DECRETO LEGISLATIVO 15 febbraio 2010, n. 31

Disciplina (( . . . )) dei sistemi di stoccaggio del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi, nonche' benefici economici (( . . . )), a norma dell'articolo 25 della legge 23 luglio 2009, n. 99.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 23/03/2010 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 01/03/2021)
Testo in vigore dal: 10-4-2014
aggiornamenti all'articolo
                             Articolo 25 
              (Deposito nazionale e Parco tecnologico) 
 
  1.  Sono  soggetti  alle  disposizioni  del  presente   Titolo   la
localizzazione, la costruzione e l'esercizio del  Deposito  nazionale
di cui all'articolo 2, lettera i), nell'ambito del Parco  Tecnologico
di cui al presente articolo, ferme  restando  le  altre  disposizioni
normative e prescrizioni tecniche vigenti in materia. 
  2. Il Parco Tecnologico e' dotato di strutture comuni per i servizi
e per le funzioni necessarie alla gestione di un sistema integrato di
attivita'  operative,  di   ricerca   scientifica   e   di   sviluppo
tecnologico, di infrastrutture tecnologiche  per  lo  svolgimento  di
attivita' connesse  alla  gestione  dei  rifiuti  radioattivi  e  del
combustibile   irraggiato,   tra   cui   la   caratterizzazione,   il
trattamento,  il  condizionamento  e   lo   stoccaggio   nonche'   lo
svolgimento, secondo modalita'  definite  con  decreto  del  Ministro
dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell'ambiente e
della  tutela  del  territorio  e  del  mare  e   con   il   Ministro
dell'istruzione,  dell'universita'  e  della  ricerca,  di  tutte  le
attivita'  di  ricerca,  di  formazione  e  di  sviluppo  tecnologico
connesse   alla   gestione   dei   rifiuti   radioattivi    e    alla
radioprotezione. 
  3. La Sogin S.p.A. realizza il Parco Tecnologico, ed in particolare
il Deposito Nazionale e le strutture tecnologiche di supporto, con  i
fondi  provenienti  dalla  componente  tariffaria  che  finanzia   le
attivita' di competenza. Sulla base di accordi  tra  il  Governo,  la
Regione, gli enti locali interessati, nonche' altre amministrazioni e
soggetti privati, possono essere stabilite ulteriori e diverse  fonti
di finanziamento per  la  realizzazione  di  un  Centro  di  studi  e
sperimentazione. 
  3-bis. Nell'ambito del Parco Tecnologico, i programmi di ricerca  e
le azioni di sviluppo condotti  da  Sogin  S.p.A  e  funzionali  alle
attivita' di decommissioning e alla gestione dei rifiuti  radioattivi
sono finanziati dalla componente tariffaria di  cui  all'articolo  1,
comma 1, lettera a), del  decreto-legge  18  febbraio  2003,  n.  25,
convertito, con modificazioni, dalla legge 17 aprile 2003, n 83. 
  ((3-ter. L'esercente del  Parco  Tecnologico,  che  puo'  avvalersi
dell'Agenzia nazionale  per  le  nuove  tecnologie,  l'energia  e  lo
sviluppo economico sostenibile (ENEA) e di  altri  enti  di  ricerca,
presenta  al  Ministero  dello  sviluppo  economico  e  al  Ministero
dell'ambiente e della tutela del  territorio  e  del  mare,  ai  fini
dell'approvazione, un programma per attivita' di ricerca  e  sviluppo
nel campo della gestione del  combustibile  esaurito  e  dei  rifiuti
radioattivi, in linea con le esigenze del Programma nazionale di  cui
all'articolo 11 della direttiva 2011/70/Euratom. Il  Ministero  dello
sviluppo economico e il Ministero dell'ambiente e  della  tutela  del
territorio e del mare verificano i risultati  conseguiti  nonche'  la
corrispondenza degli stessi agli obiettivi prefissati  nel  Programma
nazionale.))