MINISTERO DELL'INTERNO
DECRETO 2 dicembre 2002, n. 276

Regolamento recante norme per la disciplina dei concorsi per l'accesso ai ruoli dei commissari, dei direttori tecnici e dei direttivi medici della Polizia di Stato e dei concorsi per l'accesso al ruolo direttivo speciale ed al ruolo speciale ad esaurimento dei direttori tecnici della Polizia di Stato.

note: Entrata in vigore del decreto: 4-1-2003 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 04/03/2003)
  • Articoli
  • CONCORSI PUBBLICI PER L'ACCESSO AI RUOLI DEI COMMISSARI,
    DEI DIRETTORI TECNICI E DEI DIRETTIVI MEDICI DELLA POLIZIA DI STATO
    Capo I
    Disposizioni di carattere generale
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • Concorsi per l'accesso al ruolo dei commissari
  • 14
  • 15
  • Concorsi per l'accesso ai ruoli dei direttori tecnici
  • 16
  • 17
  • 18
  • Concorsi per l'accesso al ruolo dei direttivi medici
  • 19
  • 20
  • 21
  • orig.
  • CONCORSI INTERNI PER L'ACCESSO AI RUOLI DEI COMMISSARI,
    DEI DIRETTORI TECNICI E DEI DIRETTIVI MEDICI DELLA POLIZIA DI STATO
    Capo I
    Disposizioni di carattere generale
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • Concorsi interni per l'accesso al ruolo dei commissari
  • 27
  • Concorsi interni per l'accesso ai ruoli dei direttori tecnici
  • 28
  • Concorsi interni per l'accesso al ruolo dei direttivi medici
  • 29
  • CONCORSI INTERNI PER L'ACCESSO AL RUOLO DIRETTIVO SPECIALE
    ED AL RUOLO SPECIALE AD ESAURIMENTO DEI DIRETTORI TECNICI
    DELLA POLIZIA DI STATO
    Capo I
    Disposizioni di carattere generale
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • Concorsi per l'accesso al ruolo direttivo speciale
  • 36
  • 37
  • 38
  • Concorsi per l'accesso al ruolo speciale ad esaurimento
    dei direttori tecnici
  • 39
  • 40
  • 41
  • DISPOSIZIONI COMUNI E FINALI
    Capo I
    Disposizioni comuni
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • Disposizioni transitorie e finali
  • 50
  • 51
  • Allegati
Testo in vigore dal: 4-1-2003
attiva riferimenti normativi
                               Art. 6.
                         Prova preselettiva
  1.  Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione siano
superiori  a  cinquanta  volte il numero dei posti messi a concorso e
non   siano  inferiori  a  cinquemila,  viene  effettuata  una  prova
preselettiva per determinare i candidati da ammettere alle successive
prove  scritte.  Il  test  preselettivo  e'  articolato  in quesiti a
risposta   a   scelta   multipla   riguardanti  l'accertamento  della
conoscenza delle materie come di seguito stabilito:
    a) per l'accesso al ruolo dei commissari: diritto penale, diritto
processuale  penale, diritto civile, diritto costituzionale e diritto
amministrativo;
    b) per  l'accesso  al  ruolo  dei  direttori  tecnici: discipline
d'esame  indicate  per  ciascun  settore  nella tabella 1 allegata al
presente regolamento;
    c) per   l'accesso  al  ruolo  dei  direttivi  medici:  patologia
speciale  medica, patologia speciale chirurgica, semeiotica e clinica
medica,  semeiotica  e  clinica  chirurgica, elementi di medicina del
lavoro e protezione antinfortunistica.
  2. La prova, il cui superamento costituisce requisito essenziale di
ammissione  al concorso, puo' essere svolta per gruppi predeterminati
di candidati, in una o piu' sedi ed in giorni diversi.
  3.  Sulla  base dei risultati della prova preselettiva e' ammesso a
sostenere le prove scritte del concorso un numero di candidati pari a
cinque  volte  il  numero  dei  posti  messi  a concorso, nonche', in
soprannumero,  i  candidati  che  abbiano riportato un punteggio pari
all'ultimo  degli  ammessi  entro i limiti dell'aliquota predetta. La
votazione  conseguita  non  concorre  alla  formazione  del punteggio
finale di merito.