DECRETO LEGISLATIVO 11 giugno 1997, n. 205

Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 436, di attuazione della direttiva 94 / 25 / CE in materia di progettazione, di costruzione e immissione in commercio di unita' da diporto.

note: Entrata in vigore della legge: 6-7-1997
Testo in vigore dal: 6-7-1997
                               Art. 2.
  1. L'articolo 6 del decreto legislativo  14 agosto 1996, n. 436, e'
sostituito dal seguente:
  "Art.  6  (Valutazione  della  conformita'). -  1.  Ai  fini  della
immissione in commercio  della unita' da diporto e  dei componenti di
cui all'articolo 1,  che non siano gia' provvisti  della marcatura CE
ad  opera  di un  organismo  di  un  altro Stato  membro  dell'Unione
europea, il fabbricante o il  suo mandatario stabilito nel territorio
comunitario  espleta  le  seguenti  procedure  per  le  categorie  di
progettazione delle unita' da diporto A, B,  C e D, di cui al punto 1
dell'allegato II:
    a) per le categorie A e B:
  1) per le  unita' da diporto con scafo di  lunghezza inferiore a 12
metri: controllo di  fabbricazione interno e prove  (modulo A-bis) di
cui all'allegato V;
  2) per le  unita' da diporto con scafo di  lunghezza compresa tra i
12 metri e 24 metri: esame CE del tipo (modulo B) di cui all'allegato
VI seguita dalla  conformita' al tipo (modulo C)  di cui all'allegato
VII, oppure da  uno dei seguenti moduli: B e  D, o B e F, o  G o H di
cui agli allegati XII, XIII, XIV e XV;
    b) per la categoria C:
  1) per le unita' da diporto  con scafo di lunghezza inferiore ai 12
metri:
  a) in  caso di rispetto  delle norme armonizzate relative  ai punti
3.2  e 3.3  dell'allegato II:  controllo della  fabbricazione interno
(modulo A) di cui all'allegato IV;
  b)  in caso  di inosservanza  delle norme  armonizzate relative  ai
punti  3.2  e 3.3  dell'allegato  II:  controllo della  fabbricazione
interno e prove (modulo A-bis) di cui all'allegato V;
  2) per le  unita' da diporto con scafo di  lunghezza compresa tra i
12  metri  e  i 24  metri:  esame  CE  del  tipo (modulo  B)  di  cui
all'allegato VI seguita  dalla conformita' al tipo (modulo  C) di cui
all'allegato VII, o da uno dei seguenti moduli: B e D, o B e F, o G o
H di cui agli allegati XII, XIII, XIV e XV;
    c) per la categoria D:
  1) per le  unita' da diporto con scafo di  lunghezza compresa tra i
2,5 e 24  metri: controllo della fabbricazione interno  (modulo A) di
cui all'allegato IV;
  d) per i componenti di cui  all'allegato I: uno dei seguenti moduli
B e C, o B e  D, o B e F, o G o H di  cui agli allegati VI, VII, XII,
XIII, XIV e XV.
  2. Le avvertenze  e le istruzioni d'uso,  nonche' la documentazione
relativa  ai  mezzi di  attestazione  di  conformita', devono  essere
redatte anche in lingua italiana.
  3. Gli  organismi di  cui all'articolo  7 trasmettono  al Ministero
dell'industria, del  commercio e dell'artigianato e  al Ministero dei
trasporti e della navigazione l'elenco delle approvazioni rilasciate,
delle revoche e dei dinieghi  di approvazione sulle unita' da diporto
e sui componenti.
  4. Le spese per la valutazione  della conformita' sono a carico del
richiedente.".
           Nota agli articoli 2 e 3:
            - Per  quanto riguarda  il decreto legislativo  14 agosto
          1996, n.  436, ved. nota alle premesse.