Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato puo' avvalersi, ai
sensi dell'articolo 17, comma 14, della legge 15 maggio 1997, n. 127,
di personale in posizione di comando, su richiesta del  ((Ministero))
dell'economia e delle finanze. 
  4. Nell'ambito dei bandi per  il  reclutamento  di  funzionari  del
Ministero dell'economia e delle finanze da assegnare al  Dipartimento
della Ragioneria generale dello Stato, una quota dei  posti  messi  a
concorso puo' essere destinata a profili di tipo economico-statistico
ai fini dello svolgimento dell'attivita'  di  analisi  e  valutazione
della spesa.