DECRETO LEGISLATIVO 31 marzo 1998, n. 115

Completamento del riordino dell'Agenzia per i servizi sanitari regionali, a norma degli articoli 1 e 3, comma 1, lettera c), della legge 15 marzo 1997, n. 59.

note: Entrata in vigore del decreto: 12-5-1998 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 23/07/2012)
Testo in vigore dal: 7-8-2012
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2 
                           (( (Organi) )) 
 
  ((1. Sono  organi  dell'Agenzia  il  Presidente,  il  Consiglio  di
amministrazione e il collegio dei revisori dei  conti.  I  componenti
degli organi dell'Agenzia  durano  in  carica  quattro  anni  e  sono
rinnovabili una sola volta. 
  2. Il Presidente assume la rappresentanza dell'Agenzia,  convoca  e
presiede il Consiglio di amministrazione, cura  le  relazioni  con  i
Ministeri, la Conferenza permanente per i rapporti tra lo  Stato,  le
regioni e le province autonome, anche  unificata  con  la  Conferenza
Stato-citta'  ed  autonomie  locali,  le  regioni  e  sovrintende  al
complesso dell'attivita'  dell'Agenzia,  anche  attraverso  verifiche
sullo stato di attuazione dei progetti assegnati.)) 
  3. Il consiglio di amministrazione e' composto dal presidente e  da
quattro membri. Il presidente e' nominato con decreto del  Presidente
del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro  della  sanita',
d'intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le
regioni  e  le  province  autonome.  I  membri   del   consiglio   di
amministrazione  sono  nominati  con  decreto  del   Presidente   del
Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro della sanita'; due di
essi sono designati dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo
Stato, le regioni e le province autonome, unificati con la Conferenza
Stato-Citta' ed autonomie locali. ((Il presidente e i componenti  del
consiglio di amministrazione sono scelti tra esperti di  riconosciuta
competenza documentata attraverso la presentazione di  curricula,  in
diritto sanitario,  in  organizzazione,  programmazione,  gestione  e
finanziamento del servizio sanitario, anche  estranei  alla  pubblica
amministrazione,  e  possono  essere  confermati,   con   le   stesse
modalita', una sola volta.)) 
  4. ((COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 28 GIUGNO 2012, N. 106)). 
  5. ((COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 28 GIUGNO 2012, N. 106)). 
                                                                  (2) 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  Il D.L. 3 ottobre 2006, n. 262, convertito con modificazioni  dalla
L. 24 novembre 2006, n. 286, ha disposto (con l'art.  2,  comma  162)
che "In via transitoria le nomine degli  organi  dell'Agenzia  per  i
servizi  sanitari  regionali,  di  cui  all'articolo  2  del  decreto
legislativo 31  marzo  1998,  n.  115,  e  successive  modificazioni,
cessano ove non  confermate  entro  sessanta  giorni  dalla  data  di
entrata in vigore del presente decreto".