DECRETO LEGISLATIVO 30 marzo 2001, n. 165

Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche.

note: Entrata in vigore del decreto: 24-5-2001 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/08/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 30-6-2022
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 6-ter 
(Linee  di  indirizzo  per  la  pianificazione  dei   fabbisogni   di
                             personale). 
 
  1. Con decreti di natura non regolamentare  adottati  dal  Ministro
per  la  pubblica  amministrazione  di  concerto  con   il   Ministro
dell'economia e delle finanze,  sono  definite,  nel  rispetto  degli
equilibri di finanza pubblica, linee di indirizzo  per  orientare  le
amministrazioni pubbliche nella predisposizione dei rispettivi  piani
dei fabbisogni di personale ai sensi dell'articolo 6, comma 2,  anche
con  riferimento  a  fabbisogni  prioritari  o   emergenti   e   alla
definizione  dei  nuovi  profili  professionali   individuati   dalla
contrattazione collettiva, con particolare  riguardo  all'insieme  di
conoscenze, ((competenze e  capacita'  del  personale))  da  assumere
anche per  sostenere  la  transizione  digitale  ed  ecologica  della
pubblica amministrazione ((e relative anche a strumenti e tecniche di
progettazione e partecipazione a bandi nazionali ed europei,  nonche'
alla gestione dei relativi finanziamenti)). 
  2. Le linee di indirizzo di cui al  comma  1  sono  definite  anche
sulla  base  delle  informazioni   rese   disponibili   dal   sistema
informativo del personale del Ministero dell'economia e delle finanze
-  Dipartimento  della  Ragioneria  generale  dello  Stato,  di   cui
all'articolo 60. 
  3. Con riguardo alle  regioni,  agli  enti  regionali,  al  sistema
sanitario nazionale e agli enti locali, i decreti di cui al  comma  1
sono adottati previa intesa in sede di Conferenza  unificata  di  cui
all'articolo 8, comma 6, della legge  5  giugno  2003,  n.  131.  Con
riguardo alle aziende e agli enti del Servizio sanitario nazionale, i
decreti di cui al comma 1 sono adottati  di  concerto  anche  con  il
Ministro della salute. 
  4. Le modalita' di acquisizione  dei  dati  del  personale  di  cui
all'articolo  60  sono  a  tal  fine  implementate   per   consentire
l'acquisizione  delle  informazioni  riguardanti  le  professioni   e
relative  competenze  professionali,  nonche'  i  dati  correlati  ai
fabbisogni. 
  5. Ciascuna amministrazione pubblica comunica secondo le  modalita'
definite dall'articolo 60  le  predette  informazioni  e  i  relativi
aggiornamenti annuali che vengono resi tempestivamente disponibili al
Dipartimento della funzione pubblica. La comunicazione dei  contenuti
dei piani e' effettuata entro trenta giorni dalla loro adozione e, in
assenza di tale comunicazione, e' fatto divieto alle  amministrazioni
di procedere alle assunzioni. 
  6. Qualora, sulla base del monitoraggio  effettuato  dal  Ministero
dell'economia e delle finanze di intesa  con  il  Dipartimento  della
funzione pubblica attraverso il sistema informativo di cui  al  comma
2, con riferimento alle  amministrazioni  dello  Stato,  si  rilevino
incrementi di spesa correlati alle  politiche  assunzionali  tali  da
compromettere gli obiettivi e gli equilibri di finanza  pubblica,  il
Ministro per la semplificazione e la  pubblica  amministrazione,  con
decreto di natura non regolamentare,  di  concerto  con  il  Ministro
dell'economia e delle finanze, adotta le necessarie misure correttive
delle linee di indirizzo  di  cui  al  comma  1.  Con  riguardo  alle
regioni, agli enti regionali, al sistema sanitario nazionale ed  agli
enti locali, le misure correttive sono adottate con le  modalita'  di
cui al comma 3. 
                                                              ((114)) 
 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (114) 
  Il D.L. 30 aprile 2022, n. 36, convertito con  modificazioni  dalla
L. 29 giugno 2022, n. 79, ha disposto (con l'art. 1, comma 2) che "In
fase di prima applicazione delle  disposizioni  di  cui  all'articolo
6-ter del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, come  modificato
dal presente articolo, le linee di indirizzo sono emanate entro il 30
giugno 2022, previo accordo in sede di Conferenza unificata ai  sensi
dell'articolo 9, comma 2, lettera  c),  del  decreto  legislativo  28
agosto 1997, n. 281".