DECRETO LEGISLATIVO 23 aprile 2004, n. 124

Razionalizzazione delle funzioni ispettive in materia di previdenza sociale e di lavoro, a norma dell'articolo 8 della legge 14 febbraio 2003, n. 30.

note: Entrata in vigore del decreto: 27-5-2004 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/04/2022)
Testo in vigore dal: 15-9-2020
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 12. 
            Diffida accertativa per crediti patrimoniali 
 
  1.  Qualora  nell'ambito  dell'attivita'  di   vigilanza   emergano
inosservanze alla disciplina contrattuale da cui scaturiscono crediti
patrimoniali  in  favore  dei  prestatori  di  lavoro,  il  personale
ispettivo delle Direzioni del lavoro diffida il datore  di  lavoro  a
corrispondere gli importi risultanti dagli accertamenti. ((La diffida
trova altresi' applicazione nei confronti dei soggetti che utilizzano
le prestazioni di lavoro, da ritenersi solidalmente responsabili  dei
crediti accertati)). 
  2. Entro trenta giorni dalla notifica della diffida accertativa, il
datore di lavoro puo' promuovere tentativo di conciliazione presso la
Direzione provinciale del lavoro. ((In caso di accordo, risultante da
verbale sottoscritto dalle parti, il provvedimento di  diffida  perde
efficacia e, per il verbale medesimo,  non  trovano  applicazione  le
disposizioni di cui all'articolo 2113, commi primo, secondo e  terzo,
del codice civile. Entro il  medesimo  termine,  in  alternativa,  il
datore di lavoro puo' promuovere ricorso avverso il provvedimento  di
diffida al direttore dell'ufficio che ha adottato l'atto. Il ricorso,
notificato anche al lavoratore, sospende l'esecutivita' della diffida
ed e' deciso nel termine di sessanta giorni dalla presentazione)). 
  3. Decorso inutilmente il termine di cui al comma 2 o  in  caso  di
mancato raggiungimento dell'accordo, attestato da  apposito  verbale,
((oppure in caso  di  rigetto  del  ricorso,))  il  provvedimento  di
diffida di cui al  comma  1  acquista  ((...))  efficacia  di  titolo
esecutivo. 
  4. ((COMMA ABROGATO DAL D.L. 16 LUGLIO 2020, N. 76, CONVERTITO  CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 11 SETTEMBRE 2020, N. 120)).