DECRETO LEGISLATIVO 13 agosto 2010, n. 141

Attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori, nonche' modifiche del titolo VI del testo unico bancario (decreto legislativo n. 385 del 1993) in merito alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, degli agenti in attivita' finanziaria e dei mediatori creditizi. (10G0170)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 19/09/2010 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 17/01/2022)
Testo in vigore dal: 1-2-2022
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 20 
 
 
         Contenuto dell'autonomia finanziaria dell'Organismo 
 
  1. Nell'ambito della  propria  autonomia  finanziaria,  l'Organismo
determina e riscuote i contributi  e  le  altre  somme  dovute  dagli
iscritti e dai richiedenti l'iscrizione negli elenchi degli agenti in
attivita' finanziaria e dei mediatori  creditizi,  nonche'  dai  loro
dipendenti e collaboratori nella misura necessaria per  garantire  lo
svolgimento delle proprie attivita'. 
  1-bis. L'Organismo determina e  riscuote  i  contributi  in  misura
inferiore e le altre somme dovute dagli agenti  di  cui  all'articolo
128-quater, comma 7, del decreto legislativo 1°  settembre  1993,  n.
385, ((e, nel rispetto del diritto dell'Unione europea, dai  soggetti
di cui all'articolo 128-novies.1, comma 2, del citato testo unico  di
cui al decreto legislativo n. 385 del 1993))  nonche'  dai  promotori
finanziari iscritti nell'albo previsto dall'articolo 31  del  decreto
legislativo  24  febbraio  1998,  n.  58  e  dei  soggetti   di   cui
all'articolo 109, comma 2, lettere a) e b), del decreto legislativo 7
settembre 2005, n. 209,  regolarmente  iscritti  nel  Registro  unico
degli intermediari assicurativi e riassicurativi. 
  1-ter. L'Organismo, altresi', determina e riscuote i  contributi  e
le altre somme dovute dai  soggetti  indicati  nell'articolo  17-bis,
comma 1. 
  1-quater. I contributi  fruiscono  del  medesimo  regime  agevolato
delle quote associative ai sensi dell'articolo 148  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e dell'articolo
4, quarto comma, secondo periodo, e  sesto  comma,  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633. 
  2. La misura, le modalita' e i termini di versamento dei contributi
e  delle  altre  somme  dovute  dagli  iscritti  all'Organismo   sono
determinati dal medesimo  con  delibera  nella  misura  necessaria  a
garantire lo svolgimento delle proprie attivita'. 
  3. Il provvedimento con cui l'Organismo ingiunge il  pagamento  dei
contributi dovuti ha  efficacia  di  titolo  esecutivo.  La  relativa
procedura e' disciplinata con regolamento del Ministro  dell'economia
e delle finanze, ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della  legge  23
agosto 1988, n. 400. 
  3-bis. L'attivita' dell'Organismo, anche nei rapporti con i  terzi,
e' disciplinata dal codice civile e  dalle  altre  norme  applicabili
alle persone giuridiche di diritto privato. E' in ogni  caso  esclusa
l'applicazione  all'Organismo  delle  norme  vigenti  in  materia  di
contratti pubblici e di pubblico impiego.