DECRETO LEGISLATIVO 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/4/2006, ad eccezione delle disposizioni della Parte seconda che entrano in vigore il 12/8/2006. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 18/11/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 21-7-2017
aggiornamenti all'articolo
                               ART. 30 
                  Impatti ambientali interregionali 
 
  1. Nel caso di piani e programmi soggetti a  VAS,  di  progetti  di
interventi e di opere sottoposti a procedura  di  VIA  di  competenza
regionale, i quali risultino  localizzati  anche  sul  territorio  di
regioni confinanti, le  procedure  di  valutazione  e  autorizzazione
ambientale sono effettuate d'intesa tra le autorita' competenti. 
  2. Nel caso di piani e programmi soggetti a  VAS,  di  progetti  di
interventi e di  opere  sottoposti  a  VIA  di  competenza  regionale
nonche' di impianti o parti di essi le  cui  modalita'  di  esercizio
necessitano del provvedimento di autorizzazione integrata  ambientale
con esclusione di quelli previsti dall'allegato XII, i quali  possano
avere impatti ambientali rilevanti ovvero effetti ambientali negativi
e significativi su  regioni  confinanti,  l'autorita'  competente  e'
tenuta a darne informazione e ad acquisire i pareri  delle  autorita'
competenti di tali regioni, nonche' degli  enti  locali  territoriali
interessati dagli impatti. 
  ((2-bis. Nei casi di cui al comma 2, ai fini  dell'espressione  dei
rispettivi pareri, l'autorita' competente mette  a  disposizione  nel
proprio sito  web  tutta  la  documentazione  pervenuta  affinche'  i
soggetti di cui al  comma  2  rendano  le  proprie  determinazioni.))
((112)) 
 
---------------- 
AGGIORNAMENTO (112) 
  Il D.Lgs. 16 giugno 2017, n. 104 ha disposto (con l'art. 23,  comma
1)  che  "Le  disposizioni  del  presente  decreto  si  applicano  ai
procedimenti di verifica di assoggettabilita' a VIA e ai procedimenti
di VIA avviati dal 16 maggio 2017". 
  Ha inoltre disposto (con l'art. 23, comma 2) che "I procedimenti di
verifica di assoggettabilita' a VIA pendenti alla data del 16  maggio
2017, nonche' i procedimenti di VIA per i progetti per i  quali  alla
medesima data  risulti  avviata  la  fase  di  consultazione  di  cui
all'articolo 21 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, ovvero
sia stata presentata l'istanza di cui all'articolo  23  del  medesimo
decreto   legislativo,   restano   disciplinati    dalla    normativa
previgente".