DECRETO LEGISLATIVO 13 ottobre 2005, n. 217

Ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco a norma dell'articolo 2 della legge 30 settembre 2004, n. 252.

note: Entrata in vigore del decreto: 9-11-2005 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/09/2020)
Testo in vigore dal: 21-11-2018
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 16. 
  (( (Attribuzione di uno scatto convenzionale ai capi reparto). )) 
 
  ((1. E'  attribuito  uno  scatto  convenzionale  al  personale  con
qualifica di capo reparto che abbia maturato cinque anni di effettivo
servizio nella qualifica,  che  nel  triennio  precedente  non  abbia
riportato una sanzione disciplinare pari o piu' grave della  sanzione
pecuniaria, e che non sia stato sospeso cautelarmente  dal  servizio,
rinviato a giudizio o ammesso ai riti alternativi per  i  delitti  di
cui all'articolo 10, comma 1, del  decreto  legislativo  31  dicembre
2012, n. 235,  ovvero  sottoposto  a  procedimento  disciplinare  per
l'applicazione di una sanzione disciplinare pari o piu'  grave  della
sanzione pecuniaria. In caso di proscioglimento, l'attribuzione dello
scatto  convenzionale  avviene  anche  con  effetto  retroattivo.  Il
predetto personale, ferma restando  la  qualifica  rivestita,  assume
contestualmente la denominazione di "esperto".)) 
                                                               ((12)) 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (5) 
  Il D.L. 20 giugno 2012, n. 79, convertito con  modificazioni  dalla
L. 7 agosto 2012, n. 131, ha disposto (con l'art.  3,  comma  6)  che
"Limitatamente  alle  procedure  concorsuali  di  cui   al   presente
articolo, la durata dei corsi di formazione previsti  dagli  articoli
12, comma 1, lettera a), e 16,  comma  1,  lettera  a),  del  decreto
legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, e' ridotta a cinque settimane". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (12) 
  Il D.Lgs. 6 ottobre 2018, n. 127 ha disposto (con l'art. 12,  comma
1) che gli effetti giuridici ed economici di cui al presente articolo
decorrono dalla data del 1° gennaio 2018.