DECRETO LEGISLATIVO 1 aprile 2004, n. 111

Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Friuli-Venezia Giulia concernenti il trasferimento di funzioni in materia di viabilita' e trasporti.

note: Entrata in vigore del decreto: 19-5-2004 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/03/2007)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 13-4-2007
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 7
             Funzioni del Compartimento dell'ANAS S.p.a.
                      del Friuli-Venezia Giulia

  1.  Le  funzioni  previste  dal  presente  decreto in capo all'ANAS
S.p.a.    sono   dallo   stesso   esercitate   attraverso   l'attuale
Compartimento  ovvero  attraverso  altra  struttura  autonoma  per il
Friuli-Venezia Giulia con sede in Trieste.
  2. Il personale dell'ente di cui al comma 1 e' trasferito in numero
di  160 unita' suddivise per categoria, secondo quanto previsto nella
tabella allegata sub D). L'individuazione del personale da trasferire
avviene  secondo  le  procedure  di cui al decreto del Presidente del
Consiglio  dei  Ministri  22 dicembre 2000, n. 448, da avviarsi entro
quindici giorni dalla data di entrata in vigore della legge regionale
di riordino e di attribuzione delle funzioni in materia di viabilita'
di  cui  al  presente  decreto,  da  adottarsi ((entro il 31 dicembre
2007)).
  3.  Qualora  non  si provveda all'adozione della legge regionale di
cui  al  comma  2 entro il termine previsto, il personale e' comunque
trasferito  alla Regione; in tale caso le procedure di cui al decreto
del  Presidente  del Consiglio dei Ministri 22 dicembre 2000, n. 448,
sono avviate ((entro il 15 gennaio 2008)).
  4.  La  Regione  si  avvale  per  lo  svolgimento delle funzioni in
materia di viabilita' di cui al presente decreto, dell'ente di cui al
comma  1, secondo i criteri e le modalita' definiti convenzionalmente
con  quest'ultimo,  fino  al  completamento delle procedure di cui al
decreto  del  Presidente del Consiglio dei Ministri 22 dicembre 2000,
n. 448.
  5.  La  determinazione  della  partecipazione  erariale relativa al
trasferimento  del  personale  di  cui  al  presente  articolo  fara'
comunque riferimento al numero di unita' individuate al comma 2.