DECRETO LEGISLATIVO 7 settembre 2005, n. 209

Codice delle assicurazioni private.

note: Entrata in vigore del decreto: 1-1-2006 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/04/2022)
Testo in vigore dal: 30-6-2015
aggiornamenti all'articolo
                            Art. 205-bis 
(( (Vigilanza sulle funzioni  e  le  attivita'  esternalizzate  dalle
       imprese aventi sede nel territorio della Repubblica) )) 
 
  ((1. L'IVASS puo' effettuare,  direttamente  o  attraverso  persone
appositamente incaricate, ispezioni nei locali  del  fornitore  delle
attivita' esternalizzate avente sede in altro Stato membro, dirette a
verificare ogni elemento utile ai fini dell'esercizio  dell'attivita'
di vigilanza sulle funzioni e le attivita' esternalizzate. 
  2. Prima di procedere  all'ispezione  l'IVASS  informa  l'autorita'
competente dello Stato membro in cui ha sede il fornitore.  Nel  caso
in cui non sia individuabile un'autorita'  competente,  l'informativa
e' fornita all'autorita' di vigilanza assicurativa dello stesso Stato
membro. 
  3.  L'IVASS  puo'  delegare  l'ispezione  di   cui   al   comma   1
all'autorita' di vigilanza dello Stato  membro  in  cui  ha  sede  il
fornitore. 
  4. Qualora l'IVASS abbia  informato  l'autorita'  competente  dello
Stato membro in cui ha sede il fornitore  di  servizi  della  propria
intenzione di procedere a un'ispezione nei locali  del  fornitore  ai
sensi del comma 1 o dell'articolo 30-septies, comma 5, lettera c),  e
all'IVASS non sia di fatto  consentito  il  diritto  di  effettuarle,
l'IVASS puo' rinviare la questione all'AEAP ai sensi dell'articolo 19
del regolamento (UE) n. 1094/2010. 
  5.  L'autorita'  di  vigilanza  dello  Stato  membro  d'origine  di
un'impresa di assicurazione o di riassicurazione, il cui fornitore di
attivita' esternalizzate abbia sede nel territorio della  Repubblica,
puo'  svolgere,  direttamente  o  attraverso  persone   appositamente
incaricate, ispezioni nei locali del fornitore, dirette a  verificare
ogni  elemento  utile  ai  fini  dell'esercizio   dell'attivita'   di
vigilanza sulle funzioni e  le  attivita'  esternalizzate.  Prima  di
procedere all'ispezione l'autorita'  di  vigilanza  informa  l'IVASS.
L'IVASS, ove lo richieda, ha diritto di parteciparvi. 
  6. L'autorita' di vigilanza puo' delegare  l'ispezione  di  cui  al
comma 5 all'IVASS.))