DECRETO LEGISLATIVO 18 febbraio 2000, n. 56

Disposizioni in materia di federalismo fiscale, a norma dell'articolo 10 della legge 13 maggio 1999, n. 133.

note: Entrata in vigore del decreto: 30-3-2000 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/05/2021)
Testo in vigore dal: 1-8-2004
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 5
                   Rideterminazione delle aliquote

  1.  Alla rideterminazione delle aliquote e delle compartecipazioni,
di  cui  agli  articoli 2, 3 e 4, si provvede, ove necessario, per le
finalita'  di  cui  al  comma  4  dell'articolo  1,  con  decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro delle
finanze   e   del   Ministro   del   tesoro,  del  bilancio  e  della
programmazione  economica, previa intesa con la Conferenza permanente
per  i  rapporti  tra  lo Stato, le regioni e le province autonome di
Trento e Bolzano, secondo quanto previsto dal presente articolo.
  2.  Le  aliquote  di  cui agli articoli 2, 3 e 4 sono rideterminate
entro  il  30  luglio  2000  e  il 30 luglio 2001 sulla base dei dati
consuntivi  risultanti,  rispettivamente,  per  l'anno immediatamente
precedente.   ((   Per   l'anno   2004   le   predette   aliquote   e
compartecipazioni  sono  rideterminate, entro l'11 agosto 2004, sulla
base  dei  dati  consuntivi del penultimo anno precedente; per l'anno
2003 restano determinate nelle misure definite alla predetta data.
  3.  Alla  determinazione  delle  aliquote  e  compartecipazioni per
l'anno 2005 si provvede, in via provvisoria, entro il 31 ottobre 2004
sulla  base  dei  dati  consuntivi dell'anno 2003. Entro il 31 luglio
2005  si  provvede  alla  definitiva  determinazione delle aliquote e
compartecipazioni  sulla  base  dei dati di consuntivo risultanti per
l'anno  2004,  tenuto  conto  anche  delle  esigenze di rimodulazione
derivanti  dall'eventuale  minor gettito dell'imposta regionale sulle
attivita' produttive (IRAP) da riequilibrare preferibilmente mediante
la    rideterminazione   dell'aliquota   dell'addizionale   regionale
all'IRPEF, ove compatibile con gli andamenti finanziari delle singole
regioni.  Il  relativo  decreto  del  Presidente  del  Consiglio  dei
Ministri e' trasmesso alle competenti Commissioni parlamentari per il
parere. ))