DECRETO LEGISLATIVO 5 aprile 2006, n. 160

Nuova disciplina dell'accesso in magistratura, nonche' in materia di progressione economica e di funzioni dei magistrati, a norma dell'articolo 1, comma 1, lettera a), della legge 25 luglio 2005, n. 150.

note: Entrata in vigore del decreto: 14-5-2006 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 23/10/2021)
Testo in vigore dal: 21-4-2015
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 10. 
                             (Funzioni) 
  1.  I  magistrati  ordinari  sono  distinti  secondo  le   funzioni
esercitate. 
  2. Le funzioni giudicanti sono: di primo grado, di secondo grado  e
di legittimita'; semidirettive di primo grado, semidirettive  elevate
di primo grado e semidirettive di secondo grado; direttive  di  primo
grado, direttive elevate di primo grado, direttive di secondo  grado,
direttive di legittimita', direttive superiori e  direttive  apicali.
Le funzioni requirenti sono: di primo grado,  di  secondo  grado,  di
coordinamento nazionale e di  legittimita';  semidirettive  di  primo
grado, semidirettive  elevate  di  primo  grado  e  semidirettive  di
secondo grado; direttive di primo grado, direttive elevate  di  primo
grado,  direttive  di  secondo  grado,  direttive  di   coordinamento
nazionale, direttive di legittimita', direttive superiori e direttive
apicali. 
  3. Le funzioni giudicanti di primo grado  sono  quelle  di  giudice
presso il tribunale ordinario, presso il tribunale per  i  minorenni,
presso  l'ufficio  di  sorveglianza  nonche'  di  magistrato  addetto
all'ufficio del massimario e del ruolo della Corte di cassazione;  le
funzioni  requirenti  di  primo  grado  sono  quelle   di   sostituto
procuratore della Repubblica presso il tribunale ordinario  e  presso
il tribunale per i minorenni. 
  4.  Le  funzioni  giudicanti  di  secondo  grado  sono  quelle   di
consigliere presso la corte di appello;  le  funzioni  requirenti  di
secondo grado sono quelle di sostituto procuratore generale presso la
corte di appello. 
  5. Le funzioni requirenti di coordinamento nazionale sono quelle di
sostituto presso la direzione nazionale antimafia. 
  6.  Le  funzioni  giudicanti  di  legittimita'   sono   quelle   di
consigliere presso la Corte di cassazione; le funzioni requirenti  di
legittimita' sono quelle di sostituto procuratore generale presso  la
Corte di cassazione. 
  7. Le funzioni semidirettive giudicanti di primo grado sono  quelle
di presidente di sezione presso il tribunale ordinario, di presidente
e di presidente aggiunto della  sezione  dei  giudici  unici  per  le
indagini preliminari; le funzioni semidirettive requirenti  di  primo
grado sono quelle di procuratore aggiunto presso il tribunale. 
  ((7-bis. Le  funzioni  semidirettive  requirenti  di  coordinamento
nazionale sono quelle di procuratore nazionale aggiunto.)) 
  8. Le funzioni semidirettive giudicanti elevate di primo grado sono
quelle di presidente della sezione dei giudici unici per le  indagini
preliminari negli uffici aventi sede nelle citta' di cui all'articolo
1 del decreto-legge 25 settembre 1989, n. 327, convertito dalla legge
24 novembre 1989, n. 380. 
  9. Le funzioni  semidirettive  giudicanti  di  secondo  grado  sono
quelle di presidente di  sezione  presso  la  corte  di  appello;  le
funzioni semidirettive requirenti di secondo  grado  sono  quelle  di
avvocato generale presso la corte di appello. 
  10. Le funzioni direttive giudicanti di primo grado sono quelle  di
presidente del tribunale ordinario e di presidente del tribunale  per
i minorenni; le funzioni direttive requirenti  di  primo  grado  sono
quelle di procuratore della Repubblica presso il tribunale  ordinario
e  di  procuratore  della  Repubblica  presso  il  tribunale  per   i
minorenni. 
  11. Le funzioni direttive giudicanti elevate di  primo  grado  sono
quelle di presidente del tribunale ordinario negli uffici aventi sede
nelle citta' di cui all'articolo 1  del  decreto-legge  25  settembre
1989, n. 327, convertito dalla legge 24 novembre 1989, n. 380,  e  di
presidente dei tribunali  di  sorveglianza  di  cui  alla  tabella  A
allegata  alla  legge  26  luglio  1975,   n.   354,   e   successive
modificazioni. Le funzioni  direttive  requirenti  elevate  di  primo
grado sono quelle di procuratore della Repubblica presso il tribunale
ordinario nelle medesime citta'. 
  12. Le funzioni direttive giudicanti di secondo grado  sono  quelle
di  presidente  della  corte  di  appello;  le   funzioni   direttive
requirenti di secondo  grado  sono  quelle  di  procuratore  generale
presso la corte di appello. 
  13. Le funzioni direttive  requirenti  di  coordinamento  nazionale
sono quelle di procuratore nazionale antimafia. 
  14. Le funzioni direttive giudicanti di legittimita' sono quelle di
presidente  di  sezione  della  Corte  di  cassazione;  le   funzioni
direttive requirenti di legittimita' sono quelle di avvocato generale
presso la Corte di cassazione. 
  15. Le funzioni direttive superiori giudicanti di legittimita' sono
quelle  di  presidente  aggiunto  della  Corte  di  cassazione  e  di
presidente del Tribunale superiore delle acque pubbliche; le funzioni
direttive  superiori  requirenti  di  legittimita'  sono  quelle   di
procuratore generale aggiunto presso la Corte di cassazione. 
  16. Le funzioni direttive apicali giudicanti di  legittimita'  sono
quelle di primo presidente della Corte  di  cassazione;  le  funzioni
direttive  apicali  requirenti  di  legittimita'   sono   quelle   di
procuratore generale presso la Corte di cassazione.