DECRETO LEGISLATIVO 5 dicembre 1997, n. 430

Unificazione dei Ministeri del tesoro e del bilancio e della programmazione economica e riordino delle competenze del CIPE, a norma dell'articolo 7 della legge 3 aprile 1997, n. 94.

note: Entrata in vigore del decreto: 1-1-1998 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/06/1999)
Testo in vigore dal: 15-7-1999
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2
     Costituzione del Ministero del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica, unificazione delle funzioni e definizioni.
  1.  In  attuazione  dell'articolo  7, comma 1, della legge 3 aprile
1997,  n.  94,  e' costituito il Ministero del tesoro, del bilancio e
della programmazione economica, nel quale sono unificate e riordinate
le  funzioni gia' attribuite dall'ordinamento ai Ministeri del tesoro
e  del  bilancio  e  della  programmazione economica, contestualmente
soppressi,  nonche'  i  relativi  uffici,  il  personale e le risorse
finanziarie  e  strumentali,  secondo  le  disposizioni  del presente
decreto   legislativo   e  dei  regolamenti  di  attuazione  previsti
dall'articolo 7, comma 3, della citata legge 3 aprile 1997, n. 94.
  2.  L'organizzazione, la dotazione organica, l'individuazione degli
uffici   di  livello  dirigenziale  generale  e  degli  altri  uffici
dirigenziali, delle relative funzioni e la distribuzione dei posti di
funzione  dirigenziale,  sono  stabiliti  con  regolamenti ovvero con
decreti del Ministro, ai sensi dell'articolo 17 della legge 23 agosto
1988,  n.  400 ((, acquisito il parere della Commissione parlamentare
di  cui all'articolo 9 della legge 3 aprile 1997, n. 94)). Si applica
l'articolo  19  della  legge  15  marzo 1997, n. 59. La ridefinizione
degli organici e' effettuata in modo da assicurare l'invarianza della
spesa  di personale. I regolamenti prevedono la graduale soppressione
dei  ruoli esistenti e l'istituzione di un ruolo unico del personale,
articolato  in  aree  dipartimentali.  Fino all'istituzione del ruolo
unico,  i  regolamenti  assicurano forme ordinarie di mobilita' fra i
diversi  dipartimenti, nel rispetto dei requisiti di professionalita'
richiesti  per l'esercizio delle relative funzioni, ferme restando le
normative contrattuali in materia.
  3.  Nell'ambito  del  presente decreto legislativo sono adottate le
seguenti definizioni:
   a)   Ministero:   Ministero  del  tesoro,  del  bilancio  e  della
programmazione economica;
   b)   Ministro:   Ministro   del   tesoro,  del  bilancio  e  della
programmazione economica.