DECRETO LEGISLATIVO 4 maggio 2001, n. 207

Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza, a norma dell'articolo 10 della legge 8 novembre 2000, n. 328.

note: Entrata in vigore del decreto: 16-6-2001 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/05/2008)
Testo in vigore dal: 16-6-2001
                               Art. 7.
                          Organi di Governo

  1.  Sono  organi  di  Governo dell'azienda pubblica di servizi alla
persona  il  consiglio  di amministrazione ed il presidente, nominati
secondo  le  forme  indicate  dai rispettivi statuti, che determinano
anche  la  durata  del  mandato  e le modalita' del funzionamento del
consiglio  di  amministrazione.  Il  presidente  ha la rappresentanza
legale dell'azienda.
  2.  Gli  statuti  prevedono  i requisiti necessari per ricoprire le
cariche di presidente o consigliere di amministrazione sulla base dei
criteri determinati con l'atto di intesa di cui all'articolo 5, comma
3.
  3.  Gli  organi  di  Governo  restano in carica per non piu' di due
mandati consecutivi, salvo che lo statuto disponga diversamente.
  4.  Ai  componenti gli organi di Governo delle IPAB e delle aziende
di  servizi  si  applicano le disposizioni di cui all'articolo 87 del
decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.
  5.  Gli  emolumenti  spettanti  ai componenti gli organi di Governo
sono determinati, sulla base dei criteri definiti dalla Regione sulla
base  dell'atto  di  intesa  di  cui  all'articolo 5, comma 3, con il
regolamento  di  organizzazione dell'azienda, approvato dal consiglio
di  amministrazione  entro  tre mesi dalla data del suo insediamento,
sottoposto ai controlli stabiliti dalla legge regionale.
          Nota all'art. 7, comma 4:
              - Il   decreto  legislativo  18 agosto  2000,  n.  267,
             recante: "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli
             enti  locali", e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
             227  del  28  settembre  2000, supplemento ordinario. Il
             testo dell'art. 87 e' il seguente:
              "Art.  87  (Consigli  di  amministrazione delle aziende
             speciali). - 1.  Fino  all'approvazione della riforma in
             materia  di  servizi  pubblici locali, ai componenti dei
             consigli di amministrazione delle aziende speciali anche
             consortili   si   applicano  le  disposizioni  contenute
             nell'art.  78,  comma  2,  nell'art.  79,  commi  3 e 4,
             nell'art. 81, nell'art. 85 e nell'art. 86.".