DECRETO LEGISLATIVO 18 agosto 2000, n. 267

Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali.

note: Entrata in vigore del decreto: 13-10-2000 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/12/2022)
Testo in vigore dal: 1-1-2015
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 154 
   Osservatorio sulla finanza e la contabilita' degli enti locali 
 
  1. E' istituito, senza  nuovi  o  maggiori  oneri  per  la  finanza
pubblica,  presso  il  Ministero  dell'interno  l'Osservatorio  sulla
finanza e la contabilita' degli enti locali. (83) 
  2. L'Osservatorio ha il compito di promuovere, in raccordo  con  la
Commissione per l'armonizzazione contabile degli enti territoriali di
cui all'art. 3-bis del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118,  e
successive modificazioni, l'adeguamento e  la  corretta  applicazione
dei principi contabili da parte degli enti locali e di monitorare  la
situazione della finanza pubblica locale attraverso studi ed analisi,
anche in relazione  agli  effetti  prodotti  dall'applicazione  della
procedura di riequilibrio finanziario  pluriennale  di  cui  all'art.
243-bis. Nell'ambito dei suoi compiti, l'Osservatorio esprime pareri,
indirizzi ed orientamenti. (83) 
  3. Con decreto  del  Ministro  dell'interno,  di  concerto  con  il
Ministro  dell'economia  e  delle  finanze,  sentita  la   Conferenza
Stato-citta', sono disciplinate le modalita' di organizzazione  e  di
funzionamento. (83) 
  4. La  partecipazione  ai  lavori  dell'Osservatorio  e'  a  titolo
gratuito e non da' diritto ad alcun compenso o rimborso spese. (83) 
  5. Il  Ministro  dell'interno  puo'  assegnare  ulteriori  funzioni
nell'ambito delle finalita' generali del comma 2 ed emanare norme  di
funzionamento e di organizzazione. 
  6. L'Osservatorio si avvale delle strutture  e  dell'organizzazione
della Direzione centrale per  la  finanza  locale  e  per  i  servizi
finanziari dell'Amministrazione civile del Ministero dell'interno. 
  7. ((COMMA  ABROGATO  DAL  D.LGS.  23  GIUGNO  2011,  N.  118  COME
MODIFICATO DAL D.LGS. 10 AGOSTO 2014, N. 126)). 
 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (83) 
  Il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118, come  modificato  dal  D.Lgs.  10
agosto 2014, n. 126, ha disposto (con l'art.  80,  comma  1)  che  le
presenti modifiche "si applicano, ove non diversamente  previsto  nel
presente decreto, a decorrere dall'esercizio finanziario 2015, con la
predisposizione   dei   bilanci   relativi   all'esercizio   2015   e
successivi".