DECRETO LEGISLATIVO 30 luglio 1999, n. 300

Riforma dell'organizzazione del Governo, a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59.

note: Entrata in vigore del decreto: 14/09/1999 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/03/2022)
Testo in vigore dal: 29-8-2014
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 45 
             (Istituzione del ministero e attribuzioni) 
 
  1. E' istituito il Ministero del lavoro e delle politiche sociali. 
  2. Sono attribuite al Ministero le funzioni e i  compiti  spettanti
allo  Stato  in  materia  di  politiche  sociali,   con   particolare
riferimento alla prevenzione e riduzione delle condizioni di  bisogno
e disagio delle persone e delle famiglie, di politica  del  lavoro  e
sviluppo dell'occupazione, di tutela del  lavoro  e  dell'adeguatezza
del sistema previdenziale. 
  3. Al Ministero  sono  trasferite,  con  le  inerenti  risorse,  le
funzioni del Ministero del lavoro e della previdenza sociale, nonche'
le funzioni del Dipartimento per gli affari sociali, operante  presso
la Presidenza del Consiglio dei  Ministri,  ivi  compresa  quelle  in
materia di immigrazione,  eccettuate  quelle  attribuite,  anche  dal
presente decreto, ad altri Ministeri o agenzie, e fatte in ogni  caso
salve, ai sensi e per gli effetti degli articoli 1,  comma  2,  e  3,
comma 1, lettere a) e b), della  legge  15  marzo  1997,  n.  59,  le
funzioni conferite dalla vigente legislazione  alle  regioni  e  agli
enti  locali.  Il  Ministero  esercita  le  funzioni   di   vigilanza
sull'Agenzia per il servizio civile, di cui all'articolo 10, commi  7
e seguenti, del decreto  legislativo  30  luglio  1999,  n.  303.  Il
Ministero esercita altresi' le funzioni  di  vigilanza  spettanti  al
Ministero  del  lavoro  e   della   previdenza   sociale,   a   norma
dell'articolo  88,  sull'Agenzia  per  la  formazione  e   istruzione
professionale. 
  4. Al ministero sono altresi' trasferite, con le inerenti  risorse,
le funzioni che, da parte di apposite  strutture  e  con  riferimento
alle materie di cui al comma  1,  sono  esercitate:  dal  ((Ministero
degli affari esteri e della cooperazione internazionale)), in materia
di tutela previdenziale dei lavoratori emigrati;  dal  ministero  dei
trasporti  e  della  navigazione,  in  materia   di   vigilanza   sul
trattamento giuridico, economico, previdenziale ed assistenziale  del
personale  delle  aziende  autoferrotranviarie   e   delle   gestioni
governative, nonche'  in  materia  di  organizzazione,  assistenza  e
previdenza del lavoro marittimo, portuale e della pesca; dallo stesso
ministero dei trasporti e della navigazione in materia di  previdenza
e assistenza dei lavoratori addetti ai servizi  di  trasporto  aereo;
dal ministero dell'industria, del commercio  e  dell'artigianato,  in
materia di  servizio  ispettivo  per  la  sicurezza  mineraria  e  di
vigilanza sull'applicazione della legislazione attinente alla  salute
sui luoghi di  lavoro;  dal  ministero  dell'interno,  iniziative  di
cooperazione internazionale e attivita' di prevenzione e studio sulle
emergenze sociali. PERIODO ABROGATO DAL D.LGS. 29  ottobre  1999,  n.
419.