DECRETO LEGISLATIVO 1 agosto 2006, n. 249

Norme in materia di procedimento disciplinare a carico dei notai, in attuazione dell'articolo 7, comma 1, lettera e), della legge 28 novembre 2005, n. 246.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/8/2006, ad eccezione degli artt. 32, 33, 34, 35 e 36, che entrano in vigore il 1° gennaio 2007; degli artt. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, limitatamente all'articolo 135, commi 1, 2 e 3, della legge 16 febbraio 1913, n. 89 ivi richiamato, 28, 31, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 48, 49 e 52, commi 1, 3 e 5, che entrano in vigore il 1° giugno 2007.
Testo in vigore dal: 26-8-2006
                              Art. 24.
 Sostituzione dell'articolo 142 della legge 16 febbraio 1913, n. 89
  1.   L'articolo  142  della  legge  16 febbraio  1913,  n.  89,  e'
sostituito dal seguente:
  «Art. 142. - 1. E' punito con la destituzione:
    a) il  notaio che continua nell'esercizio delle funzioni notarili
durante  la  sospensione  o  durante l'interdizione temporanea, fatta
salva l'ipotesi prevista dall'articolo 137, comma 3;
    b) il   notaio   che   e'  recidivo  nelle  contravvenzioni  alle
disposizioni  indicate nell'articolo 27 o nell'articolo 138, comma 1,
lettere b), c), d),  ovvero  che  e' una seconda volta recidivo nelle
contravvenzioni   alle   disposizioni   indicate  nell'articolo 26  o
nell'articolo 51, secondo comma, numeri 1°, 8°, 11° e 12°;
    c) il  notaio  che  abbandona  la  sede  in occasione di malattie
epidemiche o contagiose;
    d) il  notaio che dolosamente non ha conservato i repertori o gli
atti  da  lui  ricevuti  o  presso  di  lui  depositati,  fatta salva
l'applicazione della legge penale.».