DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2005, n. 82

Codice dell'amministrazione digitale.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/1/2006. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 10/09/2021)
vigente al 27/10/2021
Testo in vigore dal: 17-7-2020
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 14 
           Rapporti tra Stato, Regioni e autonomie locali 
 
  1. In attuazione del disposto  dell'articolo  117,  secondo  comma,
lettera r), della Costituzione, lo Stato disciplina il  coordinamento
informatico  dei  dati  dell'amministrazione  statale,  regionale   e
locale, dettando anche le regole tecniche necessarie per garantire la
sicurezza e l'interoperabilita' dei sistemi informatici e dei  flussi
informativi per la circolazione e lo scambio dei dati e per l'accesso
ai servizi erogati in rete dalle amministrazioni medesime. 
  2. Lo Stato, le regioni e le autonomie locali promuovono le  intese
e gli accordi e adottano, attraverso  la  Conferenza  unificata,  gli
indirizzi utili per realizzare  gli  obiettivi  dell'Agenda  digitale
europea e nazionale e  realizzare  un  processo  di  digitalizzazione
dell'azione   amministrativa   coordinato   e   condiviso    e    per
l'individuazione delle Linee guida. ((La Presidenza del Consiglio dei
ministri, anche avvalendosi dell'AgID,))  assicura  il  coordinamento
informatico dell'amministrazione statale, regionale e locale, con  la
finalita' di progettare  e  monitorare  l'evoluzione  strategica  del
sistema  informativo  della   pubblica   amministrazione,   favorendo
l'adozione  di  infrastrutture  e  standard  che  riducano  i   costi
sostenuti  dalle  amministrazioni  e  migliorino  i  servizi  erogati
((assicurando un adeguato livello di sicurezza informatica, in  linea
con le migliori pratiche e gli standard nazionali  ed  internazionali
per  la  protezione  delle  proprie  reti,  nonche'  promuovendo   la
consapevolezza dei lavoratori sull'uso sicuro  dei  suddetti  sistemi
informativi, anche attraverso la diffusione di apposite  linee  guida
che disciplinano anche la tipologia di attivita' che  possono  essere
svolte.)). 
  2-bis.  Le  regioni  promuovono  sul  territorio  azioni   tese   a
realizzare un processo di digitalizzazione dell'azione amministrativa
coordinato e condiviso tra le autonomie locali. 
  2-ter. Le regioni e gli enti locali digitalizzano  la  loro  azione
amministrativa   e   implementano   l'utilizzo    delle    tecnologie
dell'informazione  e  della  comunicazione  per   garantire   servizi
migliori ai cittadini e alle imprese, secondo le modalita' di cui  al
comma 2. 
  3. COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 26 AGOSTO 2016, N. 179. 
  3-bis. COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 26 AGOSTO 2016, N. 179.