DECRETO LEGISLATIVO 4 maggio 2001, n. 207

Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza, a norma dell'articolo 10 della legge 8 novembre 2000, n. 328.

note: Entrata in vigore del decreto: 16-6-2001 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/05/2008)
Testo in vigore dal: 16-6-2001
                              Art. 11.
                              Personale

  1.  Il rapporto di lavoro dei dipendenti delle aziende pubbliche di
servizi alla persona ha natura privatistica ed e' disciplinato previa
istituzione  di  un  autonomo  comparto  di contrattazione collettiva
effettuata  secondo i criteri e le modalita' di cui al titolo III del
decreto   legislativo   3 febbraio   1993,   n.   29,   e  successive
modificazioni.   Detto  rapporto  e'  disciplinato  con  modalita'  e
tipologie,   anche   inerenti  a  forme  di  flessibilita',  tali  da
assicurare  il  raggiungimento  delle finalita' proprie delle aziende
medesime.
  2.  I  requisiti  e  le  modalita' di assunzione del personale sono
determinati  dal  regolamento  di  cui  all'articolo 7,  comma 5, nel
rispetto  di  quanto  previsto  in  materia dai contratti collettivi,
adottando  il  metodo  della  programmazione delle assunzioni secondo
quanto  previsto  dall'articolo  39, comma 1, della legge 27 dicembre
1997,   n.   449,   e   assicurando   idonee  procedure  selettive  e
pubblicizzate.
  3.  Gli  statuti  debbono garantire l'applicazione al personale dei
contratti collettivi di lavoro.
          Nota all'art. 11, comma 1:
              - Il  decreto  legislativo  3 febbraio  1993,  n.  29 e
             successive  modificazioni,  recante:  "Razionalizzazione
             dell'organizzazione  delle  amministrazioni  pubbliche e
             revisione   della  disciplina  in  materia  di  pubblico
             impiego,  a  norma  dell'art.  2  della legge 23 ottobre
             1992, n. 421", e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
             30 del 6 febbraio 1993, supplemento ordinario. Il titolo
             III  reca  testualmente:  "Contrattazione  collettiva  e
             rappresentativita' sindacale".

          Nota all'art. 11, comma 2:
              - La  legge  27 dicembre 1997, n. 449, recante: "Misure
             per  la  stabilizzazione  della  finanza  pubblica",  e'
             pubblicata  nella  Gazzetta  Ufficiale  n.  302  del  30
             dicembre 1997, supplemento ordinario. L'art. 39, comma 1
             reca testualmente:
              "Art.  39  (Disposizioni  in  materia  di assunzioni di
             personale  delle  amministrazioni  pubbliche e misure di
             potenziamento  e  di incentivazione del part-time). - 1.
             Al  fine di assicurare le esigenze di funzionalita' e di
             ottimizzare le risorse per il migliore funzionamento dei
             servizi    compatibilmente    con    le   disponibilita'
             finanziarie  e  di bilancio, gli organi di vertice delle
             amministrazioni     pubbliche     sono    tenuti    alla
             programmazione  triennale  del  fabbisogno di personale,
             comprensivo  delle  unita'  di  cui  alla legge 2 aprile
             1968, n. 482.".