DECRETO LEGISLATIVO 25 luglio 2005, n. 151

Attuazione delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, nonche' allo smaltimento dei rifiuti.

note: Entrata in vigore del decreto: 13-8-2005 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/03/2014)
Testo in vigore dal: 12-4-2014
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 15 
(Comitato di vigilanza e di controllo e comitato di  indirizzo  sulla
                         gestione dei RAEE) 
 
  1. Con decreto  del  Ministro  dell'ambiente  e  della  tutela  del
territorio, da adottarsi entro sei mesi  dalla  data  di  entrata  in
vigore del  presente  decreto,  e'  istituito,  presso  il  Ministero
dell'ambiente e della tutela del territorio, il Comitato di vigilanza
e di controllo sulla gestione dei RAEE, con i seguenti compiti: 
a) predispone ed aggiornare il registro di cui all'articolo 14, comma
   1, sulla  base  delle  comunicazioni  delle  Camere  di  commercio
   previste allo stesso articolo 14, comma 3; 
b) raccogliere,  esclusivamente  in  formato  elettronico,   i   dati
   relativi  ai  prodotti  immessi  sul  mercato  e   alle   garanzie
   finanziarie che i produttori sono tenuti a comunicare al  Registro
   ai sensi dell'articolo 13, comma 6 e 7; 
c) calcolare, sulla  base  dei  dati  di  cui  alla  lettera  b),  le
   rispettive quote di mercato dei produttori; 
d) programmare e disporre, sulla base di  apposito  piano,  ispezioni
   nei confronti dei produttori che non effettuano  le  comunicazioni
   di cui  alla  lettera  b)  e,  su  campione,  sulle  comunicazioni
   previste alla stessa lettera b); 
e) vigilare affinche' le apparecchiature immesse sul mercato dopo  il
   13 agosto 2005  rechino  l'identificativo  del  produttore  ed  il
   marchio di cui all'articolo 13, comma 4, e affinche' i  produttori
   che forniscono apparecchiature elettriche ed elettroniche mediante
   tecniche di comunicazione a distanza informino il  registro  sulla
   conformita' alle disposizioni di cui all'articolo 10, comma 3; 
f) elaborare i dati  relativi  agli  obiettivi  di  recupero  di  cui
   all'articolo 9, comma  2,  e  predisporre  le  relazioni  previste
   all'articolo 17. 
  2. ((COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 14 MARZO 2014, N. 49)). 
  3. ((IL D.LGS. 14 MARZO 2014, N. 49 HA CONFERMATO L'ABROGAZIONE DEL
PRESENTE COMMA)). 
  4. Con il decreto previsto all'articolo 13, comma 8, e',  altresi',
istituito, presso il  Ministero  dell'ambiente  e  della  tutela  del
territorio, il Comitato d'indirizzo sulla gestione dei RAEE e ne sono
definite la composizione ed il regolamento  di  funzionamento.  Detto
comitato supporta il Comitato previsto al comma  1  nell'espletamento
dei compiti ad esso attribuiti.