DECRETO LEGISLATIVO 1 settembre 1993, n. 385

Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/1/1994. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/04/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 30-11-2021
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 52 
Comunicazioni del collegio sindacale e dei soggetti incaricati  della
                     revisione legale dei conti 
 
  1. Il collegio sindacale informa senza indugio la Banca d'Italia di
tutti gli atti o i fatti, di cui venga  a  conoscenza  nell'esercizio
dei propri compiti, che possano costituire  una  irregolarita'  nella
gestione delle banche o  una  violazione  delle  norme  disciplinanti
l'attivita'  bancaria.  A  tali  fini   lo   statuto   della   banca,
indipendentemente  dal  sistema  di   amministrazione   e   controllo
adottato, assegna all'organo che svolge la funzione  di  controllo  i
relativi compiti e poteri. 
  2. Il soggetto incaricato della revisione legale dei conti comunica
senza indugio alla Banca d'Italia gli atti o i fatti, rilevati  nello
svolgimento  dell'incarico,  che   possano   costituire   una   grave
violazione delle norme disciplinanti l'attivita' bancaria ovvero  che
possano pregiudicare la  continuita'  dell'impresa  o  comportare  un
giudizio negativo, un giudizio con rilievi  o  una  dichiarazione  di
impossibilita' di  esprimere  un  giudizio  sul  bilancio.  ((PERIODO
SOPPRESSO DAL D.LGS. 8 NOVEMBRE 2021, N. 182)). 
  2-bis. COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 27 GENNAIO 2010, N. 39. (36) 
  ((2-ter. Fermo restando quanto previsto dal comma  2,  il  soggetto
incaricato della revisione  legale  dei  conti  fornisce  alla  Banca
d'Italia, su richiesta di quest'ultima, ogni notizia, informazione  o
dato riguardanti la banca sottoposta a revisione legale dei conti.)) 
  3. I commi 1, primo periodo, e 2 si applicano anche ai soggetti che
esercitano i compiti ivi previsti presso le societa' che  controllano
le banche o che sono da queste controllate ai sensi dell'articolo 23. 
  ((3-bis. La Banca d'Italia puo' disporre la rimozione dall'incarico
del soggetto incaricato  della  revisione  legale  dei  conti  o  del
responsabile dell'incarico di revisione legale, qualora  il  soggetto
incaricato  della  revisione  legale  dei  conti  abbia  violato  gli
obblighi previsti dal comma 2. Il presente comma non  si  applica  ai
soggetti  indicati  al  comma  3,  fermo  restando  quanto   previsto
dall'articolo 61, comma 5.)) 
  4.  La  Banca  d'Italia  stabilisce  modalita'  e  termini  per  la
trasmissione delle informazioni previste dai ((commi 1, 2 e 2-ter)). 
  4-bis.  La  Banca  d'Italia  trasmette  alla  BCE  le  informazioni
ricevute ai sensi del  presente  articolo,  nei  casi  e  secondo  le
modalita' stabiliti dalle disposizioni del MVU. 
 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (36) 
  Il D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 39 ha disposto (con l'art. 43,  comma
1, lettera h)) che il  comma  2-bis  dell'articolo  52  del  presente
decreto legislativo e' abrogato, ma continua ad essere applicato fino
alla  data  di  entrata  in  vigore  dei  regolamenti  del   Ministro
dell'economia e delle finanze emanati ai sensi del  suddetto  decreto
legislativo.