DECRETO LEGISLATIVO 31 ottobre 2002, n. 270

Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Friuli-Venezia Giulia concernenti il trasferimento di funzioni in materia di invalidi civili.

Testo in vigore dal: 26-12-2002
                               Art. 6.
                      Disposizioni finanziarie
  1.  Fermo  restando quanto previsto dall'articolo 130, comma 1, del
decreto  legislativo  31 marzo  1998,  n.  112,  in  via transitoria,
all'assegnazione   delle   risorse   finanziarie   per  le  spese  di
funzionamento e per il personale, si provvede in conformita' a quanto
previsto  dal  decreto  del  Presidente  del  Consiglio  dei Ministri
26 maggio   2000,   recante:  "Individuazione  delle  risorse  umane,
finanziarie,  strumentali ed organizzative da trasferire alle regioni
in  materia  di  funzioni  di concessione dei trattamenti economici a
favore  degli invalidi civili, ai sensi dell'articolo 130 del decreto
legislativo  31 marzo 1998, n. 112", e dal decreto del Presidente del
Consiglio   del  Ministri  13 novembre  2000,  recante:  "Criteri  di
ripartizione  e  ripartizione  tra  le  regioni per l'esercizio delle
funzioni  conferite dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, in
materia  di  concessione  di  trattamenti  economici  a  favore degli
invalidi civili".
  2.  Con  la  legge  statale  che,  ai sensi dell'articolo 63, comma
quinto,  della  legge  costituzionale  31 gennaio 1963, n. 1, Statuto
speciale  della  Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia, modifichera'
il titolo IV dello Statuto, si provvedera', entro tre anni dalla data
di  entrata  in  vigore  del  presente  decreto,  a garantire, in via
definitiva,  il  finanziamento delle spese necessarie per l'esercizio
delle  funzioni trasferite, previa valutazione, d'intesa tra lo Stato
e la Regione, delle spese aggiuntive documentate.
  Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserito
nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.
    Dato a Roma, addi' 31 ottobre 2002
                               CIAMPI
                              Berlusconi,  Presidente  del  Consiglio
                              dei Ministri
                              La  Loggia,  Ministro  per  gli  affari
                              regionali
                              Pisanu, Ministro dell'interno
                              Tremonti,   Ministro   dell'economia  e
                              delle finanze
                              Frattini,   Ministro  per  la  funzione
                              pubblica
Visto, il Guardasigilli: Castelli
          Note all'art. 6:
              -  Il  testo  del  comma  1, dell'art. 130, del decreto
          legislativo  31 marzo 1998, n. 112, e' riportato nella nota
          all'art. 1.
              -  Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
          26 maggio 2000 e' citato nelle note all'art. 4.
              -  Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
          13 novembre 2000 e' citato nelle note all'art. 4.
              -  L'art.  63,  della  legge  costituzionale 31 gennaio
          1963,  n.  1 (Statuto speciale della regione Friuli-Venezia
          Giulia),   e'  stato  integrato  dall'art.  5  della  legge
          costituzionale  31 gennaio  2001,  n.  2  (pubblicata nella
          Gazzetta Ufficiale n. 26 del 1 febbraio 2001, si riporta il
          testo del quinto comma:
              "Le disposizioni contenute nel titolo IV possono essere
          modificate  con  leggi  ordinarie,  su  proposta di ciascun
          membro  delle  Camere,  del  Governo e della regione, e, in
          ogni caso, sentita la regione.".